domenica, 22 settembre 2019

FEDERVELA

Enoshima: ancora una buona giornata per gli Azzurri

enoshima ancora una buona giornata per gli azzurri
Redazione

Il campo olimpico di Enoshima, quello che ospiterà la Vela alle Olimpiadi di Tokyo 2020, non sta deludendo ed anche oggi, con condizioni di vento sui 12-15 nodi da Sud-Ovest e sole, tutte le classi hanno rispettato il programma con tre prove per quelle 'veloci’ e due per le altre, per le quali da oggi entra lo scarto.
 

Continuano alla grande i due equipaggi italiani del Nacra 17, che si confermano primi e secondi come ieri: Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) sono in testa con altri due primi posti ed un dodicesimo che scartano; Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) sono secondi con un secondo, un settimo ed un terzo posto.

“La squadra Nacra al momento sta andando molto bene - dichiara Gabriele Bruni, tecnico FIV Nacra 17 - ieri ed oggi sono stati i migliori due team della flotta. Tita e Banti sono riusciti ad esprimere una notevole velocità in poppa ed una buona lettura del campo di regata. Bissaro e Frascari hanno fatto degli ottimi recuperi e hanno concretizzato molto bene nelle prove in cui erano avanti. Entrambi gli equipaggi sono molto veloci rispetto al resto della flotta con queste condizioni”.


Negli RS:X maschili Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre), che oggi indossava la maglia giallo-oro che viene assegnata ai leader provvisori della classifica, scivola su un 34esimo posto nella prima prova, che scarta, e poi un decimo ed un settimo nelle prove successive lo fanno arretrare di un posto, in seconda posizione tra due windsurfer olandesi tra i migliori al mondo.

Nella tavola a vela femminile, Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) recupera qualche posizione ed è decima, grazie al quarto ed al terzo posto nelle prime due prove di oggi, sommati al 14esimo dell’ultima. Nella classifica femminile troviamo in testa due atlete cinesi.


Escono dal podio nella classifica provvisoria, ma restano entrambi nei primi dieci, gli equipaggi femminili del 470: Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano) sono quarte con i parziali odierni di 7 e 13, che diventa il loro scarto; Elena Berta e Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/YC Italiano) sono none con un 16esimo - che scartano - ed un 12esimo posto.

I ragazzi del 470, Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) chiudono la giornata con un bell’ottavo posto, ma nella prima prova devono scartare una bandiera nera che non gli consente di scartare invece il 31esimo posto nella seconda prova di ieri che pesa sul totale, sono 25esimi.

Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) è tredicesima nella classifica generale, con un 13esimo di giornata ed un 29esimo che scarta. Se negli RS:X femminili ci sono le veliste cinesi in evidenza, qui troviamo ben tre olandesi nei primi sei equipaggi. Francesca Frazza (FV Peschiera del Garda) resta in 52esima posizione con un 51esimo ed un 50esimo posto.

Nei ragazzi del Laser Standard, dove nei primi dieci ci sono ben tre equipaggi britannici e due neozelandesi, Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) chiude con un sesto posto la giornata odierna, cominciata con un 16esimo, questi risultati lo fanno risalire al ventesimo posto. Termina invece con una bandiera nera la seconda giornata di World Cup Series ad Enoshima per Nicolò Villa (CV Tivano), la scarta e registra il 31esimo della prima prova, è 46esimo overall.

 


12/09/2018 16:02:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci