domenica, 24 marzo 2019

FEDERVELA

Enoshima: ancora una buona giornata per gli Azzurri

enoshima ancora una buona giornata per gli azzurri
Redazione

Il campo olimpico di Enoshima, quello che ospiterà la Vela alle Olimpiadi di Tokyo 2020, non sta deludendo ed anche oggi, con condizioni di vento sui 12-15 nodi da Sud-Ovest e sole, tutte le classi hanno rispettato il programma con tre prove per quelle 'veloci’ e due per le altre, per le quali da oggi entra lo scarto.
 

Continuano alla grande i due equipaggi italiani del Nacra 17, che si confermano primi e secondi come ieri: Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) sono in testa con altri due primi posti ed un dodicesimo che scartano; Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) sono secondi con un secondo, un settimo ed un terzo posto.

“La squadra Nacra al momento sta andando molto bene - dichiara Gabriele Bruni, tecnico FIV Nacra 17 - ieri ed oggi sono stati i migliori due team della flotta. Tita e Banti sono riusciti ad esprimere una notevole velocità in poppa ed una buona lettura del campo di regata. Bissaro e Frascari hanno fatto degli ottimi recuperi e hanno concretizzato molto bene nelle prove in cui erano avanti. Entrambi gli equipaggi sono molto veloci rispetto al resto della flotta con queste condizioni”.


Negli RS:X maschili Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre), che oggi indossava la maglia giallo-oro che viene assegnata ai leader provvisori della classifica, scivola su un 34esimo posto nella prima prova, che scarta, e poi un decimo ed un settimo nelle prove successive lo fanno arretrare di un posto, in seconda posizione tra due windsurfer olandesi tra i migliori al mondo.

Nella tavola a vela femminile, Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) recupera qualche posizione ed è decima, grazie al quarto ed al terzo posto nelle prime due prove di oggi, sommati al 14esimo dell’ultima. Nella classifica femminile troviamo in testa due atlete cinesi.


Escono dal podio nella classifica provvisoria, ma restano entrambi nei primi dieci, gli equipaggi femminili del 470: Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano) sono quarte con i parziali odierni di 7 e 13, che diventa il loro scarto; Elena Berta e Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/YC Italiano) sono none con un 16esimo - che scartano - ed un 12esimo posto.

I ragazzi del 470, Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) chiudono la giornata con un bell’ottavo posto, ma nella prima prova devono scartare una bandiera nera che non gli consente di scartare invece il 31esimo posto nella seconda prova di ieri che pesa sul totale, sono 25esimi.

Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) è tredicesima nella classifica generale, con un 13esimo di giornata ed un 29esimo che scarta. Se negli RS:X femminili ci sono le veliste cinesi in evidenza, qui troviamo ben tre olandesi nei primi sei equipaggi. Francesca Frazza (FV Peschiera del Garda) resta in 52esima posizione con un 51esimo ed un 50esimo posto.

Nei ragazzi del Laser Standard, dove nei primi dieci ci sono ben tre equipaggi britannici e due neozelandesi, Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) chiude con un sesto posto la giornata odierna, cominciata con un 16esimo, questi risultati lo fanno risalire al ventesimo posto. Termina invece con una bandiera nera la seconda giornata di World Cup Series ad Enoshima per Nicolò Villa (CV Tivano), la scarta e registra il 31esimo della prima prova, è 46esimo overall.

 


12/09/2018 16:02:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Ambrogio Beccaria al via della Defì Atlantique

Una nuova sfida per Ambrogio Beccaria che, a bordo di Eärendil, è sulla linea di partenza della “Défì Atlantique”, una transatlantica di soli Class 40, dalla Guadalupa a La Rochelle, in Francia

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

Roma per 1: il "veterano" Oscar Campagnola teme la bonaccia più del vento

Oscar Campagnola è alla sua quinta partecipazione in solitario. Sabato e domenica prossima i corsi di sopravvivenza ad Anzio. La Garmin premierà con apparati inReach i vincitori di tutte e cinque le regate

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Spettacolo Swan a Scarlino

Un weekend con vento da quadranti meridionali ha fatto da scenario a tre giorni di vela One Design che hanno visto convergere alla Marina di Scarlino le imbarcazioni della classe ClubSwan 50 e della classe Swan 45.

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

Sul Garda di Gargnano il 41° Trofeo Bianchi

Domenica il Circolo Vela Gargnano aprirà la sua stagione 2019 con il "41° Trofeo Roberto Bianchi" per le classi monotipo (Asso, Protagonist 7.5, Dolphin Mr) e stazza Orc (Offshore Vari)

Paul & Shark Trophy: vincono i russi di Bunker Prince all’ultimo respiro

La classifica generale dopo sette prove quindi vede due team a pari punti, gli inglesi di Blue Haze i russi di Bunker Prince, che tuttavia grazie a migliori piazzamenti parziali si aggiudicano il Paul & Shark Trophy 2019

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci