lunedí, 13 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

circoli velici    libri    vendée arctique    giancarlo pedote    garda    cnsm    la duecento    pesca    vendee arctique    melges 32    maxi-tri    fiv    porti    turismo    scuola vela   

MAXI YACHT ROLEX CUP

Conclusa a Porto Cervo la trentesima edizione della Maxi Yacht Rolex Cup

conclusa porto cervo la trentesima edizione della maxi yacht rolex cup
redazione

Si è conclusa con un'altra splendida giornata di regate l'edizione numero 30 della Maxi Yacht Rolex Cup che ha visto presenti a Porto Cervo oltre 50 barche. La manifestazione è organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell'International Maxi Association.

I vincitori finali delle otto classi in cui è stata suddivisa la flotta sono: Cannonball (Mini Maxi R1), SuperNikka (Mini Maxi R2), Flow (Mini Maxi RC), H2O (Mini Maxi CR), Highland Fling XI (Maxi Racer), Nefertiti (Maxi RC), Velsheda (Super Maxi), Lyra (Wally Class).

Un limpido sole di settembre e un gentile vento di Maestrale tra i 12 e 15 nodi hanno regalato a partecipanti e spettatori un'altra piacevole giornata nel mare della Costa Smeralda e dell'Arcipelago di La Maddalena. 

La Wally Class ha svolto due prove a bastone su un campo dedicato, vinte entrambe da Lyra seguita da Galateia, tutte le altre classi hanno regatato su un percorso costiero che prevedeva la circumnavigazione in senso antiorario di La Maddalena e Caprera per fare rientro a Porto Cervo attraverso il passo delle Bisce per un totale di 25.5 miglia. Le sole classi Maxi Racer e Mini Maxi R1 hanno allungato il medesimo percorso a 29 miglia, lasciandosi a sinistra l'isolotto di Barrettinelli di fuori per poi scendere anch'esse nel canale tra Spargi e La Maddalena. In molte classi la classifica finale è cortissima, in ben quattro di esse il vincitore è stato decretato dalla classifica avulsa, essendoci due barche a pari punti, a dimostrazione dell'alto livello agonistico della flotta.

La classifica finale della Mini Maxi Racer 1 vede vincitore Cannonball, che nella prova finale si è limitato a controllare il secondo in classifica generale, Vesper. Terzo posto per Bella Mente, oggi primo a dimostrazione delle potenzialità della nuova barca. Dario Ferrari, armatore e timoniere di Cannonball: "Una vittoria cercata e voluta dopo due secondi posti nelle scorse edizioni, abbiamo vinto in una classe molto competitiva grazie a un gruppo eccezionale, che funziona veramente come... un orologio svizzero!"

In classe Mini Maxi Racer 2 affermazione di SuperNikka davanti a Spectre e Wild Joe. "È stata una settimana eccezionale - ha dichiarato Roberto Lacorte, armatore e timoniere di SuperNikka - ho la fortuna di avere al mio fianco un equipaggio di livello superiore. Ora ci aspetta una nuova sfida, una barca più grande e performante. Chiudere il ciclo di SuperNikka con una nuova vittoria, è il modo migliore per iniziare questa nuova avventura".  

Tra i Mini Maxi RC situazione di punteggio in parità, ma vince Flow di Stephen Cucchiaro su Fra' Diavolo di Vincenzo Addessi, grazie alle sue tre vittorie parziali. Terzo posto per Wallyño di Benoit de Froidmont. Situazione di pari punti anche nei Mini Maxi CR, dove H2O del socio YCCS Riccardo De Michele la spunta su Lunz Am Meer grazie alla vittoria nell'ultima giornata. "Siamo felici - ha dichiarato l'armatore timoniere Riccardo De Michele - equipaggio splendido e barca velocissima".

Parità anche tra i velocissimi Maxi Racer, con la vittoria che va ad Highland Fling XI su Rambler grazie al maggior numero di primi posti. In classe Maxi RC la parità tra lo Swan 90 Nefertiti e il SW RP90 All Smoke è stata invece risolta solo dal numero di secondi posti, poiché le due barche vantavano un primo parziale ciascuna. Juan Ball, armatore di Nefertiti: "Siamo sempre stati ottimisti di poter vincere, sono cinque anni che veniamo qui e siamo davvero felici di avercela fatta questa volta, contro avversari così competitivi, non è stato facile perché il primo giorno abbiamo faticato più del previsto." Il J Class Velsheda ha vinto in categoria Super Maxi davanti a Topaz e Viriella, mentre la classifica finale della Wally Class vede Lyra vincitrice davanti a Galateia e Magic Carpet Cubed. Hamish Pepper, tattico di Lyra: "Il team ha fatto un grande lavoro, oggi le condizioni erano complicate ma sono velisti che hanno fatto America's Cup e Ocean Race, la barca è fantastica, e il nostro armatore, Terry, sta imparando molto velocemente, è sempre concentrato sui numeri, sulla conduzione della barca e che tutte le cose siano perfette".

Claus Peter Offen, armatore del Wally Y3K, ha ricevuto il trofeo perpetuo dedicato alla memoria del Commodoro Gianfranco Alberini.

L'affollata premiazione si è svolta alla presenza della Principessa Zahra Aga Khan ed è stata preceduta da un concerto della banda musicale militare della celebre Brigata Sassari. Il Commodoro dello YCCS, Riccardo Bonadeo, ha ringraziato con le seguenti parole: "La Costa Smeralda ci ha voluto fare un regalo per questa trentesima edizione della Maxi Yacht Rolex Cup, una settimana perfetta, con sole e vento che ci hanno permesso di rispettare al meglio il programma. Questa manifestazione è molto più di una regata, è un insieme di fattori, il mare, il vento, lo scenario naturale, l'organizzazione, lo spirito di voi partecipanti, armatori ed equipaggi. A nome del Club desidero ringraziare Rolex, un partner la cui collaborazione è fondamentale perché questa manifestazione sia quello che vedete oggi e vedrete in futuro. Ringrazio sentitamente tutti voi, che ritornate in Costa Smeralda ogni settembre da ogni parte del mondo. Grazie al Comitato di Regata, alla Giuria Internazionale e tutto lo staff che collabora alla buona riuscita della manifestazione e che sta già pensando alla 31^ edizione nel 2020".

I prossimi appuntamenti per lo Yacht Club Costa Smeralda saranno la One Ocean MBA's Conference and Regatta dal 19 al 22 settembre e l'Audi 52 Super Series Sailing Week dal 23 al 28 settembre. 

Ph. Max Ranchi 

 


08/09/2019 09:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

L'estate di Lignano tra buon vino, cibo e navigazione

Navigazione verso Marano e Aquileia con degustazioni dei prodotti della Strada del Vino e dei Sapori FVG

Caorle: venerdì 10 luglio parte "La Duecento"

La prima regata offshore italiana in periodo Covid sarà La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita lungo la rotta Caorle-Grado-Sansego e ritorno dal 10 al 12 luglio 2020

Il Governo "affonda" i porti turistici

Assomarinas: è inaccettabile, ancora una volta nel Decreto Rilancio il Governo ignora i problemi dei porti turistici

Caorle: tutti i vincitori de "La Duecento"

Con l’arrivo di Sheherazade di Nevio Zagaria alle 21:20 di sabato 11 luglio, vincitore del Trofeo Soligo Never Give Up, si è conclusa ufficialmente la ventiseiesima edizione de La Duecento, la prima regata offshore italiana in tempi Covid

Vendée Arctique: nella piatta lotta tra Beyou e Dalin

Qualche problema per Giancarlo Pedote che si difende e festeggio in solitario i suoi 9 anni di matrimonio con Stefania

Melges 32 World League: la prima giornata del 2020 è un gioco di equilibri

Secondo weekend italiano di regate e stavolta i protagonisti sono gli equipaggi della Classe Melges 32 che, da ieri fino a sabato, sono impegnati nella prima frazione delle Melges World League 2020 a Malcesine.

Liguria: operatori in fuga dai porti

Merlo, Federlogistica-Conftrasporto: “Fino a fine emergenza pedaggi autostradali alle AdSP per mantenere competitività"

L'ottusità della burocrazia blocca la vela sul lago di Bracciano

Iniziativa della Federvela del Lazio per sbloccare la situazione delle regate a Bracciano: il presidente FIV IV Zona Giuseppe D'Amico scrive a Zingaretti. Il caso di una norma del 2014 interpretata male che blocca le regate

Conerissimo: vince Interceptor di Luca Mosca

Grande successo ad Ancona per la “Conerissimo”, la costiera lungo le bellezze del Conero che ha inaugurato la stagione post lockdown

Optimist: concluso il VI Trofeo Ezio Astorri

La vittoria per il sesto anno consecutivo al CVTLP -Scuola Vela Mankin. Sei le regate disputate nelle acque del lago di Massaciuccoli da sessanta giovani timonieri.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci