venerdí, 6 dicembre 2019

VELA OLIMPICA

Bilancio positivo per l'Italia alla Semaine Olimpique Française

bilancio positivo per italia alla semaine olimpique fran 231 aise
redazione

Ultimo giorno ricco di regate a Hyères per la 51esima Semaine Olympique Francaise. Tra Medal Race e ultime regate di flotta si è arrivati ad assegnare le medaglie delle quattro classi in gara: Laser Standard, Laser Radial, RS:X maschili e RS:X femminili.

La Medal Race degli RS:X maschili si è conclusa con il terzo posto di Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) e il nono di Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza). I risultati della Medal, sommati a quelli del resto della settimana, premiano l'azzurro Mattia Camboni - già campione ieri con due regate di anticipo - che vince la settimana di Hyères con ben 30 punti di vantaggio sul secondo classificato, il francese Thomas Goyard, medaglia d'argento e 33 sul terzo, il polacco Piotr Myszka, medaglia di bronzo. Si ferma invece ai gradini del podio - in quarta posizione - l'avventura francese di Daniele Benedetti che con il nono posto della Medal finisce a 8 punti dal terzo classificato.
Gli altri azzurri sono: 16esimo - nono in Final Race - Carlo Ciabatti (CV Windsurfing C. Cagliari); 23esimo - 12esimo in Final Race - Luca Di Tomassi (LNI Civitavecchia); 27esimo - 18esimo in Final Race - Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia) e 35esimo - 31esimo in Final Race - Nicolò Renna (CS Torbole).

Quinta in classifica generale l'azzurra Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) negli RS:X femminili che conclude la Medal Race odierna in nona posizione. La medaglia d'oro va alla francese Charline Picon, seguita dalla coppia cinese formata da Peina Chen, argento e Yunxiu Lu, bronzo. 18esima piazza finale per l'azzurra Giorgia Speciale (CC Aniene).

Tra i Laser Standard domina la settimana e vince la medaglia d'oro l'australiano Matthew Wearn seguito dal neozelandese Sam Meech, argento e dal connazionale australiano Tom Burton, bronzo. 

La finlandese Tuula Tenkanen vince la medaglia d'oro nei Laser Radial; alle sue spalle l'ungherese Maria Erdi, medaglia d'argento e la belga Emma Plasschaert, medaglia di bronzo.

Il commento di Michele Marchesini, Direttore Tecnico della Federazione Italiana Vela, al termine della settimana di Hyères:

"Splendido Camboni, bravissimi Benedetti e Maggetti che si confermano a un livello altissimo. Siamo soddisfatti, la tappa di Hyères, dopo gli Europei che ci avevano visti uscire penalizzati da un paio di episodi di gara, e la cancellazione del windsurf alle recenti World Cup Series, rappresentava un passaggio importante per i nostri RS:X. La risposta è stata positiva, i risultati parlano da soli e vanno sommati a quelli di Genova nelle altre classi. Magari oggi si poteva raccogliere qualcosa in più, ma i nostri windsurf sono lì, con i migliori. Non credo si debba commentare oltre. La vittoria di Camboni con due prove di anticipo, come anche il quarto posto di Benedetti e il quinto posto di Maggetti, ottenuti in flotte top, sono frutto di un lavoro di equipe intenso e preciso. È noto che da dopo Aarhus stiamo spingendo molto in alcuni comparti, abbiamo fiducia nel lavoro che stiamo facendo e i ragazzi rispondono con grande impegno. 
Oltre ai complimenti agli atleti, un plauso va sicuramente ai tecnici Belli e Stella, al performance manager De Pedrini e al preparatore fisico Parisi. I prossimi mesi saranno intensissimi, ci sentiamo pronti e sulla buona strada."

Riccardo Belli Dell'Isca - Tecnico Federale RS:X maschile:

"Siamo molto contenti, Mattia Camboni ha vinto con un giorno di anticipo regatando sempre nelle prime posizioni con qualsiasi tipo di condizione; Daniele Benedetti ha regatato molto bene anche lui tutta la settimana e anche la Medal Race si era messa bene, purtroppo è incappato in un buco di vento e cercando di recuperare ha compromesso la sua regata. Rimane comunque una settimana molto positiva dove abbiamo trovato condizioni molto varie che consolidano ancora di più i risultati ottenuti."

 


04/05/2019 20:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: si fa subito sul serio

Con un vento dai 16 ai 18 nodi le regate sono state bellissime. Sorridono Vulcano 2 (Regata), Soul Seeker e Malandrina (Crociera) e Moi e Toi (Coastal Race)

Invernale Traiano: si “ricomincia da tre”

Dopo due giornate saltate per le Allerta meteo della Protezione Civile, domenica 1° dicembre le 51 barche iscritte all’Invernale scenderanno finalmente in acqua

Argentario: Air Bada (IRC) e Galahad (ORC) guidano le classifiche

3° Campionato Invernale dell'Argentario e 1° Campionato Invernale Unificato della Costa d'Argento. Il punto della situazione dopo le prime due giornate

Dal carcere alla vela: il concreto percorso riabilitativo promosso da New Sardinia Sail

Sono 6 i ragazzi dell’istituto di Giustizia Penale in gara nel campionato invernale di vela con New Sardiniasail

Auckland: dal 3/12 lo Hyundai World Championships 2019

Warm-up del Mondiale con l’Oceania Championship: buone sensazioni dalla vela azzurra. In acqua le classi 49er, 49er FX e Nacra 17

Concluso l'Autunnale di Lignano

Allo Yacht Club Lignano concluso il 31° Campionato Autunnale della Laguna e il 7° Trofeo Autunnale del Diporto all’insegna del sole e della bora

Ucina: cresce la protesta dei Porti Turistici contro l'aumento dei canoni concessori

Il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Saverio Cecchi, chiede di inserire uno specifico emendamento nella legge di bilancio

Flash - Il Christmas Match Race di Trieste va a Ettore Botticini

Il Christmas Match Race, match race internazionale di grado 2, organizzato dalla Lega Navale Italiana di Trieste ha visto la vittoria del portacolori del Circolo Nautico della Vela Argentario

Brest Atlantiques: Edmond de Rothschild a meno di 1000 miglia da Brest

Se le previsioni si confermeranno, il maxi-trimarano allestito da Ariane e Benjamin de Rothschild potrebbe fare il suo ingresso nel porto di Brest al più tardi il mercoledì mattina

Trofeo Jules Verne: partito il tentativo di Spindrift 2

Spindrift 2 ha passato la linea di partenza del Jules Verne Trophy martedì 3 dicembre 2019 alle 20h 55' 54" UTC per iniziare la lunga rotta di ben 21.600 miglia intorno al mondo alla ricerca del record

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci