venerdí, 16 novembre 2018

J24

J/24 World Championship: lo statunitense Kaster allunga

24 world championship lo statunitense kaster allunga
Redazione

Altra giornata regalata sul Garda Trentino ai Mondiali J24  iniziati lunedì scorso: ancora sole e vento e due regate che portano così a sette il programma dell’evento organizzato dalla Fraglia Vela Riva in collaborazione con la classe italiana e Internazionale J24, oltre che con la Federazione Italiana Vela. Dopo tre giorni di regata le primissime posizioni cominciano a definirsi: gli equipaggi più forti si confermano quelli anche più costanti ed è così che la barca statunitense portata dal Will Welles (campione de mondo 2014), ma con a bordo i due italiani Andrea Casale e Giuliano Cattarozzi, dopo le incertezze di mercoledì si è ripresa alla grande, realizzando due secondi parziali e allungando sugli avversari portandosi ora con 7 punti di vantaggio sui secondi. “È andata bene rispetto a mercoledì soprattutto perchè siamo riusciti a partire bene, la prima vera difficoltà con una linea di partenza così affollata" - ha commentato il tattico di Kaster Andrea Casale appena rientrato a terra -“Il lago oggi non ha avuto le condizioni stardard: la prima prova (sesta in generale) era da fare tutta a destra nel lato ovest, mentre la seconda - con percorso più lungo con 3 giri completi - è stata una prova molto tattica, perchè c’erano due venti che combattevano, uno che arrivava dal Monte Baldo e un altro più destro. Ci sono stati infatti molti cambi di posizioni tra la prima e l’ultima bolina come ad esempio i giapponesi di Siesta che da primi nella prima bolina sono arrivati poi settimi a causa delle successive. Con Kaster dopo essere partiti bene abbiamo dimostrato di avere grande velocità di bolina, che ci ha permesso di regatare sempre tra i primi e chiudere con due secondi parziali molto importanti” - ha concluso Casale.

 

I giapponesi di Siesta con Imai Nobuyuki al timone hanno così guadagnato una posizione in classifica generale, portandosi secondi dopo un primo e un settimo di giornata. Ottima giornata anche per i tedeschi di JJone con il campione del mondo J24 (Giappone 2016) Daniel Frost al timone: con un quarto e un terzo sono terzi assoluti, ma con un vantaggio di un solo punto sugli altri statunitensi di Furio, con Keith Whittemore alla barra, decisamente in gran recupero dopo un terzo e un primo. Giornata no per gli ungheresi di J.Bond037, scesi in quinta posizione. Se mercoledì è stata una grande giornata per i giapponesi, quella odierna ha visto costanti e nelle primissime posizioni sia gli americani che i tedeschi: oltre a JJone, risalito in quarta posizione, anche l’altra barca tedesca Schwere Jungs con Stefan Karsunke al timone, ha girato sempre tra i primi; con un quinto e un quarto parziali ha segnato la propria migliore giornata del Campionato.

Per oggi, giovedì 30 agosto, le previsioni meteo non promettono nulla di buono, ma sul Garda anche in condizioni di tempo perturbato il vento solitamente arriva, facilmente con direzione opposta a quella con cui si è regatato finora e quindi da nord: il Comitato di Regata ha programmato altre due prove con partenza sempre per le ore 13:00.

 


30/08/2018 08:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Route du Rhum: Andrea Fantini di nuovo in mare

I maxitrimarani della classe Ultime stanno per tagliare il traguardo in Guadalupa con Macif di Francois Gabart in leggero vantaggio (40 miglia) su Francis Joyon con Idec Sport

Per Beneteau una base permanente a Barcellona

Beneteau inaugura una base permanente a Port Ginesta, vicino Barcellona con le prove in mare degli ultimi modelli a vela e a motore

Per il Marina Blu di Rimini una cartella esattoriale da 1,1 mln di euro

UCINA: la complessa vicenda normativa dei canoni demaniali dei porti turistici colpisce il Marina Blu di Rimini

Melges 40: le Grand Prix Finals 2018 si aprono nel segno di Stig

Stig, detentore del circuito 2017 e vincitore della Copa del Rey 2018 (ultimo evento disputato dalla flotta Melges 40 sulla strada per Lanzarote) rispetta al meglio il pronostico che lo voleva in grande stato di forma

Corso di Archeologia a Termini Imerese: Palermo nel periodo romano

Sabato 10 novembre 2018 alle ore 16,30 nuova lezione del Corso di Archeologia Romana promosso da BCsicilia

FVG Marinas: il Governo intervenga sui canoni demaniali

La Rete FVG Marinas con i suoi 20 marina aderenti, circa 7000 posti barca, è la Rete di porti turistici più estesa in Italia e sarà a Rimini a testimoniare la propria solidarietà al Marina Blu

Este 24: Ricca D’Este di Marco Flemma fa l’enplein

Si archivia una stagione ricca di grandi giornate di mare e di uno spirito di aggregazione che l’Este24 ha sempre portato come segno distintivo. Ricca D’Este fa l’enplein, dopo il Titolo Italiano si prende anche il Circuito Nazionale

Melges 40: Stig di Alessandro Rombelli è Campione del mondo

Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni alla tattica) firma il bis confermandosi Campione del circuito Melges 40 Grand Prix dopo il trionfo nella stagione scorsa

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci