giovedí, 2 febbraio 2023

REGATE

Presentata a Milano la seconda edizione de “Il Giro dei Venti”

Workness, luogo multidisciplinare e people-first che mette al centro il benessere delle persone, ha presentato la seconda edizione de Il Giro dei Venti, un’esperienza esclusiva di benessere e di viaggio dedicata ad un pubblico internazionale con tappe ciclistiche e veleggiate con imbarcazioni da diporto nello splendido scenario del Salento e delle coste greche.

Giovanni Bruno ha moderato la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, dando spazio ai suoi protagonisti. Accanto al Cavaliere Sergio Filograna, fondatore di Workness e ideatore della competizione, si sono alternate le voci di Riccardo Magrini, Responsabile Sezione Ciclismo Il Giro dei Venti; Roberto Ferrarese, Responsabile Sezione Vela; Mario Cacciapaglia, Coordinatore; Samanta Demontis, Direttore Artistico; dottore e professor Pietro Mazzarotto, responsabile dell’assistenza medica; Federica Manoli, Delegato Regionale per la Lombardia della Lega Navale Italiana e Gianantonio Crisafulli, Consigliere Nazionale - Federazione Ciclismo italiana,

Tre i partner rilevanti del progetto: Lega Navale Italiana, ACSI - Associazione Centri Sportivi Italiani e FCI, Federazione Ciclismo Italiana. Le tre realtà stanno valutando alcune attività di preparazione e condotta relative rispettivamente alla competizione velistica e a quella ciclistica.

Dopo il successo della prima edizione, Il Giro dei Venti per il 2023 propone un concept e un’offerta di esperienza totalmente rinnovati.

“Il nuovo Giro dei Venti vuole essere un’esperienza esclusiva di benessere e di viaggio in cui la dimensione sportiva diventa un’occasione di scoperta”, afferma il cav. Sergio Filograna, Founder di Workness e ideatore de Il Giro dei Venti. “Se da un parte la condivisione e la complicità che nasce all’interno delle squadre di ciclisti e velisti permetterà di arrivare alla vittoria finale, dall’altra l’iniziativa consentirà di immergersi completamente nel territorio con i suoi profumi, sapori, bellezze naturali ed eccellenze gastronomiche”.

Ai partecipanti verrà infatti riservato un palinsesto di esperienze leisure all’interno dei due scenari d’eccellenza: la costa orientale a sud di Otranto, uno dei teatri naturali più belli e forse meno conosciuti della Penisola, e l’Isola di Corfù, che rappresenta un unicum nello scenario delle Isole Greche, unendo influenze architettoniche veneziane, francesi e inglesi in un contesto naturale con boschi e spiagge mozzafiato.

L’agenda della settimana includerà appuntamenti all’insegna dello sport, del food, dell’arte, della danza e del benessere.
Anzitutto le visite a masserie e alle realtà legate alla produzione sostenibile del territorio dove vivere degustazioni e laboratori dedicati alla riscoperta di antiche tecniche di produzione e conservazione dei cibi.
A queste si aggiungeranno walking tour guidati nei centri storici caratteristici ed esperienze di trekking con possibili escursioni alle meraviglie del Salento: grotte, parchi naturali, la barriera corallina pietrificata, il canyon naturale di Porto Badisco o la Torre Sant’Emiliano.

Il Giro dei Venti 2023 assieme al grande campione di apnea Umberto Pellizzari, vuole offrire un’esperienza di Blue Therapy. Un’occasione unica per scoprire la bellezza più vera del mare; si tratta infatti di un briefing sull'importanza della consapevolezza del respiro a cui seguirà un’uscita in gommone e, successivamente, un’immersione in tutta sicurezza, per godere, semplicemente, del blu del mare.

Tra le novità del prossimo anno c’è anche l’estensione della durata: infatti la seconda edizione si terrà da sabato 27 maggio a sabato 3 giugno, per un totale di 8 giorni e 7 notti consentendo così agli appassionati di vela e ciclismo da tutto il mondo di sfruttare al meglio questa occasione per potersi immergere ancora di più nella cultura e nelle meraviglie del Salento e di Corfù. Inoltre, avendo anticipato di un mese l’inizio della manifestazione, le temperature saranno più miti e ci sarà un minor afflusso di turismo, rendendo così ancora più piacevole l’esperienza. In questo modo Il Giro dei Venti diventa anche un’opportunità per il sistema turistico locale nella fase iniziale della stagione estiva.

La competizione sarà suddivisa in tappe che vedranno confrontarsi squadre composte da due velisti e due ciclisti. Ad ogni arrivo in tappa verrà assegnato un punteggio in base alla classifica: di coppia per i ciclisti, di equipaggio per le veleggiate. Al termine delle sei prove si sommeranno i punteggi ottenuti in tutte le tappe e si stilerà la classifica finale. Chi otterrà il punteggio più basso sarà il primo classificato.

Le tappe ciclistiche
Nel corso delle tre tappe, i partecipanti procederanno con un’andatura controllata Cicloturistica e affronteranno un tratto cronometrico, di diversa lunghezza per ogni tappa, che consentirà di attribuire i punti per la classifica finale.
La prima tappa, Leuca-Otranto, percorrerà la litoranea che si affaccia sul dorsale roccioso del Mar Adriatico, dove si notano numerose calette e tante piccole grotte, mete di escursioni turistiche in barca e suggestive villette private, delle vere e proprie vetrine sul mare.
La seconda tappa si svolgerà a Corfù, dove tutti i ciclisti gareggeranno ammirando la natura incontaminata, il mare cristallino, le spiagge suggestive e i pittoreschi villaggi tradizionali dell’isola greca.
Infine la terza tappa, Leuca-Gallipoli, seguirà un bellissimo tratto costiero dove i profumi e colori della vegetazione mediterranea e il mare azzurro cattureranno sicuramente l’interesse dei ciclisti. Al ritorno sarà l’occasione per scoprire il territorio dei comuni dell’entroterra del Basso Salento.

“Abbiamo definito tre tappe ciclistiche con un tracciato molto equilibrato”, afferma Riccardo Magrini, Responsabile Sezione Ciclismo Il Giro dei Venti. “Insieme ad Ermanno Albanese e Fabio Perego, abbiamo pensato e scelto dei percorsi fattibili e accessibili a tutti, che non precludono il risultato finale a nessuno. L’obiettivo ultimo, oltre al risultato sportivo, è il piacere di scoprire dei luoghi meravigliosi tra il Salento e la Grecia. Spero davvero che i partecipanti colgano questa opportunità per divertirsi e immergersi completamente nel territorio che ci ospiterà in quei giorni”.

Le veleggiate
Per la seconda edizione della manifestazione verranno proposte tre veleggiate della durata di 3-4 ore e si terranno lungo le coste. I percorsi verranno decisi in quei giorni in base alla condizione del vento e saranno effettuati lungo le rotte Leuca-Gallipoli, nelle acque del Mar Jonio, o lungo la rotta Leuca-Otranto, nel Mar Adriatico.
È, inoltre, prevista una veleggiata presso l’Isola di Corfù. Rispetto alla passata edizione, il trasferimento delle barche dal Salento all’isola greca avverrà di notte con le barche e l’ausilio del motore.
I partecipanti potranno così vivere delle gare più spettacolari godendosi la meravigliosa vista dei paesaggi costieri.

“La veleggiata che proponiamo per questa seconda edizione non sarà impegnativa dal punto di vista tecnico. Insieme a Fabio Massa abbiamo tracciato un percorso lineare, dove conterà la strategia ma sarà basato prima di tutto sul fair play, perché tutti sono prima marinai e poi regatanti”, dichiara Roberto Ferrarese, Responsabile Sezione Vela Il Giro dei Venti. “I velisti avranno anche l’occasione unica di godersi la natura, il mare, il cielo, il vento, il sole, l’alba e il tramonto in barca. Uno spettacolo che, assicuriamo fin da ora, sarà indimenticabile. Infine, aggiungo che velisti e ciclisti non si conosceranno tra di loro prima della gara e dovranno quindi fare squadra in pochi minuti. Comunicazione e complicità diventano fin da subito aspetti importanti per la riuscita della competizione, valori che insieme allo sport, Workness, ha sempre messo al centro del suo operato.” conclude Ferrarese.

La sicurezza è un elemento chiave in questa esperienza. Per questo le imbarcazioni saranno accompagnate dal motoscafo dell’equipe medica coordinata dal dottore e professore Pietro Mazzarotto, Direttore del Dipartimento di Cardiologia ed Emodinamica della ASST di Lodi.
Sono stati riconfermati anche i trattamenti massoterapici, coordinati dal dottor Andrea Lauria, a disposizione di tutti i partecipanti.

Ma Il Giro dei Venti non è solo sport. La manifestazione promossa da Workness ha come obiettivo anche la scoperta dei territori che ospitano la competizione – la Puglia e la Grecia – attraverso la loro cultura e le loro tradizioni.
“Ho il piacere di confermare che anche per il 2023 la danza sarà protagonista all’interno dell’offerta culturale della manifestazione” afferma Samanta Demontis, Direttore Artistico de Il Giro dei Venti. “Nella serata finale della competizione, come per la prima edizione, l’intero paese di Spongano (Lecce) si animerà con uno spettacolo danzante. Inoltre, stiamo organizzando un evento esclusivo presso il prestigioso Museo di Arte Asiatica a conclusione della giornata trascorsa sull’isola di Corfù.”

Inoltre, Il Giro dei Venti, così come lo scorso anno, prevede una serie di iniziative attraverso le università e le scuole. E per i più piccoli non mancheranno attività ludiche sportive.

Programma de Il Giro dei Venti 2023

Di seguito, il programma delle giornate:
giorno 1, 27 maggio 2023: arrivo e check-in;
giorno 2, 28 maggio 2023: al mattino, prima tappa ciclistica: Santa Maria di Leuca – Otranto – Santa Maria di Leuca; nel pomeriggio, veleggiata;
giorno 3, 29 maggio 2023: giornata di esperienze sul territorio salentino;
giorno 4, 30 maggio 2023: al mattino, esperienze sul territorio di Corfù; nel pomeriggio veleggiata;
giorno 5, 31 maggio 2023: al mattino, seconda tappa ciclistica Corfù; nel pomeriggio: gita e aperitivo con spettacolo al Museo di Arte Asiatica di Corfù;
giorno 6, 1° giugno 2023: al mattino, visita alle cantine vinicole salentine; nel pomeriggio, veleggiata;
giorno 7, 2 giugno 2023: al mattino, terza tappa ciclistica: Santa Maria di Leuca - Gallipoli - Santa Maria di Leuca; nel pomeriggio, trasferimento a Spongano per il lo spettacolo conclusivo e closing party;
giorno 8, 3 giugno 2023: colazione e saluti.


06/12/2022 13:36:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

LNI Palermo, Our Dream: nell'aria un profumo di mare e di legalità

Il Jeanneau, un Sun Odissey 53 che diventa l’ammiraglia della flotta palermitana, è una barca che viene restituita alla collettività grazie all’affidamento alla LNI dopo la confisca alla criminalità organizzata operata dalla Guardia di Finanza di Palermo

C'è Wanax EXP Team in testa all'Invernale di Anzio/Nettuno

Ancora un bel fine settimana per Altura, J24 e Platu 25 al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

Genova, Porto Antico: apre domani Antiqua2023

35 antiquari e 3 mostre collaterali dedicate al mare in onore di The Ocean Race - The Grand Finale

America's Cup: caschi bergamaschi per il Team Ineos

KASK, l’azienda bergamasca produttrice di caschi di alta qualità, ha firmato una partnership a lungo termine per la fornitura di caschi al challenger di America’s Cup INEOS Britannia

Concessioni demaniali: incontro Confindustria Nautica con Ministro Fitto

Confindustria Nautica ha incontrato il Ministro per gli Affari europei Raffaele Fitto nell’ambito delle consultazioni volute dal Premier Giorgia Meloni con le rappresentanze delle imprese che lavorano sul demanio

The Ocean Race: tutti insieme appassionatamente

Tutti gli IMOCA stanno cercando il varco migliore per passare i doldrum

Invernale Traiano: Tevere Remo (IRC) e Guardamago (ORC) si dividono la posta

In Regata la classifica generale sta prendendo forme diverse, con Tevere Remo Mon Ile che governa in IRC e Guardamago II leader in ORC

Taglio del nastro per Our Dream, un sogno che diventa realtà

Si è tenuta oggi a Palermo presso la Lega Navale Palermo, la presentazione di Our Dream, il Jeanneau Sun Odissey 53 piedi a vela confiscata alla criminalità organizzata che la utilizzava per traffici di stupefacenti e affidata alla LN Italiana

La "Roma per 2" compie trent'anni

La classica transtirrenica con le sue 535 miglia fino a Lipari è da sempre una prova impegnativa che mette a dura prova anche i velisti più esperti. Soldini in collegamento video:"Regata bellissima. Sarebbe bello partecipare con la flotta dei Mod 70

Partita la seconda manche del Campionato Invernale di Marina di Loano

Vento da Nord con 20 nodi alla partenza, progressivamente calato fino a 10 nodi all’arrivo, tanto sole e mare calmo per i 44 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più frequentato della 1a Zona FIV

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci