martedí, 28 settembre 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela    assonat    regate    meteor    cico 2021    tf35    rs21    ufo22    melges 20    rounditaly    fiart    ufo 22   

GIANCARLO PEDOTE

Pedote: Fastnet e Jacques Vabre in coppia con Martin Le Pape

pedote fastnet jacques vabre in coppia con martin le pape
redazione

Senza fiducia reciproca, senza una visione comune, non si raggiungono performance e risultati. Giancarlo Pedote, che tra due settimane parteciperà alla Rolex Fastnet Race per la seconda volta, l’ha capito da tempo. Per questo motivo, dopo attenta riflessione, ha scelto il navigatore francese Martin Le Pape quale co-skipper delle regate in doppio in programma per la stagione 2021: la Rolex Fastnet Race e la Transat Jacques Vabre. Martin, classe 1988, ha già dimostrato le sue capacità e le sue doti in sette anni di ottimi risultati nel circuito della Classe Figaro Beneteau.

« Il fattore umano è molto importante nelle navigazioni in doppio, non può essere trascurato. Personalmente, gli attribuisco molta importanza, perché sono prima di tutto una persona che lavora con passione e amo trovare la giusta sinergia con chi naviga con me », spiega Giancarlo Pedote che sa benissimo che non basta scegliere i singoli elementi per costruire una squadra vincente. « Se il duo non è unito, non funziona », aggiunge il navigatore italiano, ben consapevole che per rendere efficace un tandem è necessario infondere in esso uno slancio, un desiderio, un'organizzazione, un ritmo, una condivisione, un'emozione, per creare una storia insieme. 
 
« Per questa stagione 2021, la scelta di Martin Le Pape è avvenuta in modo del tutto naturale. Lo seguo da tempo e lo ammiro per le performances che ha raggiunto nel circuito dei Figaro Bénéteau. È un velista di talento e lo ha dimostrato ancora una volta vincendo di recente il Tour de Bretagne a vela, in doppio con Sébastien Col. È anche un ragazzo entusiasta e motivato e questo è un punto essenziale per me che navigo dando tutto me stesso », afferma Giancarlo che vive intensamente i suoi progetti e si proietta sempre in sfide future.
 
« Al di là dell'aspetto umano, scegliere Martin come co-skipper per me significa anche continuare a progredire », spiega il velista, 8° nell'ultima edizione del Vendée Globe. 
« È sempre interessante e costruttivo avere qualcuno con il quale confrontare i propri punti di vista e poter osservare altri modi di fare le cose. Confrontarsi con un altro navigatore permette di ampliare la propria visione ed arricchirsi vicendevolmente. Le nostre prime navigazioni sono andate molto bene e la Rolex Fastnet Race, a cui parteciperemo in doppio all'inizio di agosto, sarà una grande opportunità per entrare in sintonia anche in modalità regata nell’ottica di utilizzare al meglio la barca nella sua configurazione attuale. Sarà senza dubbio una grande prima avventura! », aggiunge lo skipper di Prysmian Group.
 
Martin Le Pape ha lo stesso sentire di Giancarlo ed è entusiasta di poter condividere la sua esperienza con quella del navigatore italiano. « Un'opportunità come quella offerta da Giancarlo non si può rifiutare! Per me è un’occasione incredibile poter usufruire della sua profonda conoscenza della navigazione d’altura e della sua esperienza al Rolex Fastnet Race e alla Transat Jacques Vabre », spiega il navigatore francese, che non ha mai partecipato a queste due regate. 
 
« Partecipare alle principali regate della prestigiosa classe IMOCA in programma nel 2021, mi permetterà di fare l’ingresso in questo circuito al momento giusto della mia carriera, dal momento che sto cercando una partnership per il Vendée Globe 2024. Dal punto di vista sportivo sarà molto interessante perché Giancarlo conosce molto bene la sua barca, avendo già compiuto su di essa un giro del mondo in solitario. Lo considero un ottimo velista e sono molto felice di salire a bordo di Prysmian Group con lui. Questa esperienza sarà molto proficua per me e io cercherò di apportare un contributo importante al progetto grazie alla mia esperienza nelle regate “di contatto”, tipiche della classe Figaro », conclude Martin Le Pape.
 
Prysmian Group rinnova la condivisione dei valori e la promozione del brand a livello internazionale grazie alla sponsorizzazione del navigatore fiorentino 
 
Francesco Zecchi, Direttore MID Southern Europe di Prysmian Group e Presidente di Prysmian Ocean Racing, ha commentato: 
« Siamo molto contenti di riprendere la stagione sportiva dopo il Vendée Globe con queste due importanti competizioni nella classe IMOCA, il Rolex Fastnet Race e la Transat Jacques Vabre.
Sarà l’opportunità per Prysmian Ocean Racing e Giancarlo di continuare il nostro progetto comune facendo tesoro delle conoscenze e dell'esperienza acquisite con l’IMOCA ITA 34 in questi anni e soprattutto durante il giro del mondo in solitario.
La Rolex Fastnet Race sarà ancora una volta l'occasione per celebrare i colori del nostro brand Prysmian Group e per promuovere i nostri valori a livello internazionale ».
 
Il prossimo appuntamento per il binomio Pedote – Le Pape è la Rolex Fastnet Race, che parte l’8 agosto da Cowes in Inghilterra con arrivo a Cherburg, in Francia. Dopo questa prima regata di affiatamento, i navigatori si cimenteranno nella Transat Jacque Vabre Normandie Le Havre, la cui partenza è fissata per domenica 7 novembre e che per quest’edizione presenterà un percorso interessante e rinnovato di 5.800 miglia con arrivo a Fort-de-France, Martinica, passando prima per l'arcipelago brasiliano di Fernando de Noronha.

 


28/07/2021 11:15:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

RoundItaly: con l'arrivo di Kika Green ed Edilizia Acrobatica la flotta dei Class 40 si riunisce a Trieste

Per chiudere questa prima edizione, bisogna attendere l’arrivo del First 44.7 Argo di Luciano Manfredi - che al momento è a poche miglia da Pola e viaggia a oltre 8 nodi di velocità

Regata interzonale Open skiff, ad Ostia prevale la voglia di divertirsi e l'amicizia

Bella atmosfera fra i 35 giovani che hanno preso parte all'evento velico presso il Tognazzi Marina Village.

Passatore 50 arriva la Festa: sabato e domenica i due appuntamenti velici tanto attesi.

Grande festa per questa imbarcazione unica nel panorama della nautica da diporto e prodotta in 136 esemplari dal Cantiere Nautico Sartini dal 1971 al 1983

Il cielo è azzurro sopra Genova

Un Salone con grandi numeri di partecipazione e vendite. La qualità e il made in Italy hanno premiato. L'eccellenza del cantiere Fiart di Baia presente a Genova fin dal primo Salone del 1960

RoundItaly: Line Honours per Pendragon

Alle 11:03:57 di questa mattina, dopo essere partito da Genova lo scorso 16 settembre, il maxi Pendragon ha tagliato la linea d’arrivo della più lunga regata del Mediterraneo dopo 6 giorni, 18 ore, 03 minuti e 57 secondi di navigazione

Alberto Riva, identikit di un minista

A 5 giorni dalla partenza della Mini Transat il velista milanese si racconta

Salone Nautico: presentati i risultati della 24ma edizione dell’operazione Delphis

Sono stati presentati al 61° Salone Nautico internazionale di Genova i risultati della 24ma edizione dell’operazione Delphis, la tradizionale manifestazione nautica internazionale per conoscere e proteggere i cetacei del mar Mediterraneo

Garda:l'Italiano RS 21 comandato da Caipirinha

Seconda giornata di regate a Gargnano per il primo Campionato Italiano della classe Rs 21, carena inglese che porta la firma dell'olimpionico Jo Richards

Regata del Conero: Anywave la spunta dopo un testa a testa con “Kiwi” e “Idrusa”

Onore a “Anywave”, il maxi yacht triestino di Alberto Leghista, che ha vinto la XXII Regata del Conero con record di percorrenza, tagliando il traguardo dopo un’ora 7 minuti e 58 secondi di regata

A Diano MArina il WindFestival: dieci anni sulla cresta dell’onda!

Il più grande Expo d’Italia dedicato agli action sport di mare e di vento è pronto per spegnere le candeline dei suoi primi dieci anni: dal 30 settembre al 3 ottobre a Diano Marina torna alla ribalta il WindFestival

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci