venerdí, 6 marzo 2015


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

pasquavela    campionati invernali    altura    circoli velici    extreme 40    regate    vendee globe    vela oceanica    aziende    mini 6.50    press    rolex swan cup    volvo ocean race    italiavela tv    farr 40    optimist    cantieristica    laser   

LONDRA 2012

Londra 2012 - Laser Standard: oro a Tom Slingsby, Regolo 35°

londra 2012 laser standard oro tom slingsby regolo 35 176
redazione

Un'ora dopo la finale del Laser Radial, scendono in acqua i dieci velisti del Laser Standard per disputare la Medal Race. Sole, 16 gradi di temperatura e vento di 16 nodi da 225° sono le condizioni meteo al momento del via. Partenza simile a quella del Laser Radial, con il gruppo che sceglie il lato sinistro mentre i primi due della classifica, Pavlos Kontides (CYP) e Tom Slingsby (AUS), optano per quello destro. L'australiano effettua una marcatura strettissima sul cipriota accendendo un confronto di virate e controvirate, con Slingsby che continua a coprire Kontides. I due rimangono attardati e girano le boe al termine di ogni lato nelle ultime posizioni. La sfida prosegue fino al terzo lato di bolina quando Kontides rimane attardato sulla boa e  perde contatto con Slingsby. Sul lato di poppa l'australiano allunga e si avvantaggia di circa 15 secondi, distacco che manterrà fino alla fine. Per Slingsby, che chiude al 9° posto, c'è la medaglia d'oro mentre a Kontides, 10° sul traguardo, va la medaglia d'argento. Il bronzo se lo giocano Rasmus Myrgren (SWE) e Tonci Stipanovic (CRO) rispettivamente terzo e quarto in classifica. Anche lo svedese e il croato danno vita a un confronto diretto a stretto contatto con Myrgren che controlla l'avversario tenendolo alle spalle. Il duello si conclude sull'ultimo lato di poppa quando Stipanovic incorre in una penalità lasciando via libera allo svedese che termina la regata al 6° posto davanti al croato, 8° all'arrivo. Grazie a questo piazzamento Myrgren si mette al collo il bronzo. Per la cronaca la Medal Race se l'è aggiudicata Simon Grotelueschen (GER). Alejandro Foglia (URU) si classificato al secondo posto e Paul Goodison (GBR) al terzo.

Dopo dieci prove con uno scarto Michele Regolo (SV Fiamme Gialle) conclude la sua esperienza olimpica al 35° posto con i parziali 31-35-(46)-10-21-32-45-35-43-30 e 208 punti. 

Al microfono di sailrev.tv l’atleta azzurro Michele Regolo ha dichiarato: “La prima impressione a caldo è che io sento ora un senso di vuoto, questo era il mio più grande sogno sportivo che si è realizzato. E’ stato un percorso bellissimo e voglio ringraziare il mio tecnico federale Egon Vigna con cui abbiamo lavorato intensamente. Al Campionato Mondiale in Germania ho tagliato anche il traguardo al 1° e al 2° posto. Il gap di velocità con vento forte l’avevamo quasi colmato. Certo non ho regatato benissimo e spesso ero fuori fase con il resto della flotta.  Nonostante la tristezza di non essermi qualificato per la Medal è stata un’esperienza indimenticabile. Col senno di poi, avrei dovuto regatare più vicino al gruppo. Un messaggio ai futuri olimpici? Sappiate che è un percorso tosto, tosto, tosto”.


06/08/2012 20.07.00 © riproduzione riservata





I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Frattaruolo&Miceli: l'Oceano navigato sui Social

Tutti navigano con Sergio e Matteo accompagnandoli in Oceano sui Social anche grazie ai Contest che gli staff a terra mettono a punto per tenere viva l'attenzione sulle loro imprese

Discovery Route: verso le Canarie tra planate e "dolci clandestini"

Oggi a bordo festeggiato Pierpaolo Ballerini. La barca naviga molto bene, con grandi planate e una top speed di 24.70 nodi. Le condizioni molto variabili: in alcuni tratti 10 nodi da ovest, in altri 25/30 da nord

Volvo Ocean Race: finalmente la Spagna!!!

Xabi Fernandez è riuscito finalmente ad indovinare la formazione giusta e a ritornare in vetta alla Volvo Ocean Race, che aveva sognato di dominare e che invece gli si era rivoltata contro con lo stesso astio di un figlio ingrato

I risultati della 5a tappa della Autunno-Inverno del Garda

Tre regate nel golfo del Benàco a Salò per la quinta tappa del Circuito Autunno-Inverno 2014-2015 della Società Canottieri Garda

Volvo Ocean Race: ad Auckland c'è una poltrona per tre

Vento leggero, correnti e maree per le ultime ore e nulla può essere dato per certo. E' ormai evidente che bisognerà aspettare fino a domani, per sapere chi fra Abu Dhabi Ocean Racing, MAPFRE e Dongfeng Race Team potrà festeggiare

Discovery Route: a caccia di record e di delfini

Sergio Frattaruolo raccoglierà per il Tethys Research Institute i dati relativi agli incontri con i cetacei: la specie, il numero approssimativo degli individui e l’eventuale presenza di piccoli

Riva di Traiano: all'Invernale una giornata per Emergency

Il Circolo Nautico Riva di Traiano ed Emergency, organizzano una giornata di solidarietà a beneficio dei Centri Pediatrico e Chirurgico di Emergency nella Sierra Leone

Gaetano Mura ospite dell'Eudi Show di Bologna

Vela e apnea si incontrano a Bologna con il navigatore Gaetano Mura e l’apneista recordman mondiale Davide Carrera in Mare SottoSopra

Volvo Ocean Race 4X4: quattro team per quattro tappe

MAPFRE è il quarto vincitore diverso in quattro tappe, un evento che non era mai accaduto nella storia ultra quarantennale della regata

Per lo Yacht Club Costa Smeralda un 2015 di grandi regate

Il nutrito calendario sportivo del 2015 radunerà velisti, armatori e imbarcazioni di fama internazionale, prima nelle meravigliose acque di Virgin Gorda e poi nella suggestiva cornice di Porto Cervo