domenica, 22 settembre 2019

CAMPIONATI INVERNALI

Loano: più iscritti per la II manche del Campionato invernale

loano pi 249 iscritti per la ii manche del campionato invernale
Redazione

Il Campionato invernale di Marina di Loano, organizzato dal Circolo Nautico del FinaleCircolo Nautico LoanoCNAM Alassio, Circolo Nautico Andora, con la collaborazione di Marina di Loano e dello Yacht Club Marina di Loano, è ripreso nel primo fine settimana del nuovo anno con tanto sole, un clima quasi primaverile e poco vento. Il Comitato di Regata è stato così costretto ad annullare le prove in programma sabato 5 gennaio.

Ieri, domenica 6 gennaio, i 25 concorrenti iscritti hanno disputato una prova a bastone tra le boe resa particolarmente impegnativa da una brezza leggera e instabile da sud est, che ha avuto riflessi importanti sulla classifica generale provvisoria, sempre in una situazione meteo caratterizzata da sole, cielo azzurro e mare calmo. 

 

Nella classifica ORC gruppo 1 continua a vincere Roby & 14 (Farr 40 di Massimo Schieroni - Y.C. Savona) con a bordo per l’occasione anche Vittorio D’Albertas, che si conferma in testa alla classifica provvisoria. En Plein Air (First 40.7 di Paolo Tesio – LNI Noli) ha chiuso al terzo posto la regata di ieri, ma si conferma al secondo in classifica generale  seguito al terzo Go Go, il Comet 45 di Rinaldo Goria (LNI S-T- Gallura), che però sempre ieri si è tolto la soddisfazione di battere proprio En Plein Air e di ridurre così il distacco in classifica generale. 

 

Nella classifica ORC gruppo 2 torna al vertice della classifica generale provvisoria il First 34.7 Corto Maltese di Michele Colasante (C.N. Ilva) grazie a un secondo posto di giornata. Il Grand Soleil 43 Emma 2 di Emanuela Verrina portacolori del C.N. Marina Genova Aeroporto scende al secondo posto a un punto di distacco dal primo, mentre Vega il Grand Soleil 40 C di Salvatore Giuffrida (LNI Sestri Ponente), grazie a un brillante primo posto di giornata, conferma la sua terza posizione in classifica generale provvisoria, ricucendo a solo mezzo punto il distacco da Emma 2.

 

Alla luce dei risultati di ieri, la classifica generale provvisoria ORC cambia con il Farr 40 Roby & 14 che conquista la prima posizione, il First 34.7 Corto Maltese che passa al secondo posto con due soli punti di distacco dal primo e il Grand Soleil 40 C Vega che sale al terzo a soltanto mezzo punto di distacco dal secondo. Ancora dunque grande battaglia per il podio che rimane apertissima a quattro giornate dalla chiusura del campionato.

 

Nella classifica generale provvisoria IRC stabile al primo posto il Farr 40 Roby & 14, con Cristiana il Domino 39 di Maria Teresa Laferla (Circolo nautico del Finale) sempre in seconda posizione con tre punti di distacco.

 

Nella Classe Veleggiata Aile Blanche di Simone Eandi, grazie al miglior risultato nella prova di ieri, passa al comando della classifica generale provvisoria con il Gladiateur 33 Marevadi Gianluigi Barbisan che scende al secondo posto (con lo stesso punteggio di Aile Blanche). Terzo in classifica generale Gambalunga di Roberto Agosti.

 

Infine, la classifica generale provvisoria della Classe Libera FIV vede il First 25,7 Alligator di Flavio Quarone sempre al comando con quattro primi posti su cinque prove disputate (un secondo in quella di ieri), seguito da Smania, il Grand Soleil 39 di Roberto Guido Bianchi che ha scavalcato Bric Paluc di Giovanni Saccomani ora terzo. Da segnalare l’iscrizione alla seconda manche del campionato di un agguerritissimo Brancaleone l’X-382 di Ciro Casanova (CN del Finale) che ha subito ottenuto un primo posto di giornata. Quarto posto di giornata infine per un’altra new entry nel campionato, il First 30 Nessun Dorma di Giovanni Comollo (C. N. Andora).

 

Il prossimo appuntamento per gli equipaggi iscritti al Campionato Invernale Marina di Loano è fissato per il 2 e il 3 febbraio prossimi.

 


08/01/2019 00:35:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci