mercoledí, 15 luglio 2020

CIRCOLI VELICI

Il bilancio del 2018 del Circolo Velico Ravennate

Dicembre, tempo di bilanci e quello del Circolo Velico Ravennate, che nel 2018 ha impegnato la sua squadra agonistica nelle più importanti competizioni nazionali e internazionali, è assolutamente positivo, come spiega Carlo Mazzini, consigliere del sodalizio bizantino responsabile del settore Giovanile e Derive, oltre che della Scuola Vela e della Formazione.

"Quello che si sta concludendo è stato il nostro anno più importante a livello di risultati: Optimist, Laser, 420 e Match Race ci hanno dato grandi soddisfazioni, confermando l'ottimo trend di crescita dei nostri atleti" esordisce Mazzini, che continua illustrando l'ottimo 2018 di cui si è resa protagonista la nostra squadra Optimist, seguita dai coach Spike Maioli (juniores), Carolina Rendano (Cadetti) e Daniela Rossi.

"Tra gli Optimist, classe nella quale siamo soliti far debuttare i ragazzi formati nella nostra Scuola Vela, è stato l'anno di Lorenzo Pezzilli: oltre a diversi successi individuali, ha coronato la stagione con la nomina a capitano della Nazionale che, a Ledro, ha vinto il Campionato Europeo Optimist a Squadre. Molto bene ha fatto anche Camilla Ivaldi che, in virtù della sua costanza, è ormai inserita stabilmente nel Gruppo Agonistico Nazionale. Tra i più piccoli si è distinta Ludovica De Marchi che, nonostante abbia iniziato più tardi rispetto ai compagni, da Cadetta ha raccolto un primo e un secondo in due Regate Zonali".

"Nel Laser, invece, è continuata la crescita di atleti come Ilan Muccino, che sin dai primi bordi è sempre stato tesserato con noi e quest'anno ha fatto secondo al Giovanile di classe, Virginia Mazza, Giulia Morigi, che ha vinto il Campionato Italiano Ladser 4.7 Over 17, e Matteo Guardigli. Per loro sono arrivate esperienze importanti nell'ambito di manifestazioni come il Campionato Italiano, sempre sotto la guida di due coach come Fabio Emiliani e Angelo Anversa".

"Una delle classe più 'calde' è stato senza dubbio il 420, la cui squadra agonistica è affidata ormai da tempo a Stefano Marchetti, già campione del mondo nel 2000 con Michele Mazzotti e considerato uno dei tecnici più preparati a livello internazionale. Molto bene hanno fatto Alessandro e Federico Caldari, settimi al Mondiale di Newport, dove sono stati migliori degli italiani, e vincitori del Campionato Italiano. In chiave 2019 ci aspettiamo altri ottimi risultati, dato che oltre ai Caldari, nella classe avremo impegnati anche Bocale-Molinari, sui quali nutriamo buone aspettative, e i fratelli Chersoni, in arrivo dall'Optimist".

"Un grazie va a Jacopo Pasini e al suo equipaggio, che sono tornati al successo nell'Italiano Assoluto di Match Race, e al team degli Under 23, composto da Luca Valentino, Edoardo Bocale, Alessandro Caldari e Tommaso Molinari, che ha chiuso al secondo posto l'Italiano di categoria. Un risultato, quest'ultimo, molto incoraggiante, tanto che per il 2019 stiamo pensando di farli partecipare all'Assoluto".

Un attività, quella della Squadra Agonistica, imprescindibile da quella della Scuola Vela che, guidata da Daniela Rossi, ha visto i numeri in crescita per il quinto anno consecutivo: "Nel 2018 abbiamo contato sulla presenza di oltre centottanta bambini, suddivisi in sette corsi - illustra Carlo Mazzini - Oltre a rappresentare un'esperienza altamente formativa, partecipare a un corso di vela permette ai ragazzi più appassionati e determinati di entrare nella squadra agonistica che, a oggi, comprende una cinquantina di atleti".

"Non vanno poi dimenticati tutti gli armatori che, a vario titolo, hanno portato il guidone del Circolo Velico Ravennate sui principali campi di regata dell'altura italiana e internazionale, ottenendo sovente ottimi risultati, come nel caso di Extrema, l'X-35 di Andrea Bazzini, vincitore dell'Italiano Assoluto di Altura in quel di Ischia".

"Tra le manifestazioni da noi organizzate, invece, a suscitare vivo interesse è stata Profumo di Legno, evento riservato alle barche classiche: un appuntamento che, visto il precedente, abbiamo assolutamente in animo di ripetere".

"Tra le novità targate 2019 c'è l'idea di creare una squadra RS Feva che, tra le derive di concept moderno, è quella che gode del maggior interesse: tra gli equipaggi pronti a debuttare abbiamo quello composto da Raul Bottura e Riccardo Cecchinato che si sono formati navigando sull'Optimist. Lo stesso dicasi anche per il 29er, altra classe di sicuro interesse dal punto di vista agonistico" conclude Mazzini.


20/12/2018 14:59:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

L'estate di Lignano tra buon vino, cibo e navigazione

Navigazione verso Marano e Aquileia con degustazioni dei prodotti della Strada del Vino e dei Sapori FVG

Il Governo "affonda" i porti turistici

Assomarinas: è inaccettabile, ancora una volta nel Decreto Rilancio il Governo ignora i problemi dei porti turistici

Caorle: tutti i vincitori de "La Duecento"

Con l’arrivo di Sheherazade di Nevio Zagaria alle 21:20 di sabato 11 luglio, vincitore del Trofeo Soligo Never Give Up, si è conclusa ufficialmente la ventiseiesima edizione de La Duecento, la prima regata offshore italiana in tempi Covid

Vendée-Arctique: Giancarlo Pedote studia per il Vendée Globe

Un'intervista rilasciata questa mattina mentre si avvia verso il waypoint Gallimard guadagnando posizioni. Ora è 10°

Vendée Arctique: nella piatta lotta tra Beyou e Dalin

Qualche problema per Giancarlo Pedote che si difende e festeggio in solitario i suoi 9 anni di matrimonio con Stefania

Melges 32 World League: la prima giornata del 2020 è un gioco di equilibri

Secondo weekend italiano di regate e stavolta i protagonisti sono gli equipaggi della Classe Melges 32 che, da ieri fino a sabato, sono impegnati nella prima frazione delle Melges World League 2020 a Malcesine.

L'ottusità della burocrazia blocca la vela sul lago di Bracciano

Iniziativa della Federvela del Lazio per sbloccare la situazione delle regate a Bracciano: il presidente FIV IV Zona Giuseppe D'Amico scrive a Zingaretti. Il caso di una norma del 2014 interpretata male che blocca le regate

Scuole Vela FIV 2020: i primi numeri sono positivi

Le Scuole Vela FIV hanno iniziato da un paio di settimane la loro attività, e nonostante il periodo particolare e una stagione annunciata come difficile, i primi numeri che arrivano dai Circoli Velici in tutta Italia sono positivi

Caorle, La Duecento: Line Honours per Hagar V

La prima imbarcazione assoluta e della categoria XTutti al traguardo è stata Hagar V, Scuderia 65 nuovissimo, dell’armatore alto-atesino Gregor Stimpfl con Sergio Blosi, Lorenzo Tonini, Silvio Santoni, Samuele Nicolettis e Nevio Sabadin

Tre Ultim alla Drheam Cup

A prendere il via saranno in tre, il Team Actual Leader, Maxi Edmond de Rothschild e Sodebo Ultim 3. Giovanissimi a bordo con Yves Le Blevec

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci