lunedí, 10 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    trasporto marittimo    mini 6.50    fiv    porti    benetti    press    persico 69f    salone nautico di genova    altura    laser    rs feva   

MANIFESTAZIONI

Ancona: grande successo per “Stelle del Vento nelle Marche”

Una platea di oltre 400 persone, quasi 100 premi assegnati, un grande fermento nei pressi del porto, una nave di 200 metri illuminata e “vestita a festa” per l’occasione. Questa l’istantanea della serata che si è svolta ieri nel Porto di Ancona. Serata in cui il Comitato X Zona della Federazione Italiana Vela (FIV Marche), ha portato in scena, per il quarto anno consecutivo, “Stelle del Vento nelle Marche”. L’evento, voluto dalla stessa FIV Marche e organizzato da Studio Baldassari Comunicazione, ormai divenuto il gala della vela regionale, ha festeggiato marinai, atleti, armatori e operatori del settore tenendo fede agli obiettivi con cui è nato, e cioè l’allargamento della popolarità di una disciplina come la vela che, in virtù dei tanti titoli ottenuti negli anni dai tesserati marchigiani, è considerata una porta di accesso preferenziale per scoprire la cultura del mare e per la blue economy nella regione.
Ad accogliere una platea tanto varia e colorata, impreziosita dalla presenza, fra le tante autorità, di Francesco Ettorre, Presidente FIV, Fabio Luna, presidente CONI Marche, Donatello Mellina, consigliere FIV delegato all’altura, è stata la motonave “Olympic Champion” della compagnia greca Anek Lines, mentre la conduzione della serata è stata affidata all’esperienza di due presenter d’eccezione, il giornalista sportivo Andrea Carloni e la giornalista radiofonica Beatrice Silenzi.
Il surfista dorico Alessandro Graciotti (SEF Stamura), vincitore del campionato italiano giovanile nella classe RS:X, e la velista civitanovese Alina Iuorio (Club Vela Portocivitanova), triplete d’oro al campionato mondiale Under16, campionato italiano giovanile e campionato nazionale di distretto nel Laser 4.7, hanno vinto il “PowerPlast Youth Sailor of the Year”, “il premio nel premio” che da due anni viene assegnato durante il gala, voluto dall'omonimo produttore di materiali per vele con sede a Camerano e da FIV Marche per sostenere i velisti locali fino a 19 anni di età che si sono distinti nella stagione agonistica 2019 (in palio per i vincitori due borse di studio al merito sportivo). La Giuria era composta da Paolo Smerchinich (vicepresidente FIV Marche), Bruno Bucciarelli (past president Confindustria Marche), Fabio Luna (presidente CONI Marche), Andrea Carloni (presidente Unione Stampa Sportiva Italiana delle Marche), Daria Rinaldelli (consigliere FIV Marche). Dieci in tutto (5 maschi e 5 femmine) le candidature individuate dai giurati: Maria Giulia Cicchinè (CV Portocivitanova, cat. Laser Radial), Giorgia Cingolani (CN Sambenedettese, cat. Laser Radial), Alina Iuorio (CV Portocivitanova, cat. Laser 4.7), Sofia Paradisi (CN Sambenedettese, cat. Laser Radial Under18), Irene Tari (CV Portocivitanova, cat. Formula Kite), Paolo Freddi (LNI Ancona, cat. Finn), Alessandro Graciotti (SEF Stamura, cat. Windsurf), Erik Montemarano (CV Portocivitanova, cat. Optimist), Andrea Pacinotti (SEF Stamura, cat. Melges 20) e Riccardo Pianosi (CV Portocivitanova, cat. Kiteboarding).
“L’anno prossimo sarà il primo anno in cui potrò ambire a rappresentare l’Italia ai mondiali giovanili ISAF, un obiettivo importante per il quale lavoro duro da anni – la dichiarazione del giovane windsurfer stamurino – Per arrivare fin là dovrò ben figurare anche nei campionati europei e mondiali della mia specialità, quindi il 2020 sarà un anno decisivo per me”. “Quest’anno mi ha regalato un crescendo di soddisfazioni, dalla vittoria del campionato zonale, fino al mondiale – la soddisfazione della Iuorio – Sono andata a podio in tutte le tappe della coppa Italia e nei vari mesi ho preso progressivamente coscienza della buona forma psico-fisica raggiunta con tanto lavoro e con una preparazione mirata”.
Assegnati durante la serata 6 premi speciali, attribuiti dal Comitato X Zona a quei conterranei che hanno dato in passato e nel corso dell’anno un contributo significativo non solo alla crescita del movimento velico ma dell’intero comparto con ricadute significative sulle economie locali: Premio Passione Vela all’oncologa Rossana Berardi, Premio Professione Vela allo yacht designer Paolo Cori, Premio Marineria Rosa all’agente marittimo Federica Archibugi, Premio Vela Solidale all’imprenditore Paola Sollini, Premio Vele d’epoca a Francesco Pizzuto (CN Senigallia) e Sandro Spaziani (SEF Stamura), vincitori del campionato del mondo 12 Metri Stazza Internazionale. Agli armatori Ermanno Galeati e Bruno Bucciarelli (CN Sambenedettese) è andato invece il Premio alla Carriera, introdotto dagli organizzatori per celebrare l’esempio dato da armatori, dirigenti e atleti con alle spalle anni di esperienze e di successi. Per anni a bordo delle stesse imbarcazioni, Galeati e Bucciarelli rappresentano un binomio che ha fatto grande la vela d’altura marchigiana, dandole lustro in tutto il mondo, un binomio che ha saputo sempre rappresentare l’agonismo, la bravura ma anche il fair play sul campo di regata, avvicinando alla vela tanti giovani.
“Negli ultimi anni la vela ha spiccato il volo nella nostra regione e quest’anno i risultati sono stati addirittura sopra le aspettative – il bilancio di Vincenzo Graciotti, presidente FIV Marche – I velisti marchigiani hanno vinto o sono andati a podio in tutte le categorie: dall’altura grazie ai successi dei team guidati da armatori come Marco Serafini, Sandro e Piero Paniccia e Renzo Grottesi, ai monotipi con altri nomi top quali Filippo Pacinotti, Carlo Alberini e Alberto e Claudia Rossi, questi ultimi purtroppo non sono presenti stasera a causa di impegni concomitanti, fino alle classi olimpiche in cui allo scorso CICO, su 17 marchigiani in gara 6 sono andati a podio, un risultato che parla da sé”.
Stelle del Vento nelle Marche è stato realizzato con il patrocinio di Coni Marche, Comune di Ancona, Autorita’ di Sistema Adriatico Centrale e il sostegno di Alessandro Archibugi & Figlio, Astea Energia, Bcc Ancona e Falconara M., Bravi Isol, Farmacia Del Pinocchio, Fellowes, Fly3, Nautiservice, Powerplast. Auto, Volocom, Conti Riccati, Danhera, De Santis Gioiellieri, Guido Tommasi Editore, Il Crogiolo, Istituto Einstein-Nebbia, U-Sail.


19/12/2019 22:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 6.50, Les Sables: Cuciuc e Mengucci nel gruppo di testa

Al momento hanno iniziato bene questa prima tappa della Les Sables –Les Açores i due romani Federico Cuciuc e Giovanni Mengucci, rispettivamente quinti nei Proto e nei Serie

Mini 6.50, partita la Les Sables - Les Açores

Al via quattro italiani: Federico Cuciuc, Luca Del Zozzo, Domenico Caparrotti e Giovanni Mengucci

E’ nato il Campionato Offshore Alto Adriatico 2020

Tre circoli, quattro regate, un nuovo Campionato. In un periodo complicato la voglia di vela ha unito il Circolo Velico Riminese, il Circolo Nautico Santa Margherita e lo Yacht Club Adriaco per un programma dal sapore tutto Adriatico

Tre settimane all'Italiano d'Altura di Gaeta

YC Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia con grande determinazione hanno affrontato le problematiche legate all’emergenza Covid 19 per onorare gli accordi presi con la FIV e con l’UVAI

RS Feva/RS 500: sul Garda vincono i ragazzi del Savio-Ravenna e del lago di Viverone

Tre giornate di sfide, qualche problema (superato) con le bizzarrie del tempo, alla fine sette prove corse con arie medio leggere, anche se non è mancata qualche raffica del mitico "Pelèr" gardesano

Mini 6.50: Tanguy Bouroullec vince la prima tappa a Les Sables d'Olonne

Il migliore degli italiani è stato Federico Cuciuc, che solo in un finale al rallentatore ha perso posizioni finendo 7° tra i Proto e 15°assoluto. Giovanni Mengucci ha tagliato il traguardo al 25° posto (18° tra i Serie)

Ferretti Group sempre più leader in Asia Pacific

Nonostante l'emergenza COVID-19, il Gruppo ha registrato il maggior numero di ordini dal suo debutto sul fronte Asia Pacific nel 2012, consolidando la propria posizione al vertice del mercato nautico della regione

La Fraglia Vela Riva vince l'Italiano a squadre Optimist

La prestazione della squadra benacense, nelle acque di Follinica, è stata impeccabile, con una scia ininterrotta di successi nel Round Robin e poi 2 vittorie secche per 2-0, in semifinale con il CV Muggia, e poi in finale con il Tognazzi Marine Village

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci