mercoledí, 12 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

persico 69f    circoli velici    mini 6.50    optimist    trasporto marittimo    fiv    porti    benetti    press    salone nautico di genova    altura   

WINDSURF

Windsurf con i foil: a Cagliari il I Campionato Italiano

windsurf con foil cagliari il campionato italiano
redazione

E' un passaggio epocale nella storia del windsurf italiano. L'ultima frontiera di questo sport, il FOIL, vedrà il suo primo Campionato Italiano a Cagliari, dal 11 al 13 ottobre, presso il Windsurfing Club Cagliari.

 

Il FOIL slalom, tavole da slalom con una serie di pinne leggerissime e resistenti che sviluppano un concetto molto semplice: la tavola si appoggia alle pinne orizzontali (ali) del Foil (che disegnano una sorta di T al contrario) appena sotto il pelo dell’acqua e la tavola, per effetto del vento, anche molto più leggero rispetto a quello necessario per tutte le altre specialità, particolare di non poco conto in un paese come il nostro che non conta molti spot superventosi, si alza e va più veloce perché la minore superficie di contatto provoca minore attrito. Il Foil slalom potrebbe diventare, prendendo il posto della RS:X, la prossima tavola olimpica.


I percorsi previsti sono quelli che richiedono la forma upwind, con possibili cancelli per i concorrenti. Il Comitato di regata potrà utilizzare percorsi simili, upwind semplice, a bastone con stocchetto, quadrilatero, M. Non è previsto il percorso normalmente utilizzato nelle classiche batterie dello Slalom, questo per evidenti motivi legati alla sicurezza. La dicitura Slalom di questo primo Campionato è perché le tavole ammesse sono quelle con larghezza massima 91 cm.

 

Si redigeranno le seguenti classifiche: assoluta Maschile e Femminile. Under 20, Masters, GrandMaster, Veterans, che abbiano almeno tre concorrenti della categoria in questione. Il Campionato è aperto alle Tavole RRD 120 FIRERACE, con il FOIL di serie RRD WH FLIGHT ALU 85 per i soli concorrenti Under 20, per questi la regata non assegnerà nessun titolo ma saranno premiati i primi tre assoluti che parteciperanno alla categoria.

 

"E' un evento – spiega Andrea Caproni, presidente del circolo organizzatore sardo insieme all'AICW - che il Circolo ed i suoi soci volevano fortemente già l'anno scorso. Ancora i numeri di questa ultima disciplina del windsurf non sono importanti ma ci arriveremo presto. L'importante è dare il via. Sono convinto che diventerà tavola olimpica, la RS:X è una tavola datata, è ormai il passato e non vedo futuro. Il futuro è il Foil, una tavola divertente, al passo coi tempi, tanti altri sport d vela stanno andando in questa direzione".

 

WINDSURFING CLUB CAGLIARI è il più grande club velico della Sardegna e tra le prime dieci in Italia. Nato nel 1980 grazie ad un gruppo di appassionati dello sport a vela e, in particolare, del windsurf, nel 1982 diventa affiliato della Federazione Italiana Vela. Il 70% dei soci pratica il windsurf. Attualmente è sede anche di allenamento di squadre esterne con atleti anche del team di Luna Rossa.

L'area di regata utilizzata in condizioni normali dal Windsurfing Club Cagliari si trova appena al largo della spiaggia del Poetto, a est del caratteristico promontorio - chiamato Sella del Diavolo per la sua inconfondibile forma - che divide a metà il Golfo di Cagliari. Dall'inizio della primavera e per tutta l'estate - in regime di brezza diurna – il vento qui soffia da sud con intensità variabili da 8 a 15 nodi. In caso di perturbazione atmosferica, i venti soffiano solitamente da sud-est con intensità tra i 18 e i 22 nodi, generando un'onda che può arrivare a 1,5 metri di altezza; quando la perturbazione inizia ad allontanarsi, il vento soffia invece prevalentemente da nord-ovest, con intensità medie di 25-30 nodi e mare calmo.


07/10/2019 17:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 6.50, Les Sables: Cuciuc e Mengucci nel gruppo di testa

Al momento hanno iniziato bene questa prima tappa della Les Sables –Les Açores i due romani Federico Cuciuc e Giovanni Mengucci, rispettivamente quinti nei Proto e nei Serie

Tre settimane all'Italiano d'Altura di Gaeta

YC Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia con grande determinazione hanno affrontato le problematiche legate all’emergenza Covid 19 per onorare gli accordi presi con la FIV e con l’UVAI

Mini 6.50: Tanguy Bouroullec vince la prima tappa a Les Sables d'Olonne

Il migliore degli italiani è stato Federico Cuciuc, che solo in un finale al rallentatore ha perso posizioni finendo 7° tra i Proto e 15°assoluto. Giovanni Mengucci ha tagliato il traguardo al 25° posto (18° tra i Serie)

Persico 69F: a Gargnano primo giorno di "Revolution"

In evidenza alla fine della prima giornata gli equipaggi di Botticini, Gallinaro, e Caldari oltre ai fuoriclasse da Hong Kong

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Optimist, "Ora Cup Ora": conclusione con un bel vento teso da nord

Nella categoria juniores la spunta il campione britannico Santiago Sesto Cosby; la napoletana Caracciolo vince tra le femmine Tra i più piccoli netta vittoria di Mattia Benamati; rimonta della rivana Berteotti, che supera la tedesca Brinkmann

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

YC Italiano e e SV Barcola e Grignano insieme sul Persico 69F

Yacht Club Italiano e Società Velica di Barcola e Grignano armano insieme un equipaggio alla Persico 69F Revolution Cup, la sfida di nuova generazione su Foil. 20 gli equipaggi al via a Gargnano dal 14 al 19 agosto

Salone Nautico di Genova: appuntamento al 1° ottobre 2020

Il ticketing online, a partire da giovedì 6 agosto attraverso il sito www.salonenautico.com, è lo strumento unico per l’acquisto dei biglietti del Salone Nautico

ASSARMATORI: vinta la prima battaglia per rilanciare l’economia del mare

“L’emergenza Covid, nella sua drammaticità, ha in queste ore provocato quella che va considerata una reazione positiva insperata: far comprenderealle Istituzioni nazionali l’importanza dell’economia e dell’industria del mare”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci