mercoledí, 12 dicembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

premi    seatec    recordate    star    sydney hobart    regate    protezione civile    circoli velici    golden globe race    america's cup    formazione    turismo    crociere    j24    press    campionati invernali    attualità    match race   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: verso i Doldrum

vor verso doldrum
redazione

Le sei barche della Volvo Ocean Race stanno procedendo spedite verso sud, approfittando degli alisei, con team AkzoNobel che mantiene il ruolo di leader, guidando verso i Doldrum, che si trovano a circa 600 miglia di distanza. La flotta si sta sempre più allineando sull’asse nord-sud, con minori distanze anche in termini di est-ovest rispetto a 24 ore fa.

Scallywag, è sempre la barca più occidentale, e sta cercano di rientrare a est con gli avversari, riducendo la distanza a una ventina di miglia, pur rimanendo sempre in seconda piazza alle spalle di AkzoNobel, che naviga velocemente grazie a un angolo al vento favorevole.

“Siamo alcune miglia avanti e abbiamo Scallywag sottovento.” Ha spiegato il danese Nicolai Sehested da bordo di AkzoNobel “E’ una posizione rischiosa perché non sappiamo come andrà Scallywag. Bisogna andare veloci, E ci vuole anche un po’ di fortuna… Ma siamo contenti di dove siamo e siamo riusciti a portare bene la barca. Non vi dico certo come abbiamo fatto, ma siamo veloci e tutto va bene. Speriamo di arrivare primi ai Doldrum, perché il primo che entra può essere il primo che esce, e per noi sarebbe molto buono.”

I leader della classifica generale, gli spagnoli di MAPFRE, sono in lotta con i loro avversari più temibili, i franco/cinesi di Dongfeng, e stanno praticamente correndo un match race oceanico sulla via delle calme equatoriali. “Al momento Dongfeng è a circa un miglio e mezzo sopravvento e fa la nostra stessa prua… una bella lotta.” Ha detto il neozelandese Blair Tuke da MAPFRE. “AkzoNobel e Scallywag sono davanti e sottovento a noi. AkzoNobel ha avuto dei buoni report ma noi siamo riusciti a rientrare un po’ su Scallywag. Speriamo che la prossima transizione sia favorevole per noi, e che riusciamo a riprenderli come hanno fatto loro in quella scorsa.”

Per lo skipper di Dongfeng Charles Caudrelier, l’intensità della lotta non è una novità. E tuttavia il francese ha trovato il tempo per fare una telefonata per San Valentino ai suoi amici di MAPFRE. “Nelle ultime 24 ore la distanza massima fra noi e loro è stata di circa 500 metri, meno che nella regata costiera in Cina. Ho provato a chiamarli prima, ma credo che non fossero tanto di buon umore dopo che li abbiamo passati, e non mi hanno risposto. Adesso tutta la flotta va nella stessa direzione e cerca il passaggio migliore per questi Doldrum orribili che abbiamo davanti, quindi usiamo queste giornate per riposarci un po’, dopo una prima settimana piuttosto dura.”

Ma il riposo dei guerrieri non durerà a lungo, dato che il menu del fine settimana offre solo Doldrum…


Photo Credit: Rich Edwards/Volvo Ocean Race

 

 

 


14/02/2018 16:42:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Golden Globe Race: tratta in salvo Susie Goodall

Susie Goodall è stata finalmente recuperata 2.000 miglia a ovest di Capo Horn dall'equipaggio della nave cargo registrata a Hong Kong MV Tian

Lazio e Campania: allerta meteo sulle zone costiere per domenica 9 dicembre

Previsti anche venti di burrasca nord-occidentali, con raffiche fino a tempesta, sulla Sardegna in estensione a Sicilia e Calabria

Circolo Vela Gargnano: il bilancio del 2018

Gorla e Centomiglia, il ritorno della classe Star, i successi delle squadre giovanili, l'alternanza scuola lavoro, le Università di Brescia e Padova. Il prossimo anno si annuncia un Settembre a tutta vela con le classi Olimpiche e gli equipaggi azzurri

America's Cup: c'è anche Malta con una sfida molto italiana

Il Team Principal dell'Altus Challenge di Malta è Pasquale Cataldi, un uomo d'affari italiano nato a Malta, fondatore e CEO della multinazionale del settore immobiliare e dello sviluppo, Altus

Sydney/Hobart: sarà ancora lotta tra Comanche e Wild Oats XI

Il record è di LDV Comanche, che lo scorso anno ha impiegato 1 giorno, 9 ore, 15 minuti e 24 secondi per coprire le 628 miglia del percorso

Invernale di Anzio: Calipso Enway e La Superba continuano a dominare

Domenica 2 dicembre il golfo di Anzio e Nettuno ha regalato un’altra splendida giornata per la 44° edizione del Campionato Invernale, consentendo di disputare la quarta prova per le classi Altura e ben tre prove per i J24

Fincantieri: varata a Marghera Carnival Panorama

È stata varata oggi nello stabilimento Fincantieri di Marghera, “Carnival Panorama”, nuova nave destinata a Carnival Cruise Line, brand del gruppo statunitense Carnival Corporation & plc, primo operatore al mondo del settore crocieristico

My Fin vince per il terzo anno il Trofeo Città di Viareggio

I portacolori del Club Nautico Versilia Bresci e Galeassi fanno poker di vittorie di giornata e si aggiudicano anche dell’edizione 2018

J24: a Four K la prima manche dell’lnvernale di Cervia

Stefano Leporati con il suo J24 Ita 500 Four K vince la prima manche dell’lnvernale Monotipi di Cervia

Conclusa la Imperia Winter Regatta

Imperia Winter Regatta per le classi 420 e 470: i fratelli Caldari si impongono nei 420 open; Frascari-Lanzetta tra le femmine, mentre il podio dell’olimpica 470 è appannaggio straniero con la vittoria tedesca di Winkel-Cipra

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci