martedí, 22 maggio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

libri    artico    nautica    regate    volvo ocean race    surf    press    rolex capri sailing week    altura    formazione    vele d'epoca    dinghy   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: un fine settimana al limite

vor un fine settimana al limite
redazione

I sette equipaggi stanno navigando al limite della zona di esclusione dei ghiacci, con 20/25 nodi di vento, che ha permesso loro di percorrere distanze vicine alle 500 miglia sulle 24 ore.

Ma le cose stanno per cambiare.

Finora, navigando a sud di un sistema di alta pressione, la flotta ha avuto sole splendente e temperature relativamente buone, grazie al vento da nord. Le previsioni, tuttavia, dicono che il vento girerà da ovest-sud-ovest portando con sé un brusco calo delle temperature. Il vento aumenterà fino a 35/40 nodi o anche di più e si manterrà su queste intensità per diversi giorni. Sommato allo stato del mare, questo vento forte renderà le manovre a bordo rischiose e difficili.

“Per ora è stata dura, ma veloce.” Ha spiegato il britannico Rob Greenhalgh da bordo di MAPFRE, attualmente in seconda posizione. “Abbiamo avuto 20/25 nodi, perfetto. Ma fra circa 24 ore ci attendiamo un aumento e una rotazione da ovest e circa 35 nodi…”

Della stessa opinione anche lo skipper di Dongfeng Charles Caudrelier. “Ci saranno condizioni di vento forte per tre o quattro giorni, 35/45 nodi e forse di più. Con onde molto alte, fino a 10 metri.”

Tutti gli equipaggi dovranno ponderare attentamente le opzioni disponibili. Potrebbero continuare a navigare al limite sud della Ice Exclusion Zone, oppure portarsi più a nord, che li salvaguarderebbe dalle condizioni più dure. E’ un equilibrio difficile, velocità contro sicurezza, date le previsioni.

Il watch captain di Team AkzoNobel, l’australiano Chris Nicholson, è un veterano della regata e sa bene cosa c’è da aspettarsi. “Ci sarà tanto vento, tanta sofferenza… Qui a bordo di AkzoNobel l’obiettivo è di passare il peggio in sicurezza e senza rotture all’attrezzatura. non è una cosa facile. Una settimana almeno con 30/40 nodi nel Southern Ocean è un sforzo enorme, davvero enorme.”

Al rilevamento delle ore 14 Nicholson e il suo gruppo hanno mantenuto la testa della flotta, con un margine di un paio di miglia sugli spagnoli di MAPFRE. Ma gli altri non sono lontani, fra il primo e il quinto team, Brunel, ci sono solo 10 miglia, e ancora una volta pare che si assisterà a una tappa molto combattuta.

Anche il settimo team, Sun Hung Kai Scallywag, che si trova a circa 60 miglia alle spalle dei battistrada pensa che ci siano opportunità di recuperare, come ha spiegato la navigatriceLibby Greenhalgh: “Dobbiamo tenere la barca in buone condizioni e non mollare. Saranno condizioni al limite della sopravvivenza per tutti. Ma quando il vento forte comincerà a calare, c’è una seconda depressione che si sta sviluppando, e per noi potrebbe essere una buona chance per rientrare. Al momento penso che la flotta arriverà a Capo Horn a una distanza di mezz’ora o di un’ora, e con altre 2.000 miglia fino a Itajaì può succedere di tutto.”

In effetti, in passato nella risalita del Sud America si sono visti capovolgimenti di fronte e condizioni difficili da interpretare. Per ora i team dovranno affrontare un passo alla volta, nel lungo fine settimana nel Southern Ocean…


22/03/2018 16:23:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Marina Cala de’ Medici partnership col Porto di Cavallo

Il Porto di Cavallo è aperto dal 1 giugno al 30 settembre, richiedi informazioni presso la reception del Porto per usufruire dei voucher promozionali

Punta Ala protagonista della vela d’altura italiana

Oltre 200 imbarcazioni per circa 3.000 velisti arriveranno a Punta Ala e parteciperanno alla grande festa che caratterizza l’atto finale della 151 Miglia un evento di grande rilievo nel panorama sportivo nazionale e internazionale

Seatailor: lo spi prêt-à-porter

Una giovane start up, la Seatailor, fondata da Andrea Postiglione e Cristina Renzi usa vele e mute da sub per la propria linea di abbigliamento

Ambiente: UniBologna e Confcommercio insieme per "Sentinelle del Mare"

Sentinelle del Mare è il progetto nato presso il Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali dell’Università di Bologna per la salvaguardia dell’ambiente, attraverso il monitoraggio della biodiversità marina

SuperNikka pronta per il debutto stagionale

È pronto a prendere il via con il primo appuntamento della serie, il Maxi Yacht Capri Trophy, in programma nelle acque del golfo di Napoli da domani fino a domenica nell’ambito della Rolex Capri Sailing Week

Tecnorib con la boutique Salvini al Montenapoleone Yacht Club

Dal 14 al 20 maggio 2018 in una delle vie più chic e famose del mondo. Due modellini della linea di gommoni a marchio PIRELLI saranno esposti nella prestigiosa gioielleria Salvini

Gizzeria, Invernale 2018: la Corona a Damanhur

Il Comet 45s di Monteleone- Ferrone quest’anno si è nettamente affermato sugli avversari, collezionando ben 7 primi su 8 risultati che concorrono a formare la classifica

Estate: sulle navi MSC sono in arrivo 250.000 bambini

Le novità pensate con CHICCO e LEGO. A partire da MSC Seaview

Rolex Capri Sailing Week: domani in mare i Maxi e Mylius

Nelle acque dell’isola Azzurra regate del Maxi Yacht Capri Trophy e Mylius Cup con 17 imbarcazioni comprese tra i 18 e 25 metri. Mercoledì in mare l’intera flotta di 74 barche

Benetti: consegnato il terzo Mediterraneo 116' MY Botti

Dopo il varo dello scorso 14 marzo è stato consegnato il 4 maggio M/Y “Botti”, terzo modello di Mediterraneo 116’ appartenente alla linea di prodotto Class. Spazi ampi e luminosi si combinano con naturalezza a un design sinuoso e filante

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci