giovedí, 16 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

rs feva    420    fiv    attualità    les sables-les açores-les sables    mini 650    turismo    circoli velici    luna rossa    farr 40    vela olimpica    nacra 17    optimist    windsurf    press   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: ultime, faticose miglia verso Itajaì

vor ultime faticose miglia verso itaja 236
redazione

In realtà non c’è nulla di diverso che gli equipaggi possano fare, in questa situazione. La presenza di un’area di alta pressione, infatti, genera venti leggeri e instabili e le barche procedono lentamente verso la meta di Itajaì.

Turn the Tide on Plastic, della skipper Dee Caffari e su cui corre anche la triestina Francesca Clapcich al suo primo giro del mondo, è il più vicino alla linea del traguardo che a mezzogiorno di venerdì distava poco più di 120 miglia. Ma la barca portacolori delle Nazioni Unite procedeva a soli sei nodi, in 5 nodi di vento.  “Non siamo più nel Southern Ocean dove bastano poche ore per coprire queste distanze.” Ha spiegato l’esperto navigatore britannico Brian Thompson da bordo. “In questa zona, ci vorrà più tempo, con questo vento leggero e ballerino, perché non c’è praticamente alcun vento sinottico.”

Gli spagnoli di MAPRE si trovano a oltre 310 miglia più dietro, ma sembra possa trovare una via d’uscita, con un’aria che sta lentamente entrando per la barca rossa. “E’ incredibile quanto piano andiamo e quanto sia difficile superare questa zona di alta pressione.” Ha scritto lo skipper iberico Xabi Fernández. “Finalmente vediamo un po’ di luce alla fine del tunnel, adesso abbiamo una decina di nodi da nord-est, il che ci fa sperare.”

In queste condizioni elaborare delle previsioni attendibili sull’arrivo delle due barche diventa difficile. E i Volvo Ocean 65 hanno bisogno di poco vento per accelerare in maniera significativa. L’ultimo ETA (Expected Time of Arrival) per Turn the Tide on Plastic è per la notte di venerdì, mentre MAPFREpotrebbe impiegare ancora 24 ore per giungere in terra brasiliana.

I due team che si sono ritirati dalla settima tappa ora corrono contro il tempo per raggiungere Itajaí ed essere alla partenza della Leg 8. 

Ieri pomeriggio, Team Sun Hung Kai/Scallywag ha lasciato il Cile con un equipaggio di trasferimento e secondo un post pubblicato sui social media sta: “puntando verso lo Stretto di Magellano, per entrare in Atlantico e risalire fino a Itajaí.”

Intanto, anche Vestas 11th Hour Racingha fornito un aggiormamento: “L’equipaggio è ancora alle Isole Falkland, lavorando per raggiungere Itajaí. Il boat captain, Nick Dana,  le persone del luogo per preparare la barca a navigare a motore lungo la costa Sudamerfare gli ultimi controlli prima che la barca possa partire, alla fine di questa settimana. A breve maggiori informazioni da parte di Mark Towill.” 


06/04/2018 19:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 650, SAS: Ambrogio Beccaria domina tra i Serie

Ecco la sua prima intervista una volta a terra. Il milanese, ha vinto entrambe le tappe e ha conquistato il titolo di Campione di Francia di Course au Large

Caorle, "Festa del Pesce": una sfida a colpi di sarde

La Festa del Pesce - A settembre l’evento culinario più tradizionale di Caorle (VE)

Mondiali Aarhus: Carolina Albano qualifica l'Italia nel Laser Radial a Tokyo 2020

L’Italia conquista oggi ad Aarhus la terza qualifica per le Olimpiadi di Tokyo 2020! Si tratta del Laser Radial e a compiere l’impresa è stata la giovane Laserista triestina Carolina Albano (CV Muggia) non ancora ventenne

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Tokio 2020: altre 3 qualifiche per l'Italia ai mondiali di Aarhus

L’Italia è qualificata alle Olimpiadi di Tokyo 2020 anche nelle classi RS:X maschile, RS:X femminile con Marta Maggetti e il Nacra 17 con Ruggero Tita e Caterina Banti

Techno 293: 3 volte Campioni del mondo con Speciale, Graciotti e Renna

Mondiale da incorniciare per gli azzurri quello appena conclusosi a Liepāja in Lettonia.

Iniziati a Newport i mondiali classe 420

In rappresentanza dell’Italia nella classifica Open con 73 iscritti provenienti da 15 nazioni abbiamo 7 equipaggi:

Benetti vara lo "Spectre", nuovo omaggio a James Bond

Lo scafo, concepito dallo studio olandese Mulder Design, punta a ottenere prestazioni straordinarie per yacht di queste dimensioni e dispone della nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics

Gargnano festeggia l'argento di Waink e Gambarin

Ferragosto di festa al Circolo Vela Gargnano-lago di Garda grazie a Michelle Waink e Claudia Gambarin, vice campionesse d'Europa 29Er alle regate disputate sul mare finlandese di Helsinki

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci