domenica, 22 luglio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

melges20    press    tp52    luna rossa    windsurf    melges 20    orc    mini 650    progetto vela    vela olimpica    fincantieri    fincantieriantieri    circoli velici    fiv    vela oceanica   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: Turn the Tide on Plastic e Francesca Clapcich quarti in Brasile

vor turn the tide on plastic francesca clapcich quarti in brasile
redazione

Non ci sono dubbi che quella che si sta per concludere sia stata la tappa più dura e difficile della Volvo Ocean Race, e proprio in questa frazione l’equipaggio di Turn the Tide on Plastic ha ottenuto il suo miglior risultato dimostrando una crescita notevole da parte del team più giovane e inesperto della flotta.

La barca portacolori delle Nazioni Unite, che porta intorno al mondo anche un messaggio di sostenibilità ambientale, ha tagliato la linea con vento leggerissimo alle 04:12:44 UTC (le 6 e 12 del mattino in Italia) di sabato.

“E’ stata una tappa mostro e noi l’abbiamo conclusa, abbiamo dovuto lavorare duro per arrivare qui.” Ha detto Dee Caffari poco dopo l’arrivo. “Ma abbiamo dovuto lavorare duro per tutta la tappa. I ragazzi meritano tutto il rispetto possibile per aver ottenuto questo quarto posto. Sono molto orgogliosa di loro.”

Turn the Tide on Plastic è partito molto bene nella Leg 7, prendendo la testa della flotta nelle prime battute e poi restando nel primo gruppo durante tutta la navigazione nel Southern Ocean, una delle più dure che la regata ricordi. Ma, dopo aver passato Capo Horn il team ha notato un problema all’attrezzatura, una delle crocette era uscita di sede, mettendo a rischio l’integrità dell’albero. L’equipaggio è quindi stato costretto a rallentare, mentre il terzetto di testa se ne andava, e l’obiettivo è stato quello di non farsi scappare un prezioso quarto posto, davanti a MAPFRE. Le condizioni di vento leggero e molto difficile da interpretare degli ultimi giorni hanno reso la fine della tappa lenta e difficile, ma il risultato finale paga la resistenza e la caparbietà del giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, composto da veliste e velisti in egual misura.

“Il mio gruppo sta crescendo, tappa dopo tappa.” Ha spiegato Dee Caffari. “Nella precedente lo abbiamo dimostrato con vento leggero e in quest’ultima con tanto vento e tanto mare. I ragazzi possono affrontare ogni condizione e io li sostengo al 100% in ogni situazione.”

Grande soddisfazione, ed emozione, per Francesca Clapcich, alla sua prima partecipazione alla regata e al suo primo passaggio di Capo Horn, come sei dei suoi compagni. “Siamo arrivati alla fine di una tappa durissima, il Southern Ocean è stato probabilmente uno dei più difficili degli ultimi quindici anni, grande freddo, onde enormi.” Ha detto la triestina, che dopo due edizioni dei giochi olimpici ha coraggiosamente voluto sperimentare anche la vela oceanica. “Le ultime miglia sono state lunghe… Abbiamo tutti pensato ai ragazzi di Scallywag e alla famiglia di John. Personalmente era un amico, è dura da mandare giù. Ma sono contentissima che Scallywag ripreda la regata, penso sia un bellissimo gesto in onore di John.” Ha detto Francesca Clapcich con la voce rotta dall’emozione sulla banchina di Itajaì. “Siamo contenti di essere qui, è stato un risultato incredibile per il nostro team, siamo riusciti a tenere dietro MAPFRE, quindi per noi è un risultato eccezionale. Grazie a tutti.”

In mare ora restano gli spagnoli di MAPFRE, che dovrebbero giungere a Itajaì fra circa 24 ore, nelle prime ore di domenica mattina.


Photo Credit:Pedro Martinez/Volvo Ocean Race


07/04/2018 10:05:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

LNI Palermo Centro: alla Palermo-Montecarlo con un grande progetto sociale

Partecipare con un progetto sociale alla rinomata regata Palermo-Montecarlo che si svolge ogni anno dal 21 al 26 Agosto 2018 è diventato un must per Lega Navale Italiana, Sezione Palermo centro

Duende (CNRT) vince la Coppa Italia, Tevere Remo la 1^ Coppa Italia per Club

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club - Trofeo Enway

9 giorni alla partenza di ANT ARCTIC LAB

Un giro del mondo che passa prima tra i ghiacci del nord, per poi doppiare i tre capi e rientrare in Atlantico verso Les Sables d'Olonne

CNRT: soddisfatti per la Coppa Italia, ma è già tempo di Roma-Giraglia

Soddisfazione per la Coppa Italia a Duende ed applausi a Reale Circolo Canottieri Tevere Remo per la Coppa Italia Trofeo Enway per Club. Ora la pausa estiva e poi si ricomincia con la Roma Giraglia

Rolex TP52 World Championship: Azzurra seconda

Con un secondo e un settimo posto Azzurra nelle due regate odierne, Azzurra si posiziona seconda alle spalle Quantum nel Rolex TP52 World Championship in corso a Cascais, in Portogallo

Mondiali giovanili Laser 4.7: oro per Chiara Floriani e bronzo per Giorgia Cingolani

Chiara Benini Floriani (FV Riva) è Campionessa del Mondo 2018 per la classe Laser 4.7

Cagliari: si è conclusa dopo tre giornate di regate la Coppa Italia della classe Techno 293

A premiare i vincitori delle varie categorie sono stati gli ex campioni mondiali Techno 293, Marta Maggetti, Carlo Ciabatti e Michele Cittadini

Azzurra subito al comando del Rolex TP52 World Championship

Previsioni di vento rispettate, tra i 20 e i 25 nodi da nordovest, oggi a Cascais per il primo giorno di regate del campionato del mondo della classe TP52

Europeo Ufo 22: Magagna über alles

Dopo due giornate dell'Europeo tedesco, in testa alla classifica troviamo ancora Frisbee, ITA 049, di Michele Magagna, che si è aggiudicato la vittoria di tutte le prove disputate.

Dai Circoli - Bene a Cagliari la squadra agonistica Techno 293 del Circolo Surf Torbole

Nicolò Renna ai mondiali Giovanili in Texas, con prime regate lunedì

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci