domenica, 19 aprile 2015


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    volvo ocean race    vela oceanica    laser    ufo22    snipe    roma per 1/2/tutti    optimist    gaetano mura    roma per 1    mini650    roma x due    marina di varazze   

VELA OCEANICA

VOR: Telefonica rompe il timone, via libera per Groupama

vor telefonica rompe il timone via libera per groupama
Roberto Imbastaro

In una notte Telefonica è passata dalla prima alla quinta posizione. A qualche ora dall’arrivo a Lorient, in Bretagna, gli spagnoli hanno dovuto registrare una nuova avaria al timone che li ha costretti a rallentare. Alle 6 di questa mattina l’equipaggio di Iker Martinez si trova 60 miglia dietro l’attuale leader, Groupama. Per i francesi si prospetta una vittoria “a domicilio”! Gli uomini di Iker Martinez avevano già rotto e rimpiazzato ieri uno dei loro timoni, quello a tribordo,  riuscendoci nonostante i 25 nodi di vento A mezzanotte, dopo aver strambato, erano ancora primi, un miglio davanti a Groupama. Poi la rottura anche del timone di babordo e a quel punto la resa. Vele ridotte e nessuna possibilità di condurre in porto vittoriosamente questa ottava tappa. “La situazione a bordo è normale - rassicura Iker Martinez subito dopo l’incidente – Stiamo navigando senza problemi alla volta di Lorient, a 12 nodi. Abbiamo dovuto prendere delle precauzioni perché ora abbiamo solo un timone. L’umore   a bordo è quello che è, viste le circostanze. Abbiamo perso ogni possibilità di vincere questa corsa intorno al mondo. Più di due anni di sacrifici spariti in pochi minuti. Ora sarei contento di finire senza altre complicazioni”.

Il problema al timone di sinistra e la rottura di quello di dritta sono avvenuti a causa di una forte caduta nel cavo di un’onda. “La cosa strana è che in quel momento stavamo navigando in massima sicurezza. C’erano da 20 a 40 nodi di vento e avevamo deciso di navigare con un fiocco piccolo, non molto veloci ma sicuri in quelle condizioni dure.”

Classifica delle ore 6:00

1-Groupama 4 (Franck Cammas) : a 160,4 miglia da Lorient

2-Camper (Chris Nicholson) : a 20,7 miglia

3-Puma (Ken Read) : a 26,3 miglia

4-Abu Dhabi (Ian Walker) : a 27,6 miglia

5-Telefonica (Iker Martinez) : a 60,0 miglia

6-Sanya (Mike Sanderson) : a 123,8 miglia


15/06/2012 8.27.00 © riproduzione riservata





I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Riva per 2: la "corta" che non ti aspetti

Duello sopra il Circeo tra Tany&Tasky IV e Strega Rossa per la vittoria nella Riva per 2

- FLASH - Roma per 1: Gaetano Mura urta un grosso tronco. Non ci sono danni apparenti

Roma per 1: Gaetano Mura ha preso un tronco. No danni apparenti

Caorle: la Solitudine dei numeri Pari del Circolo Nautico Santa Margherita

Partita da Caorle la Ottanta, nuova regata offshore del Circolo Nautico Santa Margherita

Caorle: tutti i vincitori de "La Ottanta" del CNSM

Margherita prima assoluta XTutti, Città di Grisolera Tecnostrutture prima X2

B2 vince la Roma per Tutti

Primo in tempo reale il TP 52 di Michele Galli timonato da Francesco de Angelis

Roma per 2: vincono Andrea Caracci e Nino Merola

Hanno tagliato la linea del traguardo posta nello specchio d’acqua antistante il porto di Riva di Traiano alle 16:35:24. Il tempo totale impiegato per percorrere le 530 miglia del percorso è stato di 100h20m24s

Contest indovina i vincitori della Roma per 1/2/Tutti: si chiude alle 24 di lunedì 13 aprile

CONTEST – INDOVINA I VINCITORI DELLA ROMA PER 1/2/TUTTI - Chiusura ore 24:00 del 13 aprile 2015

Roma per 1: la lunga notte (insieme?) di Mura e Girelli

Questa notte la barca di Mario Girelli andava addirittura indietro. Nel tracking, quasi appaiate, la prua di Mura era rivolta a nord, quella di Girelli a sud. Sembrava che dormissero nello stesso letto

VIDEO - Roma per 2: Simeoli:"Il prossimo anno corro da solo"

Intervista a Giancarlo SImeoli - Duende/Aeronautica Militare, prima della partenza della Roma per 2

Roma per 1: una "vita da Gaetano" - intervista al vincitore Gaetano Mura

C’è una vita da centravanti e una da mediano anche nella vela. Ma gli Oriali, sono piccoli, veloci, imprendibili. E vincono il campionato. Come il "mediano" Gaetano Mura