giovedí, 26 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

tp52    regate    accademia navale    este 24    j24    porti    yacht club italiano    formazione    inquinamento marino    accademia navale livorno    mini6.50    confitarma    vele d'epoca    mini 6.50    melges 20    platu25    fincantieri   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: Team Brunel e Dongfeng duellano per la testa, Vestas 11th Hour Racing alle Falkland

vor team brunel dongfeng duellano per la testa vestas 11th hour racing alle falkland
redazione

Team Brunel guidato dal veterano olandese Bouwe Bekking ha visto il suo vantaggio ridursi dalle 80 miglia di qualche giorno fa, e oltre 30 al passaggio di Capo Horn, ridursi fino a 2.8 miglia al rilevamento delle ore 15, con Dongfeng alle sue calcagna. I team avevano forse sperato che gli dei del tempo si mostrassero più benevoli nel loro confronti nell’Atlantico meridionale, dopo le durezze dell’Antartico che hanno messo alla prova gli equipaggi e l’attrezzatura in uno delle navigazioni che la storia della regata ricordi. Ma il loro desideri per il momento non si sono tramutati in realtà.

Con i sei Volvo Ocean 65 spinti a volte venti nodi verso nord-est, i velisti già esausti sono stati messi ulteriormente alla prova, spinti al limiti della resistenza fisica e mentale. Inclusa la lotta serrata. Un fronte che si muove verso est ha colpito gli inseguitori, permettendo loro di progredire verso nord e verso il traguardo di Itajaì, in Brasile, molto prima dei leader di Brunel. Dongfeng e team AkzoNobel hanno approfittato molto della sfortuna di Brunel, recuperando molto terreno in poche ore.

Quando sono ormai più di 6.400 miglia, durissime, e in gran parte in testa Brunel ora si trova ora a dover battagliare per la leadership. “Fa male, perché le barche più indietro hanno avuto il cambio di vento prima.”Ha detto Bekking. “Ci raggrupperemo tutti di nuovo, è la vela… Sembra che l’arrivo di questa tappa si giocherà tutto alla fine. Non ci si potrà tirare indietro.”

Alle spalle dei primi tre, due team stanno navigando non al pieno delle possibilità. MAPFRE è ritornato in regata dopo essersi fermato per 13 ore a Capo Horn per riparare i danni all’albero e alla randa. Malgrado si trovino 200 miglia dietro ai leader, però, gli spagnoli ora hanno imboccato un corsia preferenziale per giungere a Itajaì.

Turn the Tide on Plastic sta invece navigando con velatura ridotta, dopo che l’equipaggio si è reso conto che l’attacco di una crocetta di destra (una parte che unisce la crocetta stessa all’albero) era uscita dalla sede. Il team a un certo punto ha anche preso in considerazione di fermarsi. Ma dopo essersi consultati con il produttore dell’albero, che ha prospettato loro diversi scenari, i velisti guidati da Dee Caffari hanno deciso di continuare la regata. La britannica ha detto: “Siamo di nuovo in partita. e con una tappa che vale punti doppi è importante. Dita incrociate.”

Intanto Vestas 11th Hour Racing è arrivato a Port Stanley, alle isole Falkland, dopo il disalberamento di venerdì. Nessuno è rimasto ferito quando l’albero è caduto e il team è stato in grado di continuare a motore. “Ero al timone quando è successo.” Ha detto il navigatore Simon Fisher. “Ho sentito un forte bang e l’albero si è rotto proprio sopra la prima crocetta. La testa d’albero è caduta in acqua e il troncone è rimasto su… Per proteggere lo scafo, abbiamo tagliato tutto.”

Vestas 11th Hour Racing team sta cercando di elaborare diversi scenari per cercare di rientrare in regata a Itajaí. “E’ una sfida. Tutta questa cosa è una sfida.” Ha detto al limite delle lacrime l’americana Stacey Jackson. “Sia che si combatta contro gli elementi che con sfortune così. Credo ci dica che la regata vuol dire essere capaci di andare oltre le difficoltà…”

Team Sun Hung Kai / Scallywag continua verso la costa occidentale del Cile, dove dovrebbe giungere all’inizio della settimana.


31/03/2018 18:27:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Francesca e Giovanna, facce da Mini

La Marina Militare e l'Aeronautica militare hanno affidato i loro colori a due ottime veliste come Giovanna Valsecchi e Francesca Komatar

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

“Una Vela Senza Esclusi” diventa una tappa del progetto Sailing For Health

Tante le novità di questa edizione, a partire dalla flotta che accanto alle Azzurre 600 vedrà sfidarsi anche le nuove Hansa 303, imbarcazioni affidate dal Panathlon Club Palermo alla L.N.I. e finalizzate alla formazione atletica dei ragazzi diversabili

A Brenzone i monotipi d'acqua dolce

Nella flotta dei Dolphin vince proprio il detentore del titolo tricolore, "Fantastica" della sorelle Navoni della Fraglia Desenzano, scafo condotto da Davide Bianchini (Canottieri Garda) con ben 4 primi posti su 6 manche

VOR: Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato nel porto di Itajaì dopo un lungo viaggio dal Cile, e affronta una corsa contro il tempo per poter prendere parte alla ottava tappa. Gli altri sei team invece si preparano per la Itajaí In-Port Race di oggi

La Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

600 imbarcazioni, 1000 regatanti e 9 circoli velici impegnati in 15 classi di regate

Ieri Norwegian Cruise Line ha preso in consegna la Norwegian Bliss

La nuova nave di Norwegian Cruise Line debutta in Europa prima di iniziare il suo tour inaugurale intorno agli Stati Uniti. La cerimonia ufficiale di battesimo si terrà a Seattle, nello Stato di Washington

La Regata dell'Accademia Navale

Alla gara, che sarà valida anche come tappa di qualificazione per la regata “Madeira Race 950”, possono partecipare le imbarcazioni d’altura Maxi, IRC/ORC e 9.50

Lab Boat: navigare con la scienza

Lunedì a Cagliari laboratori didattici per le scuole e seminari per il pubblico

Wista Italy incontra il mondo della nautica a Genova presso lo Yacht Club

Convegno sul tema “Nautica da diporto: aggiornamenti giuridici, tecnici e fiscali. Novità e prospettive”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci