mercoledí, 26 settembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

j70    salone nautico di genova    j24    garda    vela oceanica    circoli velici    vele d'epoca    vela paralimpica    regate    solidarietà    salone nautico    perini cup    tp52    luna rossa   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: Team Brunel, con l’italiano Alberto Bolzan, vince la tappa più dura

vor team brunel con 8217 italiano alberto bolzan vince la tappa pi 249 dura
redazione

Team Brunel ha vinto la settima tappa del giro del mondo a vela in equipaggio, la più dura, lunga con le sue 7.600 miglia teoriche, e difficile dell’intero giro del mondo a vela, partita il 18 marzo da Auckland in Nuova Zelanda. Lo scafo, con Bouwe Bekking alla sua ottava partecipazione e alla guida di un equipaggio internazionale di cui fa parte anche il friulano Alberto Bolzan, è giunto sul traguardo posizionato nel golfo di Itajaì alle 16.45 e 18 secondi (ora italiana) dopo 16 giorni, 13 ore, 45 minuti e 18 secondi di navigazione, battendo i franco/cinesi di Dongfeng Race Team di soli 14 minuti e 50 secondi. Un finale, ancora una volta molto combattuto in condizioni di vento molto leggero, a tratti quasi inesistente, che ha visto le due barche combattere metro su metro in una lotta di nervi e di resistenza psicologica, fin sulla linea.

Con questa vittoria l’equipaggio di team Brunel ottiene ben 16 punti (14 per la vittoria+1 punto bonus per la tappa + 1 per il passaggio in testa a Capo Horn) facendo un balzo in classifica generale, portandosi dalla sesta alla terza posizione, a 37 punti. 

Una vittoria che ha un sapore però un po’ triste per la scomparsa in mare di John Fisher di Sun Hung Kai Scallywag in pieno Southern Ocean. “E’ stata una tappa epica.” Ha dichiarato Bekking dopo l’arrivo. “Ma siamo anche tristi, molto tristi perché il ricordo di John Fisher è nei nostri cuori. Ma abbiamo corso un’ottima tappa, il che ci dà molta fiducia.” Il veterano olandese ha voluto anche ringraziare il suo equipaggio dicendo: “I giovani hanno mostrato come si fa alle vecchie volpi in questa tappa, sono loro il futuro. Sono molto orgoglioso di come siano migliorati negli ultimi due mesi, ho sempre creduto nel nostro gruppo. Quando siamo partiti da Auckland ci siamo detti che dovevamo puntare al massimo. Ora siamo terzi in classifica, abbiamo visto succedere così tante cose strane in questa regata in passato e questo risultato è importante, un passo avanti verso l’arrivo a l’Aja.”

Per Team Brunel si tratta del primo successo in questa edizione della Volvo Ocean Race e oltre allo skipper a bordo festeggiano il primo successo naturalmente anche il nostro velista Alberto Bolzan, che si è anche tolto la soddisfazione di passare Capo Horn in prima posizione per la seconda volta consecutiva, dopo Alvimedica nel 2015, e il campione olimpico e di Coppa America neozelandese Peter Burling.

“Questa vittoria per noi è sicuramente molto positiva.” Ha detto l’italiano. “Per la classifica, perché è una tappa che vale doppio. E’ una svolta per la classifica generale, che ci fa ripartire, dopo l’ultimo posto ad Auckland. E’ stata una grande motivazione. Abbiamo trovato il giusto compromesso fra spingere ed essere conservativi nei momenti in cui serviva esserlo.” Sulla durezza della navigazione Bolzan ha dichiarato che: “Il momento più difficile è stato quello del passaggio di un fronte quando le condizioni erano molto dure ed è stato anche il momento in cui è arrivata la bruttissima notizia arrivata da Scallywag. Un momento davvero terribile, che ricorderò per tutta la vita.”

Seconda, meritata posizione per Dongfeng Race Team. Per l’equipaggio guidato dal transalpino Charles Caudrelier si tratta di un piazzamento preziosissimo perchè, se le cose in mare dovessero rimanere come sono oggi con MAPFRE quarto, i 12 punti guadagnati significherebbero la leadership della graduatoria generale. Anche Caudrelier, nell’intervista in diretta dopo l’arrivo ha voluto ricordare il velista britannico scomparso. “Naturalmente tutti noi pensiamo a quello che è successo a John su Scallywag, è una cosa che può succedere a noi velisti, non succede spesso ma quando si perde una vita è una cosa drammatica.”Caudrelier a proposito del piazzamento ha dichiarato. “E’ un risultato fantastico per noi, abbiamo sperato in una vittoria ma Brunel ha fatto una bella tappa, si merita di essere salito al terzo posto. Ha condotto nel sud, e questa tappa si gioca proprio al sud. Siamo riusciti a rientrare su MAPFRE dopo tanta frustrazione nella tappa precedente dove abbiamo perso punti stupidamente. Ma questa volta siamo riusciti a riprenderne e se Turn the Tide on Plastic riesce a stare davanti abbiamo una chance di prendere la leadership.” 

La terza barca attesa a Itajaì è team AkzoNobel di Simeon Tienpont, l’altro scafo con bandiera olandese, che secondo le ultime stime potrebbe tagliare il traguardo giovedì 5 aprile. In mare restano anche Turn the Tide on Plastic, della skipper Dee Caffari e con l’italiana Francesca Clapcich, e gli spagnoli di MAPFRE, il cui arrivo è previsto fra 3/4 giorni.

Ritirati dalla settima tappa sono Sun Hung Kai Scallywag, che ha raggiunto la costa cilena, e Vestas 11th Hour Racing che sta facendo rotta verso l’Argentina dopo il disalberamento e un pit-stop alle Isole Falkland.


03/04/2018 18:34:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma/Giraglia, ecco le sfide in acqua

Sedici gli iscritti ad una settimana dal via, con tre solitari e l'atteso ritorno alle corse di Mario Girelli

Prima giornata del 31° Trofeo Mariperman

La cerimonia d’inaugurazione del 31° Trofeo Mariperman ha avuto luogo oggi 21 settembre nella Baia delle Grazie di Porto Venere

Atalanta II sarà la barca istituzionale della città di Genova alla Millevele 2018

Saranno a bordo: il Sindaco di Genova Marco Bucci, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il Viceministro alle infrastrutture e ai trasporti Edoardo Rixi

Turismo Costiero: anche al Salone Nautico si chiede di superare la Bolkestein

La V Conferenza Nazionale sul Turismo Costiero e Marittimo alla presenza del Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio

Il Ministro Toninelli inaugura il Salone Nautico di Genova

Prende il via domani, giovedì 20 settembre, la 58° edizione del Salone Nautico Internazionale a Genova dal 20 al 25 settembre

Al via negli USA il Campionato Mondiale Paralimpico

Sono iniziate martedì 18 settembre le regate valevoli per il Campionato del Mondo Paralimpico in corso di svolgimento a Sheboygan nella contea di Sheboygan, Stato del Wisconsin, USA

Vela d'amore sul Garda: la Childrenwindcup

Tanti bambini e altrattenti campioni alla Childrewindcup del Lago di Garda

Trofeo Arcipelago Toscano: premiati al Salone Nautico i vincitori 2018

Il Trofeo, che viene assegnato nelle due classifiche ORC e IRC, con un sistema di punteggio basato sulla partecipazione di 4 regate organizzate dai rispettivi circoli, nel 2019 avrà una diversa calendarizzazione rispetto agli anni precedenti

Al via l'asta di La Spina, storica vela d'epoca del 1929

A dieci anni dal restauro che le ha permesso di tornare a navigare, è partita l’asta pubblica online per il 21 metri La Spina, storica imbarcazione a vela d’epoca costruita in legno nel 1929 dai cantieri navali Baglietto di Varazze, in Liguria

A Genova c'è voglia di Volvo Ocean Race

La quarta giornata del 58° Salone Nautico si è aperta con la presentazione della candidatura di Genova come tappa della prossima edizione della Volvo Ocean Race nel 2021

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci