lunedí, 22 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

veleziana    match race    middle sea race    dolphin    optimist    melges32    regate    vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    star   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: Team Brunel batte il record di percorrenza sulle 24 ore

vor team brunel batte il record di percorrenza sulle 24 ore
redazione

In effetti alle 17.45 ora italiana, il numero di miglia (provvisorio) è salito a 560,06 e Team Brunel non è solo, solo 6 miglia alle sue spalle, team AkzoNobel ha anche infranto il record di 3 miglia. 
Dopo un po’ di respiro, durato circa 48 ore, le velocità della flotta hanno ricominciato a salire, eccome! Una bassa pressione che si muove verso est pareva fornire condizioni ideali per battere il record di percorrenza, e così è stato. La barriera delle 550,82 miglia, percorse in un giorno da Abu Dhabi Ocean Racing nella scorsa edizione della regata nel tratto di avvicinamento a Capo Horn, è caduta. Il nuovo detentore del record è Team Brunel che ha percorso non meno di 560,06 miglia, un numero che potrebbe salire ancora.
La barca olandese aveva preso il comando della flotta ieri, guidando un gruppo di tre barche comprendente anche team Akzonobel e Vestas 11th Hour Racing, che avevano optato per una rotta meridionale. Distanziati di meno di venti miglia i tre battistrada avevano messo fra sé e gli inseguitori diverse decine di miglia, quando la nona tappa è arrivata a circa metà. Per il momento non sembra che il distacco possa essere colmato, dato che le barche stanno tutte cercando la massima velocità, evitando la zona di esclusione alla navigazione dei ghiacci.
Le condizioni potrebbero restare ideali per altre 24 ore, e il timoniere di Team Brunel Pete Burling ritiene che il record potrebbe essere ritoccato di nuovo. “C’è una grande zona di bassa pressione che si sta formando a ovest  e che ci garantisce belle condizioni in poppa.” Ha detto Burling che si era già aggiudicato insieme ai suoi compagni l’OMEGA 24 Hour Speed Record Challenge nel corso della ottava tappa. “Ci sono buone possibilità che si possa stabilire il record assoluto della regata, nelle prossime ore. Ma dobbiamo anche decidere come agire nell’immediato futuro, sperando di entrare nell’aria leggera prima degli altri.”
Le sette barche dovranno approfittare al massimo delle condizioni favorevoli finché durano, dato che nelle 1.000 miglia che li separano dalla linea del traguardo di Cardiff è presente un’ampia zona di alta pressione che molto probabilmente le rallenterà. Si potrebbe assistere dunque a una forte compressione della flotta 
“La nostra maggiore preoccupazione sarà quella di tutti gli altri, e cioè che fra qualche giorni ci ritroveremo a passare dall’essere super veloci a essere lenti, molto lenti, e saremo di nuovo tutti insieme.” Ha detto ancora Peter Burling. “Tutto quello per cui stiamo combattendo ora si trasformerà in una distanza di un miglio o giù di lì, nell’ultima parte della tappa.” 
A bordo di Turn the Tide on Plastic, la skipper britannica Dee Caffari ha dichiarato che il suo gruppo era felice di aver recuperato miglia e spera di poter recuperare anche posizioni, man mano che l‘arrivo si avvicina. “Tutto bene a bordo, i velisti sono felici di farsi questa bella cavalcata fintanto che le condizioni ce lo permettono. Utilizzare al meglio il vento, perché sanno che il ritmo calerà parecchio e si passerà all’altro estremo. Penso che sarà un avvicinamento a Cardiff difficile…”

Photo Credit: Sam Greenfield


24/05/2018 20:30:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Caorle: la stagione della vela chiude con La Cinquanta

Il 27 e 28 ottobre ultimo appuntamento con l’altura a Caorle

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Viareggio, arriva in porto la flotta delle vele d’epoca

Oltre 60 barche a vela d’epoca e circa 500 membri di equipaggio stanno convergendo a Viareggio dove dal 18 al 21 ottobre si svolgerà la XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio

Garda: grande festa per i Dolphin

Grande festa per la classe velica dei Dolphin che ha premiato i suoi Campioni 2018. La Piccola Vela di Desenzano ha ospitato skipper, armatori, prodieri e Vip per il tradizionale incontro di fine stagione,

Melges 32 a Cagliari per giocarsi il Mondiale

Diciotto i team al via in rappresentanza di 8 Nazioni (Russia, Germania, Giappone, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Polonia, Italia) per un Campionato del Mondo assolutamemte aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci