lunedí, 22 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

veleziana    match race    middle sea race    dolphin    optimist    melges32    regate    vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    star   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: sotto pressione

vor sotto pressione
redazione

Team Brunel ha preso la prima piazza lo scorso 1 maggio, dopo essere uscito dai Doldrum e finora è riuscito a mantenere la posizione, malgrado gli attacchi continui degli avversari. il tredicesimo giorno della tappa di 5.600 miglia teoriche da Itajaì a Newport, è stato ancora caratterizzato da un bel vento di Aliseo, sebbene più leggero che nei giorni scorsi, e Brunel ha visto ridurre notevolmente il suo vantaggio con la sua leadership tutto tranne che sicura.

Bekking ha dichiarato che il suo equipaggio sta sfruttando al massimo le condizioni, finché dureranno. “Spingiamo al massimo. Sappiamo di avere meno aria e che le barche dietro si rifaranno sotto, una cosa spiacevole ma con cui dobbiamo fare i conti. Capey, il nostro navigatore a modo suo è rilassato, ma mi rendo conto che c’è pressione. Non so quante simulazioni abbia già fatto e ne discutiamo con lui e con Pete Burling. Ci sono due fattori molto importanti: l’alta pressione a est delle Bermuda e la Corrente del Golfo che corre dalla Florida in direzione nord-est verso l’Europa. E’ una corrente che può raggiungere i cinque o sei nodi e, sfortunatamente, non va in linea retta quindi tu puoi avere cinque nodi a sfavore e un’altra barca cinque a favore. Ma abbiamo fiducia!”

A circa 25 miglia a sud-est di Brunel il giovane equipaggio guidato da Dee Caffari, Turn the Tide on Plastic ha perso il posto sul podio che aveva occupato per giorni a causa di una bolla di vento leggero. Mentre i team navigavano al traverso di Portorico, Vestas 11th Hour Racing è riuscito a passare al largo e ha preso la terza posizione. “Ricevere tre report negativi di fila è deludente e ti può far perdere morale.” Ha detto la britannica. “Però noi continueremo a lottare, dobbiamo solo dirlo a queste nuvole… Nelle prime ore di stamattina, le nuvole hanno portato con sé dei temporali e dei forti salti di vento. Un attimo avevamo 28 nodi di vento e facevamo prua verso i Caraibi, e il momento dopo ne avevamo 14 e puntavamo verso il centro dell’altra pressione. Ma dobbiamo adattarci a quel che abbiamo, anche se sembra che queste nuvole siano sempre più benevole con gli altri che con noi.” Dee Caffari ha continuato dicendo: “E quando non è il vento sono le alghe a dare fastidio. Ci sono ancora due giorni così e poi il vento comincerà a calare prima della fatidica strambata. E poi un sacco di azione e di cambi di vele fino al traguardo.”

A est dei leader, MAPFRE e team AkzoNobel duellano per la quinta posizione, a circa 45 miglia dai battistrada mentre-il settimo, Team Sun Hung Kai/Scallywag si è riavvicinato e ha fatto registrare la migliore percorrenza sulle 24 ore con 513 miglia. Da bordo di Scallywag Pete Cumming, alla sua prima tappa della Volvo Ocean Race, ha detto che il team non ha perso la speranza di riprendere gli avversari malgrado un distacco superiore alle 177 miglia. “Crediamo che le fasi finali saranno serrate. Ci sarà una transizione vicino a Newport e il nostro software dice che saremo solo poche ore alle spalle degli altri.”


04/05/2018 21:08:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Caorle: la stagione della vela chiude con La Cinquanta

Il 27 e 28 ottobre ultimo appuntamento con l’altura a Caorle

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Viareggio, arriva in porto la flotta delle vele d’epoca

Oltre 60 barche a vela d’epoca e circa 500 membri di equipaggio stanno convergendo a Viareggio dove dal 18 al 21 ottobre si svolgerà la XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio

Garda: grande festa per i Dolphin

Grande festa per la classe velica dei Dolphin che ha premiato i suoi Campioni 2018. La Piccola Vela di Desenzano ha ospitato skipper, armatori, prodieri e Vip per il tradizionale incontro di fine stagione,

Melges 32 a Cagliari per giocarsi il Mondiale

Diciotto i team al via in rappresentanza di 8 Nazioni (Russia, Germania, Giappone, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Polonia, Italia) per un Campionato del Mondo assolutamemte aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci