sabato, 18 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

microclass    vela oceanica    nacra 15    circoli velici    centomiglia    420    pesca    rs feva    fiv    attualità    les sables-les açores-les sables    mini 650    turismo    luna rossa    farr 40   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: sotto pressione

vor sotto pressione
redazione

Team Brunel ha preso la prima piazza lo scorso 1 maggio, dopo essere uscito dai Doldrum e finora è riuscito a mantenere la posizione, malgrado gli attacchi continui degli avversari. il tredicesimo giorno della tappa di 5.600 miglia teoriche da Itajaì a Newport, è stato ancora caratterizzato da un bel vento di Aliseo, sebbene più leggero che nei giorni scorsi, e Brunel ha visto ridurre notevolmente il suo vantaggio con la sua leadership tutto tranne che sicura.

Bekking ha dichiarato che il suo equipaggio sta sfruttando al massimo le condizioni, finché dureranno. “Spingiamo al massimo. Sappiamo di avere meno aria e che le barche dietro si rifaranno sotto, una cosa spiacevole ma con cui dobbiamo fare i conti. Capey, il nostro navigatore a modo suo è rilassato, ma mi rendo conto che c’è pressione. Non so quante simulazioni abbia già fatto e ne discutiamo con lui e con Pete Burling. Ci sono due fattori molto importanti: l’alta pressione a est delle Bermuda e la Corrente del Golfo che corre dalla Florida in direzione nord-est verso l’Europa. E’ una corrente che può raggiungere i cinque o sei nodi e, sfortunatamente, non va in linea retta quindi tu puoi avere cinque nodi a sfavore e un’altra barca cinque a favore. Ma abbiamo fiducia!”

A circa 25 miglia a sud-est di Brunel il giovane equipaggio guidato da Dee Caffari, Turn the Tide on Plastic ha perso il posto sul podio che aveva occupato per giorni a causa di una bolla di vento leggero. Mentre i team navigavano al traverso di Portorico, Vestas 11th Hour Racing è riuscito a passare al largo e ha preso la terza posizione. “Ricevere tre report negativi di fila è deludente e ti può far perdere morale.” Ha detto la britannica. “Però noi continueremo a lottare, dobbiamo solo dirlo a queste nuvole… Nelle prime ore di stamattina, le nuvole hanno portato con sé dei temporali e dei forti salti di vento. Un attimo avevamo 28 nodi di vento e facevamo prua verso i Caraibi, e il momento dopo ne avevamo 14 e puntavamo verso il centro dell’altra pressione. Ma dobbiamo adattarci a quel che abbiamo, anche se sembra che queste nuvole siano sempre più benevole con gli altri che con noi.” Dee Caffari ha continuato dicendo: “E quando non è il vento sono le alghe a dare fastidio. Ci sono ancora due giorni così e poi il vento comincerà a calare prima della fatidica strambata. E poi un sacco di azione e di cambi di vele fino al traguardo.”

A est dei leader, MAPFRE e team AkzoNobel duellano per la quinta posizione, a circa 45 miglia dai battistrada mentre-il settimo, Team Sun Hung Kai/Scallywag si è riavvicinato e ha fatto registrare la migliore percorrenza sulle 24 ore con 513 miglia. Da bordo di Scallywag Pete Cumming, alla sua prima tappa della Volvo Ocean Race, ha detto che il team non ha perso la speranza di riprendere gli avversari malgrado un distacco superiore alle 177 miglia. “Crediamo che le fasi finali saranno serrate. Ci sarà una transizione vicino a Newport e il nostro software dice che saremo solo poche ore alle spalle degli altri.”


04/05/2018 21:08:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 650, SAS: Ambrogio Beccaria domina tra i Serie

Ecco la sua prima intervista una volta a terra. Il milanese, ha vinto entrambe le tappe e ha conquistato il titolo di Campione di Francia di Course au Large

Prime multe per il divieto di pesca al tonno rosso

Lo scorso 9 agosto il ministero per le politiche agricole ha firmato un decreto che vieta la pesca del tonno rosso e la Capitaneria di Porto di Policoro ha subito applicato la nuova norma

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Techno 293: 3 volte Campioni del mondo con Speciale, Graciotti e Renna

Mondiale da incorniciare per gli azzurri quello appena conclusosi a Liepāja in Lettonia.

Alla scoperta della Messina misteriosa

Nelle date del 16 agosto 2018 e del 1 settembre 2018 due suggestivi Tour notturni per le vie cittadine, alla scoperta di itinerari insoliti, simboli misterici, leggende e miti

Iniziati a Newport i mondiali classe 420

In rappresentanza dell’Italia nella classifica Open con 73 iscritti provenienti da 15 nazioni abbiamo 7 equipaggi:

Benetti vara lo "Spectre", nuovo omaggio a James Bond

Lo scafo, concepito dallo studio olandese Mulder Design, punta a ottenere prestazioni straordinarie per yacht di queste dimensioni e dispone della nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics

Gargnano festeggia l'argento di Waink e Gambarin

Ferragosto di festa al Circolo Vela Gargnano-lago di Garda grazie a Michelle Waink e Claudia Gambarin, vice campionesse d'Europa 29Er alle regate disputate sul mare finlandese di Helsinki

Verve Cup Offshore Regatta: Enfant Terrible è secondo a Chicago

Dopo quattro giorni di regate, e un totale di dieci prove disputate, si è chiusa a Chicago la Verve Cup Offshore Regatta, evento riservato alla classe Farr 40

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci