mercoledí, 15 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

les sables-les açores-les sables    mini 650    turismo    circoli velici    luna rossa    farr 40    rs feva    vela olimpica    nacra 17    420    optimist    windsurf    press    melges 24   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: è quasi fatta per Scallywag

vor 232 quasi fatta per scallywag
redazione

Se riuscirà a mantenere la testa, il  team guidato dall’australiano David Witt diventerà così la prima barca portabandiera di Hong Kong-a vincere una tappa del giro del mondo a vela in equipaggio. La vittoria avrebbe un sapore ancora più dolce perché si tratta anche della prima apparizione di Hong Kong come sede di tappa della Volvo Ocean Race nella sua storia ultra-quarantennale, garantendo all’equipaggio internazionale un’accoglienza del tutto speciale da parte dei fan locali.

Al rilevamento delle ore 15, Scallywag si trovava a meno di 50 miglia dalla linea del traguardo e faceva ancora registrare una ottima velocità, superiore ai 20 nodi, ossia la migliore di tutta la flotta.

I più seri contendenti al successo, i danesi/americani di Vestas 11th Hour Racing, avevano un distacco di oltre 51 miglia, il che dovrebbe garantire a Scallywag una certa sicurezza, ammesso che non avvenga l’irreparabile nell’ultimo tratto, seppur insidioso, della rotta verso l’arrivo. Il vantaggio della barca locale dovrebbe diminuire un poco quando entrerà nella fascia di vento più leggero sottocosta mentre gli inseguitori di  Vestas 11th Hour Racing e di Dongfeng Race Team in terza posizione godranno di un vento più fresco.

Tuttavia, a questo punto sembra molto difficile che il duo degli inseguitori possa avvicinarsi abbastanza da impensierire Witt e il suo team, dato che anche loro dovranno navigare nella stressa striscia di aria leggera. Quello che invece si prospetta è una lotta senza quartiere per la seconda piazza fra Vestas 11th Hour Racing e Dongfeng, che sono separati solo da 15 miglia.

Sessanta miglia alle spalle di Dongfeng ma 70 davanti a MAPFRE si trova team Akzonobel che pregusta un quarto posto, che darebbe all’equipaggioguidato dallo skipper olandese Simeon Tienpont una grossa spinta al morale, dopo le amarezze della Leg 3.

I leader della classifica generale, gli spagnoli di MAPFRE guidano il trio di coda, con un cuscinetto di 40 miglia su Team Brunel e di 45 su Turn the Tide on Plastic. La cui skipper Dee Caffari ha comunque voluto esprimere il suo orgoglio per la prova di carattere del suo giovane gruppo di velisti. “Questa tappa ha avuto i suoi alti e bassi, ed è stato un test di resistenza mentale. Il mio team ha dimostrato una grande forza di carattere di cui sono estremamente orgogliosa. Abbiamo affrontato momenti duri e condizioni che non erano previste. Abbiamo colpito tronchi galleggianti, delle reti da pesca sono rimaste impigliate nei timoni e abbiamo avuto anche alcuni problemi tecnici. Ma, sempre, abbiamo cercato di spingere al massimo senza mai gettare la spugna.” Ha detto la velista britannica.

Le ultime previsioni danno Scallywag in arrivo fra le 17.30 3 e le 19.30, Vestas e Dongfeng dovrebbero giungere tre ore più tardi e Akzonobel sei ore più tardi. MAPFRE, Brunel e Turn the Tide sono invece attesi a Hong Kong domani. 


19/01/2018 19:02:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Marina Cala de’ Medici si conferma per il terzo anno consecutivo Porto d’eccellenza

Ratificata l’attestazione di MaRINA Excellence, nonché i riconoscimenti 24 Plus e 50 Gold

Caorle, "Festa del Pesce": una sfida a colpi di sarde

La Festa del Pesce - A settembre l’evento culinario più tradizionale di Caorle (VE)

Mondiali Aarhus: Carolina Albano qualifica l'Italia nel Laser Radial a Tokyo 2020

L’Italia conquista oggi ad Aarhus la terza qualifica per le Olimpiadi di Tokyo 2020! Si tratta del Laser Radial e a compiere l’impresa è stata la giovane Laserista triestina Carolina Albano (CV Muggia) non ancora ventenne

Mondiali Aarhus: anche il 470 maschile si qualifica per Tokio

Anche oggi arriva una preziosa qualifica per l’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020: Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) con il quinto posto odierno entrano in Medal Race e qualificano l'Italia per Tokio 2020

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Europeo Melges 24: Maidollis allunga il passo

I Campioni del Mondo 2017 a bordo di Maidollis (7-1-1 oggi), dopo l'ottimo esordio della prima giornata in cui avevano messo a segno una magnifica doppietta, tornano ad essere protagonisti e consolidano la leadership della classifica provvisoria

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Gargnano, Garda: Itaca è tornata a casa

Tredici anni dopo la sua ideazione il progetto Itaca ha fatto nuovamente tappa al Circolo Vela della Centomiglia

Mini 6.50: con 12 h di vantaggio, Boggi riparte da Horta

Dopo aver vinto la prima tappa de Les Sables D’Olonne-Azzorre-Les Sables D’Olonne (SAS), con un vantaggio di 12 ore sul secondo, Ambrogio Beccaria a bordo di Geomag parte oggi alle 19 ora italiana

Tokio 2020: altre 3 qualifiche per l'Italia ai mondiali di Aarhus

L’Italia è qualificata alle Olimpiadi di Tokyo 2020 anche nelle classi RS:X maschile, RS:X femminile con Marta Maggetti e il Nacra 17 con Ruggero Tita e Caterina Banti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci