venerdí, 23 febbraio 2018

VOLVO OCEAN RACE

VOR: è quasi fatta per Scallywag

vor 232 quasi fatta per scallywag
redazione

Se riuscirà a mantenere la testa, il  team guidato dall’australiano David Witt diventerà così la prima barca portabandiera di Hong Kong-a vincere una tappa del giro del mondo a vela in equipaggio. La vittoria avrebbe un sapore ancora più dolce perché si tratta anche della prima apparizione di Hong Kong come sede di tappa della Volvo Ocean Race nella sua storia ultra-quarantennale, garantendo all’equipaggio internazionale un’accoglienza del tutto speciale da parte dei fan locali.

Al rilevamento delle ore 15, Scallywag si trovava a meno di 50 miglia dalla linea del traguardo e faceva ancora registrare una ottima velocità, superiore ai 20 nodi, ossia la migliore di tutta la flotta.

I più seri contendenti al successo, i danesi/americani di Vestas 11th Hour Racing, avevano un distacco di oltre 51 miglia, il che dovrebbe garantire a Scallywag una certa sicurezza, ammesso che non avvenga l’irreparabile nell’ultimo tratto, seppur insidioso, della rotta verso l’arrivo. Il vantaggio della barca locale dovrebbe diminuire un poco quando entrerà nella fascia di vento più leggero sottocosta mentre gli inseguitori di  Vestas 11th Hour Racing e di Dongfeng Race Team in terza posizione godranno di un vento più fresco.

Tuttavia, a questo punto sembra molto difficile che il duo degli inseguitori possa avvicinarsi abbastanza da impensierire Witt e il suo team, dato che anche loro dovranno navigare nella stressa striscia di aria leggera. Quello che invece si prospetta è una lotta senza quartiere per la seconda piazza fra Vestas 11th Hour Racing e Dongfeng, che sono separati solo da 15 miglia.

Sessanta miglia alle spalle di Dongfeng ma 70 davanti a MAPFRE si trova team Akzonobel che pregusta un quarto posto, che darebbe all’equipaggioguidato dallo skipper olandese Simeon Tienpont una grossa spinta al morale, dopo le amarezze della Leg 3.

I leader della classifica generale, gli spagnoli di MAPFRE guidano il trio di coda, con un cuscinetto di 40 miglia su Team Brunel e di 45 su Turn the Tide on Plastic. La cui skipper Dee Caffari ha comunque voluto esprimere il suo orgoglio per la prova di carattere del suo giovane gruppo di velisti. “Questa tappa ha avuto i suoi alti e bassi, ed è stato un test di resistenza mentale. Il mio team ha dimostrato una grande forza di carattere di cui sono estremamente orgogliosa. Abbiamo affrontato momenti duri e condizioni che non erano previste. Abbiamo colpito tronchi galleggianti, delle reti da pesca sono rimaste impigliate nei timoni e abbiamo avuto anche alcuni problemi tecnici. Ma, sempre, abbiamo cercato di spingere al massimo senza mai gettare la spugna.” Ha detto la velista britannica.

Le ultime previsioni danno Scallywag in arrivo fra le 17.30 3 e le 19.30, Vestas e Dongfeng dovrebbero giungere tre ore più tardi e Akzonobel sei ore più tardi. MAPFRE, Brunel e Turn the Tide sono invece attesi a Hong Kong domani. 


19/01/2018 19:02:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Nasce Seatec Academy, un centro di formazione per ingegneri e architetti nautici

In programma dal 5 al 7 aprile, IMM CarraraFiere lancia Seatec Academy un’offerta formativa rivolta ai professionisti della nautica da diporto che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci