sabato, 18 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

microclass    vela oceanica    nacra 15    circoli velici    centomiglia    420    pesca    rs feva    fiv    attualità    les sables-les açores-les sables    mini 650    turismo    luna rossa    farr 40   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: prime 24 ore nella nebbia, Dongfeng Race Team guida la carica

vor prime 24 ore nella nebbia dongfeng race team guida la carica
redazione

C’è già un primo split nel gruppo di testa. Dongfeng Race Team è stata la prima barca a strambare, poco prima delle 15, mentre gli arci-rivali di MAPFRE continuano con il resto della flotta su una rotta sud-est.

E’ stata una prima notte complicata soprattutto dalla presenza di una fitta nebbia, comune nell’area di Nantucket. Così ha descritto la situazione in un tweet Liz Wardley da bordo di Turn the Tide on Plastic: “E’ la prima volta da quando siamo partiti da Newport che si riesce a vedere a più di 50 metri per la nebbia! Una prima notte folle, ma ora stiamo entrando nel ritmo.”

Il team guidato da Dee Caffari è stato il primo a strambare verso nord, ma si è trattato di una mossa obbligata più che tattica, a causa di un ritardo accumulato per la penalità subita nelle primissime fasi della tappa. “La notizia negativa è che abbiamo dovuto strambare per primi, perché il salto di vento è arrivato con la bassa pressione.” Ha scritto la skipper nel suo blog dall’oceano. “Adesso stiamo navigando mure a sinistra con vento più leggero degli altri e ci avviciniamo al limite della ice exclusion zone (la zona di esclusione dei ghiacci), speriamo di non avere un passo più lento degli avversari.”

In Italia, dove è tornata per una breve pausa, Francesca Clapcich ha commentato così questo primo giorno della nona tappa: “Purtroppo non sono in barca… purtroppo perché passo ore a controllare il tracking della regata e a vedere cosa stanno facendo i ragazzi di Turn the Tide on Plastic! Siamo stati i primi ad aver strambato per dirigerci piú a nord. La partenza da Newport non é stata delle migliori e questa scelta sará sicuramente dettata dal fatto di cercare una strategia diversa. Dongfeng e MAPFRE sono i leader al momento e hanno passato Brunel che aveva fatto una grande partenza. Ma la tappa é ancora molto aperta e ci sono ancora tante miglia per giocarsela!” 

In testa alla flotta restano i dubbi e quasi tutti sembrano aver adottato una tattica di controllo, con le prime tre barche della classifica generale che occupano le prime tre posizioni. Dongfeng Race Team ha dato battaglia fin dalla partenza e stanno imponendo un ritmo altissimo, mentre Team Brunel, con il friulano Alberto Bolzan e che aveva preso il ruolo di battistrada nell’uscita dalla baia di Newport, è caduto un po’ indietro in una tappa che lo skipper  Bouwe Bekking hai leader della classifica generale, gli spagnoli di MAPRE, guida il gruppetto di barche che si dirigono ancora a sud-est nel tentativo di rimanere nell’aria più intensa.

“Siamo felici di essere tornati in regata e per ora stiamo andando bene.” Ha detto l’iberico Pablo Arrarte in un collegamento da MAPFRE questa mattina. “Siamo veloci, dobbiamo restare concentrati e non prendere decisioni sbagliate. Dongfeng ha fatto un buon lavoro finora ed è molto veloce. Sono un po’ di miglia avanti, ma c’è ancora tanta strada da fare. Presto dovremo strambare e quello sarà il momento cruciale, speriamo di recuperare qualche miglio.”

L’ultima ETA (Expected Time of Arrival) a Cardiff è per la notte fra il 28 e il 29 maggio, la situazione può comunque essere tenuta sotto controllo grazie allo strumento della cartografia elettronica, sempre in modalità live.


Photo Credit: Jeremie Lecaudey


21/05/2018 21:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 650, SAS: Ambrogio Beccaria domina tra i Serie

Ecco la sua prima intervista una volta a terra. Il milanese, ha vinto entrambe le tappe e ha conquistato il titolo di Campione di Francia di Course au Large

Prime multe per il divieto di pesca al tonno rosso

Lo scorso 9 agosto il ministero per le politiche agricole ha firmato un decreto che vieta la pesca del tonno rosso e la Capitaneria di Porto di Policoro ha subito applicato la nuova norma

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Techno 293: 3 volte Campioni del mondo con Speciale, Graciotti e Renna

Mondiale da incorniciare per gli azzurri quello appena conclusosi a Liepāja in Lettonia.

Alla scoperta della Messina misteriosa

Nelle date del 16 agosto 2018 e del 1 settembre 2018 due suggestivi Tour notturni per le vie cittadine, alla scoperta di itinerari insoliti, simboli misterici, leggende e miti

Iniziati a Newport i mondiali classe 420

In rappresentanza dell’Italia nella classifica Open con 73 iscritti provenienti da 15 nazioni abbiamo 7 equipaggi:

Benetti vara lo "Spectre", nuovo omaggio a James Bond

Lo scafo, concepito dallo studio olandese Mulder Design, punta a ottenere prestazioni straordinarie per yacht di queste dimensioni e dispone della nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics

Gargnano festeggia l'argento di Waink e Gambarin

Ferragosto di festa al Circolo Vela Gargnano-lago di Garda grazie a Michelle Waink e Claudia Gambarin, vice campionesse d'Europa 29Er alle regate disputate sul mare finlandese di Helsinki

Verve Cup Offshore Regatta: Enfant Terrible è secondo a Chicago

Dopo quattro giorni di regate, e un totale di dieci prove disputate, si è chiusa a Chicago la Verve Cup Offshore Regatta, evento riservato alla classe Farr 40

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci