venerdí, 16 novembre 2018

VOLVO OCEAN RACE

VOR: navigando a vista

vor navigando vista
redazione

Al rilevamento delle posizioni delle ore 13 italiane di domenica, Turn the Tide on Plastic stava cercando di rispondere agli attacchi di Vestas 11th Hour Racing, Dongfeng Race Team e Team Brunel ma le quattro barche navigano a vista, strambando a distanza ravvicinata lungo la costa nord-orientale del Brasile, cercando di sfruttare la corrente favorevole. Ed è stato così per le ultime 18 ore, con la tensione a bordo che si può solo immagine quanto intensa.

“Abbiamo Vestas proprio sulla poppa, Dongfeng è sopravento al nostro traverso e Brunel è attaccato.” Ha raccontato Bianca Cook da Turn the Tide on Plastic questa mattina. “Siamo incappati in qualche nuvola non proprio favorevole e quindi ci stanno alle calcagna… Noi siamo concentrati sulle nostre prestazioni, regolando tutto in continuazione, ma di sicuro c’è una grande pressione con tre barche che ci inseguono da vicino. E’ bello essere avanti e speriamo di poter tener testa agli altri fino alla fine.”

Ormai liberi dal vincolo della costa brasiliana, i sette team cercheranno di trovare la strada migliore per l’attraversamento delle calme equatoriali, che sono a circa 250 miglia a nord e, con la flotta posizionata molto a ovest, il passaggio dovrebbe essere abbastanza indolore, o almeno il più indolore dei quattro del giro del mondo.

E sebbene la pressione di fare bene resti alta, la meteo probabilmente offrirà ai velisti le condizioni più facili di tutta la regata.

“La vita è bella a bordo, asciutto in coperta e dopo la prima notte senza temporali, i ragazzi sono riposati e di buon umore.” Ha scritto il navigatore di Vestas 11th Hour Racing Simon Fisher. “Vediamo Turn the Tide e Dongfeng è dietro, una buona motivazione a cacciare e non essere cacciati.”

Più dietro team AkzoNobel, MAPFRE e Sun Hung Kai Scallywag cercheranno di trovare un’opportunità per colmare il divario proprio nel passaggio del Doldrum. Il più vicino è team AkzoNobel, a circa 13 miglia, che sta già cercando una strada diversa, con prua diretta a nord, ma a circa 25 miglia a est del quartetto di testa.

La lotta della Leg 8 può essere seguita con lo strumento della cartografia elettronica, in modalità live per tutto il resto della navigazione fino a Newport.


29/04/2018 16:47:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Route du Rhum: Andrea Fantini di nuovo in mare

I maxitrimarani della classe Ultime stanno per tagliare il traguardo in Guadalupa con Macif di Francois Gabart in leggero vantaggio (40 miglia) su Francis Joyon con Idec Sport

Per Beneteau una base permanente a Barcellona

Beneteau inaugura una base permanente a Port Ginesta, vicino Barcellona con le prove in mare degli ultimi modelli a vela e a motore

Per il Marina Blu di Rimini una cartella esattoriale da 1,1 mln di euro

UCINA: la complessa vicenda normativa dei canoni demaniali dei porti turistici colpisce il Marina Blu di Rimini

Melges 40: le Grand Prix Finals 2018 si aprono nel segno di Stig

Stig, detentore del circuito 2017 e vincitore della Copa del Rey 2018 (ultimo evento disputato dalla flotta Melges 40 sulla strada per Lanzarote) rispetta al meglio il pronostico che lo voleva in grande stato di forma

Corso di Archeologia a Termini Imerese: Palermo nel periodo romano

Sabato 10 novembre 2018 alle ore 16,30 nuova lezione del Corso di Archeologia Romana promosso da BCsicilia

FVG Marinas: il Governo intervenga sui canoni demaniali

La Rete FVG Marinas con i suoi 20 marina aderenti, circa 7000 posti barca, è la Rete di porti turistici più estesa in Italia e sarà a Rimini a testimoniare la propria solidarietà al Marina Blu

Este 24: Ricca D’Este di Marco Flemma fa l’enplein

Si archivia una stagione ricca di grandi giornate di mare e di uno spirito di aggregazione che l’Este24 ha sempre portato come segno distintivo. Ricca D’Este fa l’enplein, dopo il Titolo Italiano si prende anche il Circuito Nazionale

Melges 40: Stig di Alessandro Rombelli è Campione del mondo

Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni alla tattica) firma il bis confermandosi Campione del circuito Melges 40 Grand Prix dopo il trionfo nella stagione scorsa

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci