mercoledí, 19 dicembre 2018

VOLVO OCEAN RACE

VOR: movimento lento nei Doldrum

vor movimento lento nei doldrum
redazione

La temperatura dell’aria e dell’acqua cresce con ogni miglio verso nord nel Pacifico meridionale. I giorni in cui si indossavano strati su strati di abbigliamento per proteggersi dal freddo intenso sono ormai un lontano ricordo. I team devono infatti combattere contro un caldo che tocca i 40 gradi, mentre si avvicinano all’Equatore, a meno di 3.300 miglia dal traguardo di Hong Kong.

Normalmente il vento leggero è per gli equipaggi un’occasione per riposarsi, ma in questo caso succede tutto il contrario, perché i velisti sono impegnati a lottare metro su metro contro gli avversari, avanzando molto lentamente nella bonaccia dei Doldrum. Una lotta di nervi e di attenzione costante per non far fermare la barca e non perdere contatto con gli avversari.

“Bello, sottocoperta ci sono probabilmente 50 gradi e 47.8 in coperta!” Ha detto con ironia  Phil Harmer da Vestas 11th Hour Racing. “La temperatura dell’acqua è di 32 gradi, molto piacevole. Persino chi è fuori turno non vuole scendere di sotto.”

Da Team Sun Hung Kai/Scallywag Ben Piggott, il velista più giovane di tutta la flotta con soli 21 anni, ha aggiunto: “Meglio stare seduto in coperta e non indossare cinque strati di vestiti ma, al tempo stesso, è così frustrante, non si avanza.”

Le alte velocità dei primi giorni sono passate, ma la competizione è sempre più serrata. Al rilevamento delle 14, la prima piazza era sempre occupata da Turn the Tide on Plastic della skipper Dee Caffari, di cui fa parte anche l’italiana Francesca Clapcich, che è la barca che si trova più a ovest con Vestas, team AkzoNobel, Dongfeng Race Team e MAPFRE sulla stessa linea, separate lateralmente da circa 15 miglia. Le distanze sono così risibili che tutte le barche di testa navigano a vista, dopo 3.000 miglia di regata.

Sebbene Hong Kong sia ancora oltre 3.300 miglia a nord-ovest, l’obiettivo a breve termine di tutti è di portarsi a nord il più velocemente possibile, per entrare nel flusso dell’aliseo. Una volta agganciato il vento più fresco, i team potranno puntare la prua verso sinistra e riprendere velocità.

Ma, dovranno prestare ancora almeno 36 ore di grande pazienza e attenzione.


09/01/2018 18:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Riva di Traiano: Milù III, Ulika e Tevere Remo Mon Ile scaldano l'invernale 

Dopo tre giri tra le boe vince in reale il Mylius 14E55 di Andrea Pietrolucci davanti allo Swan 45 di Stefano Masi e al First 40 di Gianrocco Catalano  

Varese: aperte le iscrizioni al 6° Convegno di Barche d’Epoca

Sabato 26 gennaio 2019, presso il prestigioso Palace Grand Hotel di Varese, a soli 40 minuti da Milano e a poca distanza dalla Svizzera e dai Laghi Maggiore e di Como, si terrà la sesta edizione di “Tra Legno e Acqua”

Ferretti Group sempre al Top della nautica mondiale

Con 91 progetti (+ 4,6% vs 2018) e 2.952 metri di barche sopra i 24 metri (+ 6,9 vs 2018), il Gruppo si conferma al secondo posto sul mercato della nautica d’eccellenza a livello mondiale nel Global Order Book 2019

Un 2018 positivo per il Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle

Con l’ultima regata a calendario, La Cinquanta disputata in novembre, si è chiusa l’intensa stagione agonistica 2018 del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle, che traccia un bilancio dell’anno appena trascorso, guardando ai prossimi appuntamenti.

Star Sailors League: le esperienze di Tita e Gallinaro

Si è da poco conclusa la sesta finale della Star Sailors League e Ruggero Tita e Guido Gallinaro raccontano la loro esperienza

Optimist: presentato al Savoia il Trofeo Campobasso

Il Reale Yacht Club Canottieri Savoia organizza, dal 3 al 5 gennaio 2019, la 26esima edizione del Trofeo Marcello Campobasso, regata velica internazionale voluta dalla Federazione Italiana Vela

Cannes: confermate le Régates Royales nonostante il ritiro di Panerai

La città di Cannes e lo Yacht Club di Cannes (organizzatore dell’evento) saranno felici di dare il benvenuto ancora una volta l’élite della vela classica mondiale nella bellissima baia

J/70 Cup, verso un 2019 ricco di appuntamenti importanti

Dopo la pausa invernale la stagione del monotipo più gettonato del momento ripartirà dalle acque toscane di Scarlino per iniziare un tour dell'Italia

Napoli: domenica in acqua per l'Invernale

Quarto appuntamento con il Campionato Invernale per l’assegnazione della Coppa Ralph Camardella

Star Sailors League: la soddisfazione di Diego Negri

Dei 4 equipaggi italiani presenti alla regata bahamiana, i giovani Ruggero Tita e Guido Gallinaro e il timoniere di Luna Rossa ed ex olimpionico Francesco Bruni, Negri è stato l’unico a passare il taglio dei top ten e conquistare il podio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci