venerdí, 27 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

accademia navale    volvo ocean race    regate    nautica    dinghy    star    press    tp52    este 24    j24    porti    yacht club italiano    formazione    inquinamento marino    accademia navale livorno    mini6.50   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: MAPFRE si ferma per riparare la rotaia dell’albero red-line

vor mapfre si ferma per riparare la rotaia dell 8217 albero red line
redazione

Si tratta di una parte della rotaia dell’albero che si è “scollata” cinque giorni fa e che finora il team era riuscito a gestire, mantenendo buone prestazioni, con riparazioni temporanee.

Ora però, con 2.000 miglia di navigazione prima dell’arrivo a Itajaí in Brasile, lo skipper Xabi Fernández ha scelto di optare per una sospensione, avvenuta alle ore 18.32 UTC (le 20.30 italiane) a sole sei miglia a ovest di Capo Horn per effettuare una riparazione più efficace sia alla rotaia che alla randa. Tre componenti del team di terra sono in zona per assistere l’equipaggio.

Secondo le regole della Volvo Ocean Race, un team che sospende la regata può utilizzare il motore, ricevere assistenza esterna o materiale necessario a riparare.

La penalità è una sosta minima di almeno 12 ore, e il ritorno a punto dove si era interrotta la gara. Data la velocità delle altre barche, questo ultimo sviluppo potrebbe potenzialmente scombussolare la classifica overall.

Le previsioni meteo, tuttavia, sono in favore di MAPFRE, con un’alta pressione che dovrebbe rallentare i battistrada e permettere agli inseguitori di recuperare. 

“Ci sarà una ripartenza proprio dopo le Falklands.” ha spiegato lo skipper di Brunel Bouwe Bekking.

Intanto tutti gli altri team hanno ormai doppiato Capo Horn, rendendo omaggio a John Fisher, che è scomparso in mare lunedì. 

Team Brunel è stato il primo a passare, guadagnando un punto e lo skipper Bouwe Bekking ha sottolineato come sia stato importante. “Siamo finalmente oltre Capo Horn. Non è stata per niente facile,. Come sanno tutti abbiamo avuto un sacco di vento. E’ una pietra miliare, si arriva dal  Southern Ocean e ogni miglio fatto verso nord il clima migliora e la fine della regata all’Aja è letteralmente un passo più vicina. E’ un’immagine splendida e un momento importante per tutti i velisti. Ma anche se abbiamo festeggiato un po’ al passaggio, abbiamo anche brindato alla memoria di John Fisher, a cui continuiamo a pensare.”

Sentimenti simili sono stati espressi anche da Charles Caudrelier, lo skipper di Dongfeng Race Team. “E’ bello, naturalmente, passare Capo Horn e di solito tutti sono molto felici. Ma questa volta non possiamo dimenticare quello che è successo a John Fisher su Scallywag, e quindi non possiamo essere contenti come se si trattasse di un passaggio normale. Come in montagna, gli alpinisti conoscono i rischi, una cosa che è molto meno comune in mare, ed è perciò che siamo così scioccati. E’ un sollievo aver passato Capo Horn ma ovviamente pensiamo molto a David (Witt), al suo equipaggio e specialmente alla famiglia di John Fisher.”

 

Ordine di passaggio alla longitudine di Capo Horn (tempi provvisori UTC):
Team Brunel ---- 13:01 UTC (guadagna un punto bonus)
Vestas 11th Hour Racing ---- 15:01 UTC
Dongfeng Race Team ---- 15:45 UTC
team AkzoNobel ----17:22 UTC
Turn the Tide on Plastic ---- 17:35 UTC
MAPFRE ---- (suspended racing a ovest di Capo Horn)
Sun Hung Kai/Scallywag ---- (suspended racing)


Yann Riou/Volvo Ocean Race

 


30/03/2018 10:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Francesca e Giovanna, facce da Mini

La Marina Militare e l'Aeronautica militare hanno affidato i loro colori a due ottime veliste come Giovanna Valsecchi e Francesca Komatar

Regate: largo ai Millennials

Simone Busonero, un ’97 di Orbetello, è il responsabile per la navigazione e per l’elettronica a bordo di Luduan. E fa la differenza

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

“Una Vela Senza Esclusi” diventa una tappa del progetto Sailing For Health

Tante le novità di questa edizione, a partire dalla flotta che accanto alle Azzurre 600 vedrà sfidarsi anche le nuove Hansa 303, imbarcazioni affidate dal Panathlon Club Palermo alla L.N.I. e finalizzate alla formazione atletica dei ragazzi diversabili

A Brenzone i monotipi d'acqua dolce

Nella flotta dei Dolphin vince proprio il detentore del titolo tricolore, "Fantastica" della sorelle Navoni della Fraglia Desenzano, scafo condotto da Davide Bianchini (Canottieri Garda) con ben 4 primi posti su 6 manche

La Regata dell'Accademia Navale

Alla gara, che sarà valida anche come tappa di qualificazione per la regata “Madeira Race 950”, possono partecipare le imbarcazioni d’altura Maxi, IRC/ORC e 9.50

VOR: Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato nel porto di Itajaì dopo un lungo viaggio dal Cile, e affronta una corsa contro il tempo per poter prendere parte alla ottava tappa. Gli altri sei team invece si preparano per la Itajaí In-Port Race di oggi

Ieri Norwegian Cruise Line ha preso in consegna la Norwegian Bliss

La nuova nave di Norwegian Cruise Line debutta in Europa prima di iniziare il suo tour inaugurale intorno agli Stati Uniti. La cerimonia ufficiale di battesimo si terrà a Seattle, nello Stato di Washington

Wista Italy incontra il mondo della nautica a Genova presso lo Yacht Club

Convegno sul tema “Nautica da diporto: aggiornamenti giuridici, tecnici e fiscali. Novità e prospettive”

Lab Boat: navigare con la scienza

Lunedì a Cagliari laboratori didattici per le scuole e seminari per il pubblico

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci