martedí, 23 aprile 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

fincantieri    dragoni    press    open bic    regate    optimist    circoli velici    vela olimpica    laser    rs feva    libri   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: Brunel guida la carica

vor brunel guida la carica
redazione

Le sei barche sono raggruppate in poco meno di 9 miglia e, dopo aver passato la punta meridionale dell’isola di Taiwan, si preparano per “svoltare” a sinistra verso nord. Al rilevamento delle posizioni delle ore 14, team Brunel, su cui naviga anche il friulano Alberto Bolzan, aveva un margine di 4.9 miglia ma la flotta è molto compatta.

La battaglia è intensa, si lotta per ogni miglio e anche il più piccolo intoppo può costare caro. Per Brunel e Turn the Tide on Plastic, si è trattato di pezzi di plastica nelle appendici, che hanno rallentato le due barche. Dalla cartografia elettronica però, il team guidato dalla unica skipper donna della regata, Dee Caffari, sembra aver recuperato un buon passo e fa registrare velocità simili a quelle degli avversari. “Ci siamo rifatti sotto e siamo vicini agli altri, il che va bene. Ma ci sono ancora più di 5.000 miglia, un sacco di opportunità da cogliere, il passaggio dei Doldrum e isole e atolli da evitare.” Ha detto la britannica in un collegamento con il race control di Alicante.

Team Brunel, che evidentemente non voleva compromettere la velocità vista la posizione di leader, ha fatto una doppia virata per togliere un pezzo di plastica da uno dei timoni. “Stavamo andando molto bene e all’improvviso ci siamo quasi fermati.” Ha raccontato lo skipper Bouwe Bekking. “In un attimo abbiamo perso mezzo miglio e la causa era un grosso pezzo di plastica nel timone. Abbiamo dovuto fare due virate per liberarcene. Poi siamo riusciti a riprendere un po’ di vantaggio. La barca è veloce, abbiamo optato per la giusta combinazione di vele e credo che la nuova randa che stiamo usando aiuti molto.” Team Brunel è infatti riuscito a tenere un margine di circa tre miglia per tutta la mattinata e all’ultimo report ne aveva 4.9 su MAPFRE e Dongfeng, appaiati e faceva registrare la migliore velocità e VMG (Velocity Made Good) ossia la migliore velocità in rapporto alla destinazione con 14.7 nodi.

In quarta piazza, a meno di 6 miglia, si trova Sun Hung Kai Scallywag il cui skipper David Witt durante la trasmissione video quotidiana ha detto: “Siamo in buona posizione, siamo tutti vicini, a parte Brunel che ha preso un po’ di strada.” Lo skipper ha spiegato che il suo team ha deciso di tenersi più a nord per avere meno onda, usufruendo più a lungo del ridosso di Taiwan. “Speriamo di poter essere più veloci, navigando in acqua più piatta e evitare 35 nodi di vento.” 

Nelle prossime ore la flotta dovrebbe iniziare a puntare a nord, quindi lontano dalla rotta diretta per la Nuova Zelanda, incontrando vento piuttosto intenso prima di affrontare una zona di transizione con aria leggerai. Per i sei team si prospettano ancora lunghe ore di bolina, con vento rafficato che già ora è superiore ai 30 nodi, e con onde oltre i 3 metri di altezza che, come ogni velista sa bene sono le condizioni meno agevoli in cui navigare.

“Si picchia parecchio, navighiamo di bolina. Siamo tutti vicini e il primo che riesce a poggiare un po’ è più veloce degli altri. Ma stiamo tutti spingendo al massimo.” Ha spiegato lo skipper di team AkzoNobel Simeon Tienpont, attualmente quinto.


Ph: Richard Edwards/Volvo Ocean Race


08/02/2018 16:42:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Optimist: sul Garda Erik Scheidt macina vittorie

7° Meeting del Garda Optimist . Oggi in acqua per determinare Gold e Silver fleet

O’pen Skiff, Palermo: a Procida c’è un nido di campioncini

Eurochallenge a Palermo, sessantcinque O'pen Skiff da 4 nazioni danno spettacolo a Mondello

Il Friuli Venezia Giulia comunica le sue bellezze

La promozione del mare del Friuli Venezia Giulia continua. Nuovo allestimento tematico a Trieste Airport

Cielo grigio e poco vento a Genova per le World Cup Series

Una fitta coltre di nuvole ha impedito alla termica di svilupparsi intorno alle 12 come solitamente accade a Genova, e così la maggior parte delle flotte ha trascorso la giornata in attesa a terra

Grimaldi Lines sostiene gli atleti paralimpici della LNI Palermo Centro

Grimaldi Lines ospiterà sulle sue navi gli equipaggi palermitani e le quattro imbarcazioni paralimpiche Hansa 303 che parteciperanno alla Settimana Velica Internazionale Accademia Navale di Livorno 2019

Gargnano: parte giovedì l'Easter Meeting dedicato agli RS Feva e 500

Le regate si correranno dal 18 al 20 aprile nelle acque tra Gargnano e Bogliaco

Cresce l’attesa per il XXIV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Al CN Versilia pronti per una nuova edizione della manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio. La regata è anche la prima tappa dei Trofei Altura CCVV e Artiglio per le vele d’epoca e storiche

Genova, World Cup Series: tre equipaggi italiani in Medal Race

Sono Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene), Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare) e Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc.Triestina Vela)

Palermo: parte la prima tappa del circuito europeo O'pen Bic

Tutto pronto a Palermo per la prima tappa europea del Circuito riservato alla classe O’pen Bic. Mondello e la Sicilia danno il meglio di sé con temperature estive ed acque dai colori caraibici

Gaeta Trofeo Punta Stendardo 2019, tre giorni di grande vela

Nella splendida cornice del Golfo di Gaeta dal 26 al 28 aprile si svolgerà la 24ma edizione del Trofeo Punta Stendardo, la regata è valida per la Qualificazione Nazionale per il Campionato Italiano Assoluto d’Altura 2019

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci