venerdí, 23 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    reale yacht club canottieri savoia    pesca    marevivo    cala de medici    ferreti group   

VOLVO OCEAN RACE

VOR, Alberto Bolzan e Team Brunel: prua su Auckland

vor alberto bolzan team brunel prua su auckland
redazione

Tra poco meno di 24 ore sei dei sette team protagonisti della Volvo Ocean Race lasceranno Hong Kong alla volta di Auckland: 6.100 miglia almeno, attraverso il Mar Cinese meridionale, l'Equatore con le sue incognite e gli affascinanti atolli polinesiani. Sarà l'undicesima volta che la regata farà tappa in Nuova Zelanda, terra che in oltre quarant'anni ha 'prestato' alla regata oltre trecentocinquanta velisti.
Al via, anticipato alle 11 ora di Hong Kong (le 4 di notte ore Italiana), non mancherà Alberto Bolzan che, osservato il turnover nel corso della frazione precedente, ritorna a pieno regime a bordo di Team Brunel, guidato dall'esperto skipper olandese Bouwe Bekking.
"Dopo i buoni risultati ottenuti nelle In-Port Race disputate negli ultimi giorni si respira sano ottimismo: certo, regatare in altura è cosa diversa che manovrare sulle boe, ma a livello di performance ci siamo sentiti più competitivi del solito - spiega Alberto Bolzan mentre sta per presenziare al briefing meteo che anticipa il via di ogni frazione della Volvo Ocean Race - Abbiamo voglia di riscatto e siamo consapevoli che la momentanea assenza di Vestas 11th Hour Racing mette noi e Scallywag nella condizione di poterci avvicinare al terzo posto. Non ci aspettiamo sia facile perché la frazione presenta diversi fattori di rischio tattico: non a caso, proprio l'approccio ai Doldrums ha segnato il risultato della tappa conclusasi ad Hong Kong".
Senza dubbio interessante sarà il duello di vertice tra il leader della classifica provvisoria, Mapfre di Xabi Fernandez, e il suo più tenace antagonista, Dongfeng Race Team di Charles Caudrelier che, staccato di soli quattro punti, ha dalla sua la certezza di poter contare su spunti prestazionali del tutto analoghi a quelli del team spagnolo.
Sei i team sulla linea di partenza, quindi, perché Vestas 11th Hour Racing, terza forza della graduatoria, è già in viaggio alla volta di Auckland, dove arriverà via cargo in tempo per ultimare le riparazioni necessarie a ripristinare i danni generati dall'urto con il peschereccio cinese costato la vita a un pescatore.


06/02/2018 18:58:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Nasce Seatec Academy, un centro di formazione per ingegneri e architetti nautici

In programma dal 5 al 7 aprile, IMM CarraraFiere lancia Seatec Academy un’offerta formativa rivolta ai professionisti della nautica da diporto che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci