martedí, 24 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

guardia costiera    regate    benetti    classi olimpiche    rs:x    circolo vela gargnano    club nautico versilia    volvo ocean race    libri    disabili    marevivo    azimut yacht    windsurf    laser    ufo22    monotipi    melges20    melges 20   

VOLVO OCEAN RACE

Volvo Ocean Race: una battaglia senza soste

volvo ocean race una battaglia senza soste
Roberto Imbastaro

Manovre e ancora manovre, i due leader Dongfeng Race Team e MAPFRE stanno infilando una serie incredibile di strambate, con una traiettoria a zig-zag verso sud-est, tenendosi al limite della zona interdetta, imposta dalla Antarctica Ice Exclusion Zone (AIEZ), uno strumento virtuale attivato per tenere gli equipaggi lontani da pericolosi iceberg presenti nelle basse latitudini dell’Oceano meridionale.

Secondo l’onboard reporter di Dongfeng, Martin Keruzore, l’odine “strambata” incomincia a suonare come una punizione, qualcosa che spaventa i velisti. E indubbiamente la sensazione sarà la stessa su tutte le barche. La ragione è semplice: strambare su queste barche richiede molte braccia, l’equipaggio fuori turno viene richiamato in coperta per aiutare oppure rimane sotto per spostare tutto il materiale da un lato all’altro della barca. Un processo che può durare mezz’ora e che richiede uno sforzo fisico notevole. E, attualmente i leader stanno strambando più di una volta all’ora.

“Stiamo navigando a vista con Dongfeng dalla scorsa notte, entrambi abbiamo continuato a strambare sulla linea della zona di esclusione dai ghiacci.” Ha raccontato il navigatore di MAPFRE Juan Vila in un report alla sede della regata ad Alicante. “Abbiamo fatto 17 strambate in meno di 11 ore. Tutto bene a bordo, il morale è altro, specialmente perché siamo riusciti a rientrare in contatto con il leader.” In effetti c’è molto di cui essere soddisfatti a bordo della barca spagnola visto che ieri avevano un distacco da Dongfeng di 14 miglia e oggi, a 24 ore di distanza si è ridotto a sole 5 miglia.

Alle spalle dei due battistrada anche gli altri team nella pancia della flotta si sono rifatti sotto con Vestas 11th Hour racing a poco più di 52 miglia, team Brunel a meno di 74, Sun Hung Kai Scalliwag a 83,3 e Turn the Tide on Plastic a 133,4 miglia.

Proprio da bordo di Turn the Tide on Plastic, arriva un video con Francesca Clapcich, che dà il senso di quanto difficile sia rimanere sempre in controllo della barca nelle condizioni di vento ma soprattutto di mare del Southern Ocean, il video è scaricabile da questo  link

In coda alla flotta team AkzoNobel ha ripreso a navigare al 100% delle forse, essendo riuscito ad effettuare un’efficace riparazione della rotaia della randa sull’albero. “Abbiamo issato la randa senza problemi, abbiamo fatto un buon lavoro.”  Ha raccontato Nicolai Sehested. “Sapevamo che al secondo tentativo la riparazione avrebbe tenuto.” In effetti AkzoNobel sta camminando bene e recuperando miglia, ben 125 nelle ultime 24 ore, anche grazie alla compressione della flotta davanti. Oggi infatti le barche sono tutte più vicine, ma resta comunque un buon segno per il team di Simeon Tienpont che sta cercando di rientrare in gara.

 


17/12/2017 16:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

North Sails invela il Farr 400 Freccia del Chienti

Ad occuparsi del progetto vele è stato Stefano Schiaffino del team North Sails che, su mandato di Paniccia, ha sviluppato un set completo, pensato per coprire qualsiasi regime di vent

Marina Cala de' Medici, rimettiti in forma con Ego e Volvèr

È un’attività aperta a tutti, è sufficiente iscriversi

Al via la campagna di solidarietà 2018 di Nave Italia

Equipaggi “speciali” da tutta Italia e dall’estero navigheranno per progetti di educazione, formazione, riabilitazione e inclusione sociale

Evo Yachts torna negli USA per il Newport Boat Show

Prossima tappa: Newport Boat Show. Dal 19 al 22 aprile Il cantiere partenopeo sarà presente a uno dei saloni più attesi della stagione grazie alla nuova partnership con Walter Johnson Yachts

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

Campionato Italiano per Club 2018: al via la 1ª tappa di selezione

L'evento è organizzato dal Circlo Vela Antignano insieme all’Accademia Navale di Livorno e farà parte del programma velico della celebre “Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

VOR: Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato nel porto di Itajaì dopo un lungo viaggio dal Cile, e affronta una corsa contro il tempo per poter prendere parte alla ottava tappa. Gli altri sei team invece si preparano per la Itajaí In-Port Race di oggi

Milano, oltre 150 Marinai d’Italia al 50esimo anniversario del loro monumento

la cerimonia dell’Alzabandiera Solenne con i “fischi del Nostromo”, accompagnata dall’esecuzione dell’Inno Nazionale suonato dalla Banda della Polizia Locale

Ieri Norwegian Cruise Line ha preso in consegna la Norwegian Bliss

La nuova nave di Norwegian Cruise Line debutta in Europa prima di iniziare il suo tour inaugurale intorno agli Stati Uniti. La cerimonia ufficiale di battesimo si terrà a Seattle, nello Stato di Washington

Il Comune di Arzachena e il Consorzio Costa Smeralda per “Adotta una spiaggia 2018”

L’appuntamento che vede 4 classi delle scuole primarie impegnarsi nella pulizia delle spiagge di La Celvia, Capriccioli, Romazzino e del Pevero

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci