mercoledí, 26 settembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

j70    salone nautico di genova    j24    garda    vela oceanica    circoli velici    vele d'epoca    vela paralimpica    regate    solidarietà    salone nautico    perini cup    tp52    luna rossa   

VOLVO OCEAN RACE

Volvo Ocean Race: Team Brunel primo a Capo Horn

volvo ocean race team brunel primo capo horn
redazione

Alle ore 13.01 UTC, le 15.01 italiane, il friulano Alberto Bolzan è diventato il primo velista italiano ad aver doppiato il celeberrimo Capo Horn in prima posizione per la seconda volta consecutiva. Nel 2015 era a bordo di Alvimedica e oggi su Team Brunel, guidato dallo skipper olandese Bouwe Bekking e dall’esperto navigatore Andrew Cape. Grazie al passaggio in prima posizione, Bekking e il suo equipaggio conquistano un punto bonus. 

Il doppiaggio di Capo Horn segna la fine di una difficile navigazione nell’Oceano Antartico, segnato da condizioni meteo durissime e dalla scomparsa in mare del britannico John Fisher del team Sun Hung Kai Scallywag, a cui tutti i velisti hanno voluto rendere omaggio. 

Malgrado il risultato, e il passaggio dal Pacifico all’Atlantico, Bekking ha spiegato che l’atmosfera a bordo durante l’approccio a Capo Horn è stata piuttosto triste. “I ragazzi sono molto, molto stanchi.” Ha scritto lo skipper in un blog da bordo. “Anche se siamo in testa, nessuno se la sente di festeggiare… La perdita di John ci ha colpito più di quanto si creda, penso a lui ogni pochi minuti.”

Bekking non è solo nel provare questo sentimento, con il passare delle ore tutti i velisti stanno prendendo coscienza della tragica realtà della scomparsa di John Fisher. “Questa tappa si è presa una brava persona come Fish.” Ha detto Chris Nicholson da team AkzoNobel. “Siamo stati tutti colpiti moltissimo e pensiamo alla sua famiglia e ai suoi amici.”

Alle spalle di Team Brunel il gruppo di cinque barche guidate da Vestas 11th Hour Racing, con lo skipper statunitense Charlie Enright, che era proprio al comando di Alvimedica nel 2015 e la cui barca è tornata in regata nella settima tappa. “Penso di parlare a nome di tutti a bordo, dicendo che non vedo l’ora di arrivare all’Horn.” Ha detto il navigatore britannico di Vestas, Simon Fisher. “E’ il più duro da affrontare dei grandi capi e questa volta penso sia stata la tappa nel Southern Ocean più difficile da un po’ di tempo. E’ il mio quinto giro e non mi ricordo di un’edizione così dura. Come al solito abbiamo avuto 35/40 nodi, quindi nell’ultima settimana e mezza non abbiamo proprio potuto prendere un attimo di respiro, con queste condizioni… Certo, penseremo a cosa significa doppiare Capo Horn e certamente ci fermeremo a pensare a John e ai ragazzi di Scallywag, che hanno dovuto vivere una situazione terribile. Sarà un ottimo momento per rendere loro omaggio.”

Dee Caffari ha condotto un team di matricole, fra cui la triestina Francesca Clapcich al suo primo giro del mondo, oltre le insidie delle due tappe del Southern Ocean e oggi è nel gruppo degli inseguitori di Team Brunel. “Mi sento come una mamma orgogliosa.” Ha detto la britannica, parlando di cosa significhi per le aver portato i suoi ragazzi a Capo Horn. “Per molti di loro è stata la navigazione più a sud che avessero mai fatto. Ci sono sei velisti a bordo che non erano mai stati nel Southern Ocean prima di questa regata e ora doppieranno Capo Horn, non è una cosa da tutti. Ma la notizia tragica di questa settimana… ha fatto pensare a tutti quanto vulnerabili siamo quaggiù, quanto sia ostile l’ambiente e quanto velocemente le cose possano andare per il verso sbagliato, e come tutti abbiamo perso un amico. Ci ha colpiti tutti molto profondamente. Quindi questo passaggio è dedicato a Fish.”

Mentre la flotta sta doppiando Capo Horn, Team Sun Hung Kai/Scallywag continua la navigazione verso la costa occidentale del Cile, dove dovrebbe giungere nei primi giorni della prossima settimana. 

Ora i sei equipaggi ancora in regata passeranno nell’Atlantico meridionale, risalendo la costa del Sud America, fino al traguardo di Itajaì, distante circa 1.900 miglia. 

 


29/03/2018 17:49:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma/Giraglia, ecco le sfide in acqua

Sedici gli iscritti ad una settimana dal via, con tre solitari e l'atteso ritorno alle corse di Mario Girelli

Prima giornata del 31° Trofeo Mariperman

La cerimonia d’inaugurazione del 31° Trofeo Mariperman ha avuto luogo oggi 21 settembre nella Baia delle Grazie di Porto Venere

Atalanta II sarà la barca istituzionale della città di Genova alla Millevele 2018

Saranno a bordo: il Sindaco di Genova Marco Bucci, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il Viceministro alle infrastrutture e ai trasporti Edoardo Rixi

Turismo Costiero: anche al Salone Nautico si chiede di superare la Bolkestein

La V Conferenza Nazionale sul Turismo Costiero e Marittimo alla presenza del Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio

Il Ministro Toninelli inaugura il Salone Nautico di Genova

Prende il via domani, giovedì 20 settembre, la 58° edizione del Salone Nautico Internazionale a Genova dal 20 al 25 settembre

Al via negli USA il Campionato Mondiale Paralimpico

Sono iniziate martedì 18 settembre le regate valevoli per il Campionato del Mondo Paralimpico in corso di svolgimento a Sheboygan nella contea di Sheboygan, Stato del Wisconsin, USA

Vela d'amore sul Garda: la Childrenwindcup

Tanti bambini e altrattenti campioni alla Childrewindcup del Lago di Garda

Trofeo Arcipelago Toscano: premiati al Salone Nautico i vincitori 2018

Il Trofeo, che viene assegnato nelle due classifiche ORC e IRC, con un sistema di punteggio basato sulla partecipazione di 4 regate organizzate dai rispettivi circoli, nel 2019 avrà una diversa calendarizzazione rispetto agli anni precedenti

Al via l'asta di La Spina, storica vela d'epoca del 1929

A dieci anni dal restauro che le ha permesso di tornare a navigare, è partita l’asta pubblica online per il 21 metri La Spina, storica imbarcazione a vela d’epoca costruita in legno nel 1929 dai cantieri navali Baglietto di Varazze, in Liguria

A Genova c'è voglia di Volvo Ocean Race

La quarta giornata del 58° Salone Nautico si è aperta con la presentazione della candidatura di Genova come tappa della prossima edizione della Volvo Ocean Race nel 2021

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci