martedí, 16 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

porti    vele d'epoca    melges 32    circoli velici    invernali    soldini    regate    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20    nautica   

VOLVO OCEAN RACE

Volvo Ocean Race: podio definito, team Brunel quarto

volvo ocean race podio definito team brunel quarto
redazione

Con la vittoria dell’equipaggio guidato da Xabi Fernández nella Leg 2 della Volvo Ocean Race, il secondo posto dei franco/cinesi di Dongfeng e la terza piazza dei danesi/americani di Vestas 11th Hour Racing si è composto il podio, di tappa e anche della classifica generale provvisoria.
“E’ un buon secondo posto.” Ha detto o skipper francese Charles  Caudrelier. “A un certo punto speravamo in qualcosa di meglio ma solo alcuni giorni fa la prospettiva era più negativa e abbiamo recuperato molto bene. Complimenti a MAPFRE, hanno fatto meno errori di noi, ma noi non abbiamo mollato, l’equipaggio non si è mai lamentato, hanno semplicemente continuato a lavorare per rientrare… Siamo molto veloci con vento forte, ci abbiamo lavorato molto sopra, e in alcuni momenti eravamo un nodo più veloci degli altri.”  In effetti nel corso di tutta la tappa Dongfeng ha sempre mostrato un’ottima velocità, e il secondo posto si deve ascrivere piuttosto a un errore strategico. Da notare che il team franco/cinese è stato quello che ha percorso la maggiore distanza con 7,901,4 miglia contro le 7.886,5 di MAPFRE.
Sul terzo gradino del podio è salito Vestas 11th Hour Racing, che si era aggiudicato la prima tappa. L’equipaggio guidato dallo skipper statunitense Charlie Enright si è sempre tenuto nel gruppo di testa, ma non è riuscito a trovare il modo di prendere la leadership. “Siamo felici di un risultato da podio, contro degli avversari molto forti.” Ha detto l’americano. “Non siamo completamente soddisfatti di come portiamo la barca, abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma stiamo migliorando. Stiamo ancora cercando di essere più veloci e di migliorare l’aspetto decisionale, ma è una regata lunga. C’è tempo per farlo.”
In quarta posizione hanno chiuso gli olandesi di Team Brunel, che sono giunti a Città del Capo nelle prime ore di sabato. A poche miglia dalla capitale sudafricana lo skipper Bouwe Bekking ha inviato un blog da bordo: “Questi ultimi giorni sono stati molto frustranti, abbiamo sempre navigato in aria più leggera e meno favorevole rispetto ai leader, ma non si può farci niente… Come team abbiamo migliorato moltissimo e stiamo imparando a trovare la combinazione migliore di vele. Ci sono sempre dei momenti che, in retrospettiva, ti fanno dire che avresti potuto fare meglio, ma in generale credo che abbiamo fatto un buon lavoro.” A un certo punto della tappa, infatti, Bekking e il suon team stavano insediando la seconda posizione. “Non siamo abbastanza veloci con vento, ma abbiamo capito il perché e quindi abbiamo fiducia per il futuro. E poi tutti stanno bene e si sono divertiti.”
Simili le dichiarazioni del nostro Alberto Bolzan che in un’intervista appena giunto a Città del Capo ha detto: “E’ stata una tappa molto bella, più di quanto ci aspettassimo. Non abbiamo trovato le calme equatoriali, anzi abbiamo avuto bellissimo vento lungo tutta la strada. Nei primissimo giorni abbiamo avuto anche vento forte intorno ai 35/38 nodi e anche oggi arrivando qui una brezza crescente.” Quanto al quarto posto il friulano ha detto: “E’ stata una tappa molto interessante per noi, abbiamo migliorato tanto. C’è ancora tanto da analizzare ma comunque abbiamo fatto un salto in avanti, specialmente per quel che riguarda la velocità della barca, che è una delle cose più importanti in ottica futura. Riguardo al risultato un po’ di amaro in bocca rimane perché avremmo potuto ottenere qualcosa in più ma guardando al futuro siamo contenti.”  La video intervista ad Alberto Bolzan è disponibile a questo link 
Ci sono ancora tre team che devono concludere la Leg 2, team AkzoNobel, Turn the Tide on Plastic, con cui corre la triestina Francesca Clapcich, e Sun Hung Kai/Scallywag che stanno duellando vicinissimi per le posizioni di rincalzo e il cui arrivo è previsto nella tarda serata di sabato.

Classifica provvisoria Leg 2 - aggiornata alle ore 12.20 del 25 novembre
1. MAPFRE -- arrivato -- 15:10.33 UTC – 19 giorni, 01 ora:10m:33s
2. Dongfeng Race Team -- arrivato -- 18:02.39 UTC – 19 giorni, 4 ore, 2m:39s
3. Vestas 11th Hour Racing -- arrivato -- 19:37.53 UTC – 19 giorni, 5 ore, 37m, 53s
4. Team Brunel -- arrivato -- 00:14.47 UTC – 19 giorni, 10 ore, 14m, 47s
5. team AkzoNobel 166,4 miglia dal traguardo
6. Turn the Tide on Plastic 170,0 miglia dal traguardo
7. Sun Hung Kai/Scallywag 170,8 miglia dal traguardo
Volvo Ocean Race – Classifica provvisoria
1. MAPFRE -- arrivato -- 14 punti (dopo la Leg 2)
2. Vestas 11th Hour Racing -- arrivato -- 13 punti (dopo la Leg 2)
3. Dongfeng Race Team -- arrivato -- 11 punti (dopo la Leg 2)
4. Team Brunel -- arrivato -- 6 punti (dopo la Leg 2)
5. team AkzoNobel -- in navigazione -- 4 punti (dopo la Leg 1)
6. Sun Hung Kai/Scallywag -- in navigazione -- 3 punti (dopo la Leg 1)
7. Turn the Tide on Plastic -- in navigazione -- 1 punti (dopo la Leg 1)


25/11/2017 13:15:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: la Speciale sempre in testa, Nicolò Renna sale al 2° posto

Nel Techno 293 Plus Giorgia Speciale scarta il terzo posto quale peggior risultato. Nicolò Renna vince una prova e sale al 2° posto in classifica

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci