martedí, 25 settembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

salone nautico di genova    j24    garda    vela oceanica    circoli velici    j70    vele d'epoca    vela paralimpica    regate    solidarietà    salone nautico    perini cup    tp52    luna rossa    ambiente   

VOLVO OCEAN RACE

Volvo Ocean Race: partita la Leg 3, ora è Southern Ocean

volvo ocean race partita la leg ora 232 southern ocean
redazione

Da molti viene giustamente considerata un ritorno alle origini della regata intorno al mondo, la mitica Whitbread Round the World Race che prese il via nel 1973. La terza tappa dell’edizione 2017-18 infatti porterà le sette barche, 63 velisti più sette onboard reporter fino a Melbourne in Australia, per oltre 6.500 miglia teoriche nei mari e nelle condizioni fra le più dure della terra.

Ancora una volta Città del Capo, che ha ospitato la regata ben 10 volte, non ha fatto mancare eccellenti condizioni, con il famoso vento locale , il Cape Doctor, che soffiava a 20/25 nodi e uno splendido sole. Uno spettacolo sia per i molti locali accorsi a vedere la partenza dal mare, che per il pubblico che ha potuto seguire la diretta streaming.

Dopo un breve triangolo nella baia, sono stati Dongfeng Race Team dello skipper francese Charles Caudrelier e gli spagnoli di MAPFRE a lasciare per primi la baia, con un distacco infinitesimale - di soli 3 secondi- diretti verso la punta meridionale del continente africano prima, e dell’Australia poi dove le più recenti stime dicono che la flotta potrebbe giungere fra il 24 e il 26 dicembre.

Attimi di preoccupazione si sono avuti nel team di Dongfeng questa mattina, che si è visto costretto a sostituire poco prima di lasciare la banchina uno dei suoi velisti più esperti, Daryl Wislang che si è infortunato alla schiena. Il suo posto a bordo è stato dunque preso dal giovane francese Fabien Delahaye. “Sono felice di salire a bordo e correre questa tappa mitica, anche se mi dispiace molto per Daryl.” Ha detto Delahaye che ha un percorso di navigazione in solitario e in equipaggio ridotto come molti dei suoi colleghi francesi e che ha avuto solo qualche ora per prepararsi all’Oceano meridionale. “Penso sia stata la decisione giusta perché Daryl è importante anche per il proseguo della regata, cercherò di fare del mio meglio per sostituirlo.” Sono state le parole del 33enne originario di Lorient.

Alle spalle dei due di testa Team Brunel, guidato dall’olandese Bouwe Bekking e su cui corre l’italiano Alberto Bolzan, Vestas 11 Hour Racing e Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, alla sua prima esperienza oceanica. In sesta e settima posizione, rispettivamente team AkzoNobel e Sun Hung Kai Scalliwag.

In serata il vento dovrebbe ulteriormente crescere, per poi dare qualche ora di respiro ai team prima di rinforzare nuovamente, quando la flotta entrerà in pieno Oceano meridionale. Le previsioni meteo indicano che fra due o tre giorni la flotta potrebbe già incontrare sulla sua strada condizioni molto dure con venti intorno ai 40/50 nodi e onde altissime, dai 7 agli 11 metri.

“Sono le peggiori condizioni in cui navigare, però sono anche le migliori.” Dice il neozelandese Stu Bannatyne, che ha vinto tre volte la regata e questa volta naviga con Dongfeng Race Team ed è considerato come uno dei più esperti velisti del Southern Ocean, tanto da ottenere il soprannome di King, re, dell’Oceano meridionale. “Fortunatamente sembra che la mente umana sia programmata per ricordare solo le cose positive, ed è per questo che siamo ancora qui.”  Un sentimento che di certo appartiene anche a molti altri dei velisti, fra cui molte matricole di questi mari, che nelle prossime settimane vivranno momenti molto intensi.


10/12/2017 16:30:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma/Giraglia, ecco le sfide in acqua

Sedici gli iscritti ad una settimana dal via, con tre solitari e l'atteso ritorno alle corse di Mario Girelli

Prima giornata del 31° Trofeo Mariperman

La cerimonia d’inaugurazione del 31° Trofeo Mariperman ha avuto luogo oggi 21 settembre nella Baia delle Grazie di Porto Venere

Nuotare a Capo Horn

Primo italiano a partecipare e competere nell’ICE Swimming, Chiarino ha all’attivo diversi altri primati come atleta italiano, tra cui la traversata a staffetta dello Stretto di Bering dalla Russia agli Stati Uniti nel 2013

Atalanta II sarà la barca istituzionale della città di Genova alla Millevele 2018

Saranno a bordo: il Sindaco di Genova Marco Bucci, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il Viceministro alle infrastrutture e ai trasporti Edoardo Rixi

Turismo Costiero: anche al Salone Nautico si chiede di superare la Bolkestein

La V Conferenza Nazionale sul Turismo Costiero e Marittimo alla presenza del Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio

Il Ministro Toninelli inaugura il Salone Nautico di Genova

Prende il via domani, giovedì 20 settembre, la 58° edizione del Salone Nautico Internazionale a Genova dal 20 al 25 settembre

Al via negli USA il Campionato Mondiale Paralimpico

Sono iniziate martedì 18 settembre le regate valevoli per il Campionato del Mondo Paralimpico in corso di svolgimento a Sheboygan nella contea di Sheboygan, Stato del Wisconsin, USA

Vela d'amore sul Garda: la Childrenwindcup

Tanti bambini e altrattenti campioni alla Childrewindcup del Lago di Garda

Trofeo Arcipelago Toscano: premiati al Salone Nautico i vincitori 2018

Il Trofeo, che viene assegnato nelle due classifiche ORC e IRC, con un sistema di punteggio basato sulla partecipazione di 4 regate organizzate dai rispettivi circoli, nel 2019 avrà una diversa calendarizzazione rispetto agli anni precedenti

Al via l'asta di La Spina, storica vela d'epoca del 1929

A dieci anni dal restauro che le ha permesso di tornare a navigare, è partita l’asta pubblica online per il 21 metri La Spina, storica imbarcazione a vela d’epoca costruita in legno nel 1929 dai cantieri navali Baglietto di Varazze, in Liguria

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci