domenica, 17 febbraio 2019

AMBIENTE

Volvo Ocean Race: non si ferma la battaglia contro la plastica

volvo ocean race non si ferma la battaglia contro la plastica
Roberto Imbastaro

Sull’onda di un video messaggio del Principe Carlo d’Inghilterra, il forum ha reso noti importanti passi e dati sull’inquinamento da micro-plastiche raccolti grazie al Programma Scientifico della Volvo Ocean Race che contribuisce allo sviluppo del movimento.

Durante l’evento, svoltosi nel Race Village della città gallese di Cardiff, il governo locale ha confermato l’adesione alla campagna #CleanSeas  delle Nazioni Unite, come hanno fatto la federazione velica mondiale, World Sailing, il Comitato Olimpico Internazionale.

Il Governo gallese ha anche affermato che, per contribuire alla riduzione dell’uso di plastica monouso, sarà organizzato un percorso lungo circa 870 miglia  sulla costa della regione dove sarà possibile prendere acqua potabile da apposite fontanelle. 

Nell’ambito del Programma Scientifico, la Volvo Ocean Race sono stati resi noti i dati sulle micro-plastiche raccolti durante l’ottava tappa della regata da Itajaí a Newport. I campioni raccolti da Turn the Tide on Plastic e Team AkzoNobel, ha rivelato la presenza di 157 particelle per metro cubo nella zona di Itajaí e di 71 vicino a Newport. 

Anne-Cecile Turner,  che guida il programma di sostenibilità della Volvo Ocean Race ha affermato che: “Gli Ocean Summit stanno diventando sempre più dei forum, punti di scambio, per iniziative di punta per l’ambiente e per cercare di porre rimedio al problema di inquinamento da plastica nei nostri oceani. Sono una piattaforma che sta portando questo tema all’attenzione di una platea mondiale e, allo stesso tempo, sta facendo aumentare la coscienza del pubblico. Tuttavia per risolvere il problema, dobbiamo mantenere vivo l’interesse per poter intraprendere azioni decisive che portino a soluzioni a lungo termine.” 

Gli interventi e le discussioni si sono incentrate su una migliore comprensione del tema dell’inquinamento da plastica e sulle possibili soluzioni sul ruolo delle ONG e su come lo sport possa costituire un via per un futuro più sostenibile.

Il panel di relatori internazionali comprendeva Tony Juniper CBE, Hannah Blythyn, ministro per l’Ambiente del Galles; Lisa Svensson, direttore di Ocean, della commissione Ambiente delle Nazioni Unite; Mark Towill, co-fondatore e Team Director di Vestas 11th Hour Racing; Jocelyn Bleriot, direttore esecutivo della Ellen MacArthur Foundation; Wendy Schmidt, Presidente della Schmidt Family Foundation e co-fondatrice dello Schmidt Ocean Institute e Julie Duffus, Sustainability Manager del movimento Olimpico.  

Il Ministro dell’Ambiente del Galles, Hannah Blethyn ha dichiarato che: “Il 2018 è l’Anno del Mare e ci fa molto piacere aderire alla campagna Clean Seas, che è un’iniziativa importante per affrontare il problema dell’inquinamento da plastica nei nostri mari.”

Finora gli Ocean Summit si sono tenuti ad Alicante, Città del Capo, Hong Kong e Newport e hanno portato a una serie di iniziative concrete. Studi recenti condotti da Bluewater, uno dei partner per la sostenibilità di Volvo Ocean Race, hanno mostrato che uno su due cittadini britannici sono preoccupati per la qualità dell’acqua potabile e per la quantica di particelle di micro-plastica.

Anders Jacobson, Presidente di Bluewater, ha spiegato che: “Chiaramente i britannici sono molto preoccupati e quindi preferiscono bere acqua in bottiglia, che è la soluzione sbagliata perchè crea una lunga scia di inquinanti, che avvelena ancora di più la nostra acqua.”

Il programma di sostenibilità della Volvo Ocean Race si svolge in collaborazione con diversi partner: 11th Hour Racing, la Mirpuri Foundation oltre a Volvo, AkzoNobel, Ocean Family Foundation, Stena Recycling e Bluewater.

 


05/06/2018 17:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Picciolini/Sardi: ancora 800 miglia per Guadalupa

Ieri il catamarano ha intercettato l'Aliseo registrando ottime velocità per tutta la giornata che gli hanno consentito di recuperare il tempo perso con la scuffia. L'impresa monitorata a terra H24 dal safety team e dalla Guardia costiera

Dakar/Gaudalupa: un oggetto sommerso danneggia la deriva di Ocean Cat

Incidente durante il quarto giorno navigazione: Ocean Cat urta un oggetto cbe provoca la rottura di una deriva, nessun danno strutturale.

Caribbean 600: si rovescia Argo, il rivale di Soldini. Equipaggio in salvo

Il MOD 70 americano Argo si è capovolto a Sud di Antigua, l’equipaggio è in salvo.

Ocean Cat: si scuffia ma non si molla

Secondo le stime del routier anche dopo la scuffia ci sono ancora possibilità per raggiungere Guadeloupe entro gli 11 giorni 1 ora 9 minuti e 30 secondi.

Mascalzone Latino vince la 35° Edizione della Primo Cup con la Smeralda 888

Alto il livello degli equipaggi: ne è prova una classifica cortissima che si è risolta a favore di Mascalzone Latino solo nell’ultimissima regata

Otranto: Just a perfect day per EL NIÑO, che vince in reale e in compensato

Gran bella giornata quella di ieri nelle acque di Otranto, con un sole estivo a baciare la flotta delle 15 barche di ‘Più Vela Per Tutti’

Fincantieri: ad Ancona al via i lavori in bacino per "Silver Moon"

Si tratta della seconda di tre navi ultra-lusso della serie “Muse” per Silversea Cruises

Nauticsud:+20% le presenze nel weekend di apertura

Il salone nautico di Napoli supera ogni previsione di afflusso con i padiglioni affollati dal pubblico, tornano i buyers esteri che identificano il Nauticsud come mercato di riferimento

Il CICO 2019 sarà sul Garda

La Federazione Italia Vela ha assegnati il Campionato Italiano Classi Olimpiche al Circolo Vela Gargnano, Società Canottieri Garda Salò, Univela Sailing e Circolo Velico Toscolano Maderno

Domenica settima prova per l'Invernale di Riva di Traiano

Nel mezzo di quella che oramai viene chiamata “L’estate di San Valentino”, si torna in acqua domenica 17 febbraio per la settima giornata del Campionato Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci