mercoledí, 17 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ambiente    melges 24    porti    vele d'epoca    melges 32    circoli velici    invernali    soldini    regate    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20   

VOLVO OCEAN RACE

Volvo Ocean Race: Dongfeng vince la New Zealand Herald In Port Race

volvo ocean race dongfeng vince la new zealand herald in port race
redazione

Sono state concentrazione e capacità di resistere fino agli ultimi metri quelle che hanno portato Dongfeng Race Team a vincere la New Zealand Herald In Port Race di Auckland, svoltasi nella notte italiana.

Condizioni estremamente leggere, con vento ballerino e incostante, hanno caratterizzato il campo del celeberrimo Waitematā Harbour, per una regata di circa un’ora che ha visto diversi avvicendamenti al vertice.

In seconda posizione è giunto il vincitore della sesta tappa, Team AkzoNobel mentre gli spagnoli di MAPFRE, che avevano guidato la carica nelle prime battute, hanno completato il podio, mantenendo la leadership della classifica delle In Port Race Series. 

“E’ stata una regata impegnativa, molto difficile.” Ha detto lo skipper transalpino di Dongfeng Charles Caudrelier, una volta rientrato in porto. “Abbiamo fatto una partenza orribile ma nel primo lato sono successe così tante cose che forse è stato meglio non essere davanti, per non Sono state concentrazione e capacità di resistere fino agli ultimi metri quelle che hanno portato Dongfeng Race Team a vincere la New Zealand Herald In Port Race di Auckland, svoltasi nella notte italiana.

Condizioni estremamente leggere, con vento ballerino e incostante, hanno caratterizzato il campo del celeberrimo Waitematā Harbour, per una regata di circa un’ora che ha visto diversi avvicendamenti al vertice.

In seconda posizione è giunto il vincitore della sesta tappa, Team AkzoNobel mentre gli spagnoli di MAPFRE, che avevano guidato la carica nelle prime battute, hanno completato il podio, mantenendo la leadership della classifica delle In Port Race Series. 

“E’ stata una regata impegnativa, molto difficile.” Ha detto lo skipper transalpino di Dongfeng Charles Caudrelier, una volta rientrato in porto. “Abbiamo fatto una partenza orribile ma nel primo lato sono successe così tante cose che forse è stato meglio non essere davanti, per non mostrare agli altri dove erano le zone di bonaccia. Siamo riusciti ad aggirarle e a passare. Poi abbiamo cercato di essere veloci e siamo riusciti a rientrare.”

La In-Port race ha avuto una partenza molto spettacolare, se si considera il vento molto leggero, con MAPFRE posizionato sotto vento al resto della flotta primo sullo start insieme a Scallywag dello skipper australiano David Witt, che si sono lasciati dietro un gruppo di barche sull’estremità della linea.

E’ stato però Team Brunel a causare un ingorgo sulla boa, costringendo tre barche ad uscire, con Dongfeng, Turn the Tide on Plastic e team AkzoNobel che hanno dovuto ripartire, ben dietro ai leader.

Una situazione che ha lasciato mano libera a MAPFRE e Scallywag, che hanno condotto per tutto il primo lato. Ma, quando si stavano avvicinando all’ultimo terzo del lato il vento è scomparso praticamente del tutto e gli inseguitori hanno potuto passare la coppia di testa da destra e da sinistra, con AkzoNobel e Vestas 11th Hour Racing che si infilavano davanti a Dongfeng Race Team e Brunel Sailing. 

Sul secondo lato, ancora una volta in quasi completa bonaccia, AkzoNobel e Dongfeng riuscivano a prendere un refolo di vento per portarsi in testa e su un percorso accorciato a due giri, i franco cinesi si aggiudicavano un prezioso successo. “E’ stata una vittoria di squadra,” ha detto Charles Caudrelier. “Molto importante per il morale del gruppo.”

Con il risultato odierno la classifica dedicata alle regate costiere vede ancora gli spagnoli di MAPFRE in prima posizione anche se Dongfeng riduce il distacco ed è secondo, mentre in una lotta tutta olandese team AkzoNobel sopravanza Brunel in terza piazza. 

Classifica provvisoria Volvo Ocean Race In-Port Race Series

1. MAPFRE – 37 punti
2. Dongfeng Race Team – 34 punti
3. team AkzoNobel – 27 punti
4. Team Brunel – 26 punti
5. Vestas 11th Hour Racing – 18 punti
6. Sun Hung Kai / Scallywag – 15 punti
7. Turn the Tide on Plastic – 11 punti

abbiamo cercato di essere veloci e siamo riusciti a rientrare.”

La In-Port race ha avuto una partenza molto spettacolare, se si considera il vento molto leggero, con MAPFRE posizionato sotto vento al resto della flotta primo sullo start insieme a Scallywag dello skipper australiano David Witt, che si sono lasciati dietro un gruppo di barche sull’estremità della linea.

E’ stato però Team Brunel a causare un ingorgo sulla boa, costringendo tre barche ad uscire, con Dongfeng, Turn the Tide on Plastic e team AkzoNobel che hanno dovuto ripartire, ben dietro ai leader.

Una situazione che ha lasciato mano libera a MAPFRE e Scallywag, che hanno condotto per tutto il primo lato. Ma, quando si stavano avvicinando all’ultimo terzo del lato il vento è scomparso praticamente del tutto e gli inseguitori hanno potuto passare la coppia di testa da destra e da sinistra, con AkzoNobel e Vestas 11th Hour Racing che si infilavano davanti a Dongfeng Race Team e Brunel Sailing. 

Sul secondo lato, ancora una volta in quasi completa bonaccia, AkzoNobel e Dongfeng riuscivano a prendere un refolo di vento per portarsi in testa e su un percorso accorciato a due giri, i franco cinesi si aggiudicavano un prezioso successo. “E’ stata una vittoria di squadra,” ha detto Charles Caudrelier. “Molto importante per il morale del gruppo.”

Con il risultato odierno la classifica dedicata alle regate costiere vede ancora gli spagnoli di MAPFRE in prima posizione anche se Dongfeng riduce il distacco ed è secondo, mentre in una lotta tutta olandese team AkzoNobel sopravanza Brunel in terza piazza. 

Classifica provvisoria Volvo Ocean Race In-Port Race Series

1. MAPFRE – 37 punti
2. Dongfeng Race Team – 34 punti
3. team AkzoNobel – 27 punti
4. Team Brunel – 26 punti
5. Vestas 11th Hour Racing – 18 punti
6. Sun Hung Kai / Scallywag – 15 punti
7. Turn the Tide on Plastic – 11 punti

 


10/03/2018 14:42:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

New Sardiniasail alla Barcolana

Ci sarà anche la Sardegna alla Barcolana, la regata più grande del mondo con Lima Fotodinamico dell'associazione New Sardiniasail che attraverso la vela punta al reintegro sociale di minori e giovani adulti con problematiche penali

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci