mercoledí, 16 gennaio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

velista dell'anno    nautica    campionati invernali    dinghy    america's cup    ambiente    clima    porti    windsurf    formazione    press    dragoni    420    dakar guadalupa    fincantieri    dolphin   

VOLVO OCEAN RACE

Volvo Ocean Race: Dongfeng vince la New Zealand Herald In Port Race

volvo ocean race dongfeng vince la new zealand herald in port race
redazione

Sono state concentrazione e capacità di resistere fino agli ultimi metri quelle che hanno portato Dongfeng Race Team a vincere la New Zealand Herald In Port Race di Auckland, svoltasi nella notte italiana.

Condizioni estremamente leggere, con vento ballerino e incostante, hanno caratterizzato il campo del celeberrimo Waitematā Harbour, per una regata di circa un’ora che ha visto diversi avvicendamenti al vertice.

In seconda posizione è giunto il vincitore della sesta tappa, Team AkzoNobel mentre gli spagnoli di MAPFRE, che avevano guidato la carica nelle prime battute, hanno completato il podio, mantenendo la leadership della classifica delle In Port Race Series. 

“E’ stata una regata impegnativa, molto difficile.” Ha detto lo skipper transalpino di Dongfeng Charles Caudrelier, una volta rientrato in porto. “Abbiamo fatto una partenza orribile ma nel primo lato sono successe così tante cose che forse è stato meglio non essere davanti, per non Sono state concentrazione e capacità di resistere fino agli ultimi metri quelle che hanno portato Dongfeng Race Team a vincere la New Zealand Herald In Port Race di Auckland, svoltasi nella notte italiana.

Condizioni estremamente leggere, con vento ballerino e incostante, hanno caratterizzato il campo del celeberrimo Waitematā Harbour, per una regata di circa un’ora che ha visto diversi avvicendamenti al vertice.

In seconda posizione è giunto il vincitore della sesta tappa, Team AkzoNobel mentre gli spagnoli di MAPFRE, che avevano guidato la carica nelle prime battute, hanno completato il podio, mantenendo la leadership della classifica delle In Port Race Series. 

“E’ stata una regata impegnativa, molto difficile.” Ha detto lo skipper transalpino di Dongfeng Charles Caudrelier, una volta rientrato in porto. “Abbiamo fatto una partenza orribile ma nel primo lato sono successe così tante cose che forse è stato meglio non essere davanti, per non mostrare agli altri dove erano le zone di bonaccia. Siamo riusciti ad aggirarle e a passare. Poi abbiamo cercato di essere veloci e siamo riusciti a rientrare.”

La In-Port race ha avuto una partenza molto spettacolare, se si considera il vento molto leggero, con MAPFRE posizionato sotto vento al resto della flotta primo sullo start insieme a Scallywag dello skipper australiano David Witt, che si sono lasciati dietro un gruppo di barche sull’estremità della linea.

E’ stato però Team Brunel a causare un ingorgo sulla boa, costringendo tre barche ad uscire, con Dongfeng, Turn the Tide on Plastic e team AkzoNobel che hanno dovuto ripartire, ben dietro ai leader.

Una situazione che ha lasciato mano libera a MAPFRE e Scallywag, che hanno condotto per tutto il primo lato. Ma, quando si stavano avvicinando all’ultimo terzo del lato il vento è scomparso praticamente del tutto e gli inseguitori hanno potuto passare la coppia di testa da destra e da sinistra, con AkzoNobel e Vestas 11th Hour Racing che si infilavano davanti a Dongfeng Race Team e Brunel Sailing. 

Sul secondo lato, ancora una volta in quasi completa bonaccia, AkzoNobel e Dongfeng riuscivano a prendere un refolo di vento per portarsi in testa e su un percorso accorciato a due giri, i franco cinesi si aggiudicavano un prezioso successo. “E’ stata una vittoria di squadra,” ha detto Charles Caudrelier. “Molto importante per il morale del gruppo.”

Con il risultato odierno la classifica dedicata alle regate costiere vede ancora gli spagnoli di MAPFRE in prima posizione anche se Dongfeng riduce il distacco ed è secondo, mentre in una lotta tutta olandese team AkzoNobel sopravanza Brunel in terza piazza. 

Classifica provvisoria Volvo Ocean Race In-Port Race Series

1. MAPFRE – 37 punti
2. Dongfeng Race Team – 34 punti
3. team AkzoNobel – 27 punti
4. Team Brunel – 26 punti
5. Vestas 11th Hour Racing – 18 punti
6. Sun Hung Kai / Scallywag – 15 punti
7. Turn the Tide on Plastic – 11 punti

abbiamo cercato di essere veloci e siamo riusciti a rientrare.”

La In-Port race ha avuto una partenza molto spettacolare, se si considera il vento molto leggero, con MAPFRE posizionato sotto vento al resto della flotta primo sullo start insieme a Scallywag dello skipper australiano David Witt, che si sono lasciati dietro un gruppo di barche sull’estremità della linea.

E’ stato però Team Brunel a causare un ingorgo sulla boa, costringendo tre barche ad uscire, con Dongfeng, Turn the Tide on Plastic e team AkzoNobel che hanno dovuto ripartire, ben dietro ai leader.

Una situazione che ha lasciato mano libera a MAPFRE e Scallywag, che hanno condotto per tutto il primo lato. Ma, quando si stavano avvicinando all’ultimo terzo del lato il vento è scomparso praticamente del tutto e gli inseguitori hanno potuto passare la coppia di testa da destra e da sinistra, con AkzoNobel e Vestas 11th Hour Racing che si infilavano davanti a Dongfeng Race Team e Brunel Sailing. 

Sul secondo lato, ancora una volta in quasi completa bonaccia, AkzoNobel e Dongfeng riuscivano a prendere un refolo di vento per portarsi in testa e su un percorso accorciato a due giri, i franco cinesi si aggiudicavano un prezioso successo. “E’ stata una vittoria di squadra,” ha detto Charles Caudrelier. “Molto importante per il morale del gruppo.”

Con il risultato odierno la classifica dedicata alle regate costiere vede ancora gli spagnoli di MAPFRE in prima posizione anche se Dongfeng riduce il distacco ed è secondo, mentre in una lotta tutta olandese team AkzoNobel sopravanza Brunel in terza piazza. 

Classifica provvisoria Volvo Ocean Race In-Port Race Series

1. MAPFRE – 37 punti
2. Dongfeng Race Team – 34 punti
3. team AkzoNobel – 27 punti
4. Team Brunel – 26 punti
5. Vestas 11th Hour Racing – 18 punti
6. Sun Hung Kai / Scallywag – 15 punti
7. Turn the Tide on Plastic – 11 punti

 


10/03/2018 14:42:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mondiale Dragoni: la Compagnia della Vela sul podio in Australia

Klaus Diederichs, socio della Compagnia della Vela, su Fever conquista la terza posizione assoluta. A bordo anche il fuoriclasse italiano Diego Negri

Gli Oscar della Vela 2018 saranno assegnati il 4 marzo 2109 a Villa Miani

Le novità di maggior rilievo dell’evento e i nomi dei candidati ufficiali saranno comunicati ufficialmente martedì 15 gennaio, dopo un sondaggio effettuato dagli organizzatori tra i giornalisti di settore e le testate partner de Il Velista dell’Anno

Record Dakar/Guadalupa: il meteo fa slittare la partenza

Record di traversata atlantica, Picciolini e Sardi prendono possesso del catamarano di appena 6 metri e si preparano per questa impresa estrema.

Exxpedition: un giro del mondo a vela per sole donne contro la plastica

Partirà dall’Inghilterra l’eXXpedition Round the World 2019-2021, spedizione oceanica in barca a vela tutta al femminile che circumnavigherà il globo per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sull’enorme impatto delle sostanze plastiche sugli oceani

Dolphin in acqua sul Garda

La flotta dei Dolphin è pronta a riaprire le sfide sulle acque del Benàco. Domenica si parte con il Cimento della Fraglia Vela Desenzano.

Windsurf: il titolo italiano overall a Dario Mocchi

Dario Mocchi ITA-8080 conquista il titolo OVERALL bissando il successo del 2017. Prima delle donne Bruna Ferracane ITA 712

Si conclude la 6a edizione del progetto ForMare

Centinaio di studenti a bordo delle navi Moby e Tirrenia: un contratto a tempo determinato per i due studenti più meritevoli

Raduno 420 a Sanremo

Si è svolto a Sanremo presso le strutture dello Yacht Club il primo raduno del 2019 dedicato alla Classe 420

America's Cup: Panerai sponsor di Luna Rossa

Lasciate le vele d'epoca, cui aveva lungamente legato il proprio nome, Panerai approda alla teconologica America's Cup a bordo di Luna Rossa

Cavallo Pazzo II guida l'Invernale del Circeo

Dopo sei prove in testa c'è Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli, seguito da Vahinè 7 il First 45 di Francesco Raponi, terzo Le Cage Aux Folles l’XP 33 di Mario Bellotti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci