giovedí, 13 dicembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vele d'epoca    premi    seatec    recordate    star    sydney hobart    regate    protezione civile    circoli velici    golden globe race    america's cup    formazione    turismo    crociere    j24    press    campionati invernali    attualità   

VOLVO OCEAN RACE

Volvo Ocean Race: Dongfeng Race Team guida la flotta oltre il Fastnet

volvo ocean race dongfeng race team guida la flotta oltre il fastnet
Roberto Imbastaro

Quando sono passate meno di 24 ore dalla partenza di Cardiff, le prime sei barche sono racchiuse in sole tre miglia e continuano a navigare con vento leggero. La tensione nella undicesima tappa, penultima del giro, continua ad essere all’ordine del giorno e probabilmente continuerà fino alla linea del traguardo di Göteborg.

Dal pomeriggio di domenica, quando le sette barche hanno lasciato la città gallese ricevendo il caloroso saluto dei molti spettatori e appassionati, sono state coperte solo 250 miglia con velocità che non hanno mai superato i 10 nodi.

La sola barca che non è bloccata dalle arie leggere è Team Sun Hung Kai/Scallywag, ma il team guidato dallo skipper australiano David Witt accusa un ritardo superiore alle 70 miglia dai leader a causa della forte marea di ieri sera, che l’ha costretto persino a dare ancora.

Dongfeng Race Team invece ha preso la testa della flotta domenica sera dopo che i rivali di Team Brunel e MAPFRE sono stati fermati in una bolla di bonaccia. Sebbene il margine di Dongfeng sia risicato, lo skipper di Brunel Bouwe Bekking ha dichiarato di non voler lasciare scappar via ulteriormente la barca cinese. 

Con le sue 1.300 miglia la Leg 10 è la più corta delle undici, ma con una classifica così corta, tre punti fra il primo e il terzo team, è di capitale importanza per la vittoria finale. “Dopo la partenza ci siamo portati davanti, ma poi siamo rimasti parcheggiati insieme a MAPFRE,” ha spiegato Bekking. “Dongfeng è arrivato da dietro e continuando ad avere pressione, ci ha passati. Fortunatamente poco dopo abbiamo ripreso un po’ di aria e siamo riusciti a riprendere terreno. Durante la notte il vento è aumentato lievemente e abbiamo dovuto fare molti cambi di vela, che sono stati fatti tutti al momento giusto. Riusciamo a vedere l’Irlanda e il vento sta calando di nuovo, quindi le barche che sono dietro si riavvicineranno, ma anche noi ci riporteremo sotto a Dongfeng.”

Meno di tre miglia alle spalle di Dongfeng in sesta posizione, c’è Vestas 11th Hour Racing che sta facendo di tutto per riprendere gli avversari. “Siamo partiti bene, poi d’un colpo tutto è cambiato.” Ha raccontato la velista Jena Mai Hansen. “Adesso vediamo ancora tutti gli altri, dobbiamo solo trovare uno spunto in più per riprenderli.” 

Dopo aver doppiato il famosissimo Fastnet Rock la flotta passerà anche Bull Rock e farà una curva a destra per risalire la costa occidentale dell’Irlanda con vento di bolina.

La tappa è corta ma molto tecnica, con rischi e opportunità. “Questa tappa è complicata.” Ha spiegato la skipper di Turn the Tide on Plastic Dee Caffari.“C’è terra su entrambi i lati, molte alture, la marea e anche degli impianti petroliferi e fattorie eoliche. I navigatori dovranno lavorare molto, specialmente perché continueremo a navigare a vista con le altre barche. Abbastanza intensa.”

La ETA dell’arrivo a Goteborg, in Svezia, è prevista per la notte di giovedì.

 


11/06/2018 16:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Golden Globe Race: tratta in salvo Susie Goodall

Susie Goodall è stata finalmente recuperata 2.000 miglia a ovest di Capo Horn dall'equipaggio della nave cargo registrata a Hong Kong MV Tian

Ambrogio Beccaria e Geomag campioni di Francia!

Primo italiano a vincere il Campionato francese in solitario in classe serie (Championnat de France Promotion Course au Large), Ambrogio Beccaria, 27 anni, l’8 dicembre scorso Beccaria ha ricevuto la medaglia d’oro presso il Nautic de Paris

Lazio e Campania: allerta meteo sulle zone costiere per domenica 9 dicembre

Previsti anche venti di burrasca nord-occidentali, con raffiche fino a tempesta, sulla Sardegna in estensione a Sicilia e Calabria

Circolo Vela Gargnano: il bilancio del 2018

Gorla e Centomiglia, il ritorno della classe Star, i successi delle squadre giovanili, l'alternanza scuola lavoro, le Università di Brescia e Padova. Il prossimo anno si annuncia un Settembre a tutta vela con le classi Olimpiche e gli equipaggi azzurri

America's Cup: c'è anche Malta con una sfida molto italiana

Il Team Principal dell'Altus Challenge di Malta è Pasquale Cataldi, un uomo d'affari italiano nato a Malta, fondatore e CEO della multinazionale del settore immobiliare e dello sviluppo, Altus

My Fin vince per il terzo anno il Trofeo Città di Viareggio

I portacolori del Club Nautico Versilia Bresci e Galeassi fanno poker di vittorie di giornata e si aggiudicano anche dell’edizione 2018

Sydney/Hobart: sarà ancora lotta tra Comanche e Wild Oats XI

Il record è di LDV Comanche, che lo scorso anno ha impiegato 1 giorno, 9 ore, 15 minuti e 24 secondi per coprire le 628 miglia del percorso

Seatec prepara l'edizione 2019

La collaborazione sempre più stretta, efficace e produttiva tra ICE-Agenzia e CarraraFiere porta a Seatec 60 buyer da 25 paesi e una delegazione di giornalisti esteri da 6 paesi

Fincantieri: varata a Marghera Carnival Panorama

È stata varata oggi nello stabilimento Fincantieri di Marghera, “Carnival Panorama”, nuova nave destinata a Carnival Cruise Line, brand del gruppo statunitense Carnival Corporation & plc, primo operatore al mondo del settore crocieristico

Conclusa la Imperia Winter Regatta

Imperia Winter Regatta per le classi 420 e 470: i fratelli Caldari si impongono nei 420 open; Frascari-Lanzetta tra le femmine, mentre il podio dell’olimpica 470 è appannaggio straniero con la vittoria tedesca di Winkel-Cipra

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci