lunedí, 15 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

invernali    soldini    regate    circoli velici    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20    nautica    marevivo    j24   

REGATE

I vincitori delle regate invernali all’Argentario

vincitori delle regate invernali all 8217 argentario
redazione

Si sono concluse con successo la 3a Argentario Coastal Race e la 2a Monte Argentario Winter Series, regate che, organizzate dai tre circoli argentarini: Circolo Nautico e della Vela Argentario, Yacht Club Santo Stefano e Circolo Vela e Canottieri Porto Santo Stefano, chiudono la frizzante stagione invernale dell’Argentario, sul campo di regata di Porto Santo Stefano. 
La serie di regate, iniziate in autunno sul campo di regata di Porto Ercole/Cala Galera e terminate sull’altro lato del promontorio hanno fatto registrare complessivamente 10 regate costiere dell’Argentario Coastal  Race e 18 prove per la Monte Argentario Winter Series. Le due manifestazioni, che il Comitato di Regata ha abilmente messo in acqua in contemporanea, ha registrato un alto gradimento a livello di partecipazione, con 47 team  che hanno potuto optare per le due differenti tipologie di sfide e scegliere di concorrere per le classifiche IRC, ORC, Gran Crociera e nella formula X2. Per tutti non sono mancati momenti sociali a terra in piacevole compagnia degli avversari.
Nel penultimo giorno di regate alle 11:05 il Comitato di Regata preseduto da Fausto Proietti ha dato il via della regata costiera sotto una pioggia battente e vento di scirocco  tra  15/18 nodi. Il Comitato ha poi risposto con un veloce cambio di campo per rispondere al salto di vento e dare così una corretta partenza alle imbarcazioni impegnate nelle regate sulle boe. Partite bene, le flotte hanno beneficiato dell’interruzione della pioggia, ma si sono dovute confrontare con i 30 nodi di vento che si sono abbattuti sui campi di regata, causando qualche danno ad alcune imbarcazioni che sono state costrette al ritiro.
Nell’Argentario Coastal Race, dopo 16,2 miglia Aigylion, il nuovissimo GS 34 timorato da Oris D’ Ubaldo ha tagliato per primo il traguardo aggiudicandosi la vittoria in IRC2, Scricca il Comet 38S di Leonardo Servi ha vinto in IRC X2 e ORC X2, Quattrogatti il Comet 45 di Andrea Casini ha dominato in  IRC1 e ORC A, Sperry il Morgante 45 di Saverio D’Andrea ha guidato la classifica IRC C.
Sul campo di regata della Monte Argentario Winter Series i team sono stati impegnati su due prove : in IRC1 Razza Clandestina il First 40.7 timorato da Umberto Bariha messo a segno una bella doppietta. In IRC2 Vivi il Dehler 34 di Gabriele Agresti ha fatto sua la 15a prova mentre Uxor il Doufour 365 di Attilio Benedetti la 16a.
In Gran Crociera Blowin’in the Wind il GS 43 di Paolo Anselmi e Fulvia III l’Alpa 9 di Michele del Monaco hanno dominato le rispettive prove.
L’ultima giornata di regate, nuvolosa con vento di 7-10 nodi proveniente dal secondo quadrante ha dato il buongiorno ai regatanti per la giornata conclusiva dell’ACR. Dopo 12.7 nm Javal 2 il GS 43 di Filiberto Gioiaha chiuso per primo la decima prova mentre la testa della classifica era comunque di  SuperG di Alessandro Giannattasio in IRC1 e ORC1, di  Sventola di Massimo Salusti in IRC2, di Scricca di Leonardo Servi in IRC X2 e ORC X2  e di Adelma II di Gianluca Sansone in IRC C.
L’inafferrabile team di Pierservice Luduan di Enrico De Crescenzo, dopo aver passato la notte a riparare la randa strappata il giorno prima, si è presentato sul campo di regata della MAWS in grande spolvero e ha fatto sue le ultime due prove in IRC1 e ORCA.
Anche Barracuda, il Comet 33 di Mario Rolla ha vinto entrambe le prove IRC2, così come Sperry in Gran Crociera.
Al rientro in banchina un inaspettato grill party ha accolto  i regatanti in attesa della premiazione avvenuta alla presenza delle autorità argentarine e dei rappresentanti delle ditte Garmin, Vitelli, e CarboWay sponsor della manifestazione.
I vincitori. Nella Argentario Coastal Race , dopo 10 prove e  due scarti,  Scricca di Leonardo Servi è il vincitore in IRC e ORC X2 Overall e riceve anche il Garmin GNX 120,  SuperG di Alessandro Giannattasio ha vinto nelle categorie  IRC1 e ORC A; Sventola di Massimo Salusti ha dominato in IRC 2  e Adelma II di Gianluca Sansone ha vinto in IRC C. Nell’Argentario Winter Series dominio incontrastato di Luduan di Enrico De Crescenzo che si aggiudica l’Overall in  IRC 1 e ORC e il Garmin GNX 120; Uxor di Attilio Benedetti vince in IRC 2 e Blowin’in the Wind di Paolo Anselmi porta a casa la vittoria in IRC Gran Crociera.


05/03/2018 18:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: la Speciale sempre in testa, Nicolò Renna sale al 2° posto

Nel Techno 293 Plus Giorgia Speciale scarta il terzo posto quale peggior risultato. Nicolò Renna vince una prova e sale al 2° posto in classifica

Olimpiadi Giovanili: Giorgia Speciale parte col botto

L'anconetana Giorgia Speciale si prende la testa della classifica al termine di una giornata praticamente perfetta che la vede piazzare due primi posti

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Il Sandokan di Salgari non è quello della Tv

Vittorio Sarti ha presentato il «Dizionario salgariano» e per gli appassionati c'è anche la pagina FB "Navigando con Salgari"

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

New Sardiniasail alla Barcolana

Ci sarà anche la Sardegna alla Barcolana, la regata più grande del mondo con Lima Fotodinamico dell'associazione New Sardiniasail che attraverso la vela punta al reintegro sociale di minori e giovani adulti con problematiche penali

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci