mercoledí, 15 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

circoli velici    luna rossa    farr 40    rs feva    vela olimpica    nacra 17    420    optimist    windsurf    press    melges 24   

SOLIDARIETÀ

Verbano: Flavio Favini vince il Trofeo Giacomo Ascoli

E’ stato un fine settimana di grande vela quello in cui si è disputata la quarta edizione del trofeo “Match Race Giacomo Ascoli”, appuntamento di solidarietà organizzato sul lago Maggiore dal Circolo Velico Medio Verbano.

Otto skipper di grande valore a bordo delle imbarcazioni H22 - Fabio Ascoli, Aldo Bottagisio, Flavio Favini, Mila Maderna, Luca Marolli, Enrico Negri, Pietro Nicolini e Roberto Spata - si sono dati battaglia sul campo di regata in un evento che nasce con l’intento di raccogliere fondi a sostegno dei progetti della Fondazione Giacomo Ascoli, che dal 2006 si prende cura dei bambini affetti da malattie onco-ematologiche e delle loro famiglie e sostiene la ricerca scientifica in questo campo. I proventi raccolti quest’anno andranno a sostenere in particolar modo la ristrutturazione del Day Center pediatrico e oncoematologico pediatrico dell’Ospedale Del Ponte di Varese.

La vittoria finale dopo i due giorni di “voli” – le regate testa a testa su percorso a bastone – è andata al luinese Flavio Favini (il suo equipaggio era formato da Silvia Casorati, Elisabetta Rosssini, Luciano De Bernardi, Isabel Lavazza) che ha comunque trovato nel team guidato dallo skipper comasco Roberto Spata e in quello varesino guidato da Fabio Ascoli oriundo di Camogli e di nascita varesina (con un equipaggio tutto femminile) due degni avversari visto che nella classifica finale conquistavano rispettivamente il secondo e terzo posto.
Non vanno comunque dimenticati tutti gli altri team in gara che hanno permesso la piena riuscita della manifestazione: il team guidato dal milanese Pietro Nicolini (anche questo un “equipaggio rosa”) ha concluso al quarto posto; quello del luinese guidato da Enrico Negri al quinto, quello del bavenese Aldo Bottagisio al sesto; quello di Mila Maderna al settimo e quello del lavenese Luca Marolli all’ottavo.

I due giorni sul lago – il campo di regata era posizionato nello specchio d’acqua antistante il lungolago di Cerro – sono stati caratterizzati da condizioni meteorologiche abbastanza impegnative, soprattutto nel primo giorno in cui moltissimi temporali si abbattevano sull’alto Verbano. Impeccabile l’organizzazione tecnica seguita da Alfio Lavazza, Tiziano Nava, Marco Bellorini e da Roberto Tommasi per il Circolo Velico Medio Verbano di Cerro con i giudici Silvio Duma e Gino Zoccali:

“Anche quest’anno l’evento in memoria di mio fratello Claudio, grande appassionato velista e che da sempre ha insegnato la sua passione ai giovani – ha commentato Marco Ascoli, presidente della Fondazione Giacomo Ascoli, durante la cerimonia di premiazione a Palazzo Perabò - è stato un grande successo. Sono poi particolarmente contento che questo evento ha visto la partecipazione sinergica di 5 circoli velici (AVAV Luino, C.N. Caldè, C.V.M.V. Cerro, A.V. Monvalle e C.V. Ispra). L’entusiasmo, l’allegria e la disponibilità di tutti, skipper, equipaggi, uomini e donne uniti nella solidarietà, sono stati i fattori determinanti del vero successo della manifestazione. La classifica in fondo è simbolica perché in realtà tutti hanno vinto per il solo fatto di aver partecipato ed aver contribuito a sostenere la Fondazione che da anni lavora, in memoria di Giacomo, per migliorare la qualità di vita, dentro e fuori l’Ospedale, dei bambini affetti da patologie oncoematologiche. L’appuntamento è già fissato fin d'ora per la quinta edizione nel 2019, spero con la partecipazione di altri circoli velici.”

Le regate sono state seguite dell’emittente locale “Telesettelaghi” che ha ripreso le fasi della competizione che sono state proiettate su grande schermo a terra in occasione della cena di gala presso il Palazzo Perabò di Cerro. Claudio Mazzanti e Gianni Armiraglio, giornalisti di grande esperienza nel campo della vela agonistica, hanno condotto mirabilmente e con grande professionalità la radiocronaca dal vivo e le interviste durante le fasi delle prove.

Durante la serata del primo giorno di gare si è svolta la cena di gala benefica allestita nello splendido chiostro del Palazzo Perabò di Cerro sede del Museo Internazionale della Ceramica, MIDEC, mentre per tutta la durata della manifestazione negli spazi a terra sono stati allestiti punti di informazione e di raccolta fondi, grazie alla presenza degli amici e volontari della Fondazione che hanno allestito anche laboratori per bambini.


26/07/2018 12:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Marina Cala de’ Medici si conferma per il terzo anno consecutivo Porto d’eccellenza

Ratificata l’attestazione di MaRINA Excellence, nonché i riconoscimenti 24 Plus e 50 Gold

Caorle, "Festa del Pesce": una sfida a colpi di sarde

La Festa del Pesce - A settembre l’evento culinario più tradizionale di Caorle (VE)

Mondiali Aarhus: Carolina Albano qualifica l'Italia nel Laser Radial a Tokyo 2020

L’Italia conquista oggi ad Aarhus la terza qualifica per le Olimpiadi di Tokyo 2020! Si tratta del Laser Radial e a compiere l’impresa è stata la giovane Laserista triestina Carolina Albano (CV Muggia) non ancora ventenne

Mondiali Aarhus: anche il 470 maschile si qualifica per Tokio

Anche oggi arriva una preziosa qualifica per l’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020: Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) con il quinto posto odierno entrano in Medal Race e qualificano l'Italia per Tokio 2020

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Europeo Melges 24: Maidollis allunga il passo

I Campioni del Mondo 2017 a bordo di Maidollis (7-1-1 oggi), dopo l'ottimo esordio della prima giornata in cui avevano messo a segno una magnifica doppietta, tornano ad essere protagonisti e consolidano la leadership della classifica provvisoria

Gargnano, Garda: Itaca è tornata a casa

Tredici anni dopo la sua ideazione il progetto Itaca ha fatto nuovamente tappa al Circolo Vela della Centomiglia

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Mini 6.50: con 12 h di vantaggio, Boggi riparte da Horta

Dopo aver vinto la prima tappa de Les Sables D’Olonne-Azzorre-Les Sables D’Olonne (SAS), con un vantaggio di 12 ore sul secondo, Ambrogio Beccaria a bordo di Geomag parte oggi alle 19 ora italiana

Tokio 2020: altre 3 qualifiche per l'Italia ai mondiali di Aarhus

L’Italia è qualificata alle Olimpiadi di Tokyo 2020 anche nelle classi RS:X maschile, RS:X femminile con Marta Maggetti e il Nacra 17 con Ruggero Tita e Caterina Banti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci