domenica, 25 giugno 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela paralimpica    azzurra    swan    fraglia vela riva    alcatel j/70    calvi network    52 super series    altura    optimist    vela olimpica    j/70    gc32    finn    scarlino   

VENDEE GLOBE

Vendée Globe: previsto alle 18:00 l'arrivo di Le Cleac'h

vend 233 globe previsto alle 18 00 arrivo di le cleac
Roberto Imbastaro

A meno di 150 miglia dal traguardo, Armel Le Cléac'h sembra destinato a vincere l'ottava edizione del Vendée Globe, perché questo giovedì mattina ha messo tra se ed il suo inseguitore, Alex Thomson, più di 85 miglia. In un gelido vento da est, i due uomini navigano lungo la costa della Bretagna: i loro rispettivi ETA sono intorno alle 18:00 di oggi (ora italiana) per Armel, e verso le 2:00 di questa notte per Alex.

Dicevamo del vento gelido che soffia lungo la costa atlantica, perché il clima di questo finale ricorda un po’ quello dei mari del profondo sud, ed è una degna cornice per la conclusione di un Vendée Globe favoloso e combattutissimo. I due leader hanno virato mercoledì uno a metà e l’altro nel tardo pomeriggio, per mettere la prua finalmente verso Les Sables d'Olonne. Non solo gelo, però, la caratteristica di questo anticiclone polare, ma anche una brezza da est di una quindicina di nodi arrivata questa notte che si intensificherà fino a una ventina di nodi in tarda mattinata. Alle 5:00, Armel Le Cléac'h era al largo del faro di  Eckmühl che segnala la punta di Penmarch, ed andava di bolina ad una dozzina di nodi. La sua traiettoria suggerisce che potrebbe passare all'interno di Belle-Ile e dell'Ile d'Yeu, per beneficiare di un  vento meno disturbato dai rilievi della costa. Per quanto riguarda Alex Thomson, ha dovuto virare all'ingresso della Manica poche ore dopo Armel  ed è quindi spostato di trenta miglia sottovento: il suo percorso suggerisce che passerà fuori da tutte le isole prima di dirigersi verso il traguardo, con tra cinque/sette ore di ritardo rispetto al leader.


19/01/2017 08:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato Italiano Assoluto d’Altura: due prove per tutta la flotta

Ottimo avvio nelle acque di Monfalcone per il massimo appuntamento tricolore d’altura

I ragazzi di Simone Camba riportano a Cagliari Azuree

I ragazzi di NewSardiniaSail porteranno a Cagliari dalla Grecia Azuree, la barca a vela dell'associazione. Un'esperienza preziosa per i giovani in affido dal Dipartimento di Giustizia

Tutto pronto per la 21.A Edizione della Cooking Cup con il nuovo Title Sponsor Prosecco Doc

Compagnia della Vela di Venezia e Barcolana assieme per lo sport marketing nelle regate in Alto Adriatico

Sled si porta al comando nella prima giornata dell'Audi Sailing Week

L'americano Sled timonato dall'armatore Takashi Okura ha condotto i giochi fin dal primo gate di poppa, con un distacco di circa 150 metri sul secondo classificato, l'inglese Alegre con alla tattica il velista di America's Cup, Andy Horton

Dopo il trionfo europeo Petite Terrible-Adria Ferries rientra in Italia per il terzo evento di stagione

Alcatel J/70 Cup, che prenderà il via venerdì 23 giugno grazie all'organizzazione di J/70 Italian Class, con il supporto della Fraglia Vela Riva

Tutto pronto per il XXII Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Al via la manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio

VIDEO - America's Cup: è ancora New Zealand

Peter Burling sta massacrando James Spithill, alla faccia di chi non credeva che fosse abbastanza aggressivo o forte in partenza

Silvia Zennaro sale in prima posizione nella terza giornata di regata a Kiel

Carolina Albano (CV Muggia) scende in 16° posizione a causa dei tre 14° posti di oggi e Valentina Balbi (YCI) scende anche lei in classifica e ora occupa la 23° posizione

La Centomiglia del Garda al Bol d'Or in Svizzera

Il prossimo appuntamento per il circuito "Interlake 2017" è programmato al lago Balaton in Ungheria con il giro del lago magiaro

Conclusa l’Argentario Sailing Week - Panerai Classic Yachts Challenge 2017

Una menzione particolare va a Linnet (1905) di Patrizio Bertelli con Pietro D’Alì al timone, che ha girato la prima boa di bolina del percorso odierno al primo posto in tempo reale davanti a imbarcazioni di maggiori dimensioni e dello stesso progettista

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci