lunedí, 27 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    vela    seatec    suzuki    campionati invernali    regate    libri    melges    classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    press    derive    turismo   

VENDEE GLOBE

Vendée Globe, l’italiana Protect Tapes a bordo con i migliori

vend 233 globe 8217 italiana protect tapes bordo con migliori
redazione

Meno di 24 ore alla partenza della Vendée Globe, il giro del mondo a vela senza scalo per solitari, una regata quadriennale giustamente definita come l’Everest della vela. Partirà puntuale domani, 6 novembre, alle ore 13,02 un orario non casuale, per garantire la diretta TV sul TG nazionale delle 13. La partenza della Vendée Globe è un avvenimento di grandissimo richiamo in Francia, domani sono attese nel villaggio regata 400.000 persone in aggiunta alle barche che seguiranno la partenza in mare. Non c’è paragone con nessun altro evento velico.
In Italia la partenza potrà essere seguita in diretta su Mediaset Premium Sport 2 HD dalle ore 8.45 alle ore 11.00 e dalle ore 12.30 alle ore 13.30. Sul web lo streaming sarà sul sito ufficiale http://www.vendeeglobe.org/fr/ e sul portale italiano Saily.it   Purtroppo non ci sarà nessuno skipper italiano al via, dopo la forzata rinuncia di Andrea Mura, mentre il suo scafo costruito a Bergamo da Persico Marine sarà nelle mani dell’olandese Heerema con il nome di No Way Back.
Ma un altro pezzetto d’ Italia sarà a bordo di ben 10 barche, tra cui tutti i top: con la sua ampia gamma di prodotti a protezione dall’abrasione e dall’usura, l’azienda riminese PROtect tapes ha infatti fornito tutte le barche di recente varo, in gran parte dotate degli innovativi foil, che incrementano la velocità ma anche i rischi di rotture.

 

Alex Thomson           Hugo Boss

Morgan Lagraviere    Safran

Sebastien Josse        Gitana/Edmond de Rothschild

Vincent Riou              PRB

Jeremie Beyou          Maitre COQ

Armel Le Cléac’H      Banque Populaire

Jean Pierre Dick        St Michel - Virbac

Yann Elies                 Queguiner - Leucémie Espoir

Pieter Heerema         No Way Back

Kojiro Shiraishi          Spirit of Yukoh

 

Queste le parole del CEO di PROtect tapes presente a Les Sables d’Olonne, Pietro Parmeggiani: “Siamo stati su tutte le barche che forniamo direttamente, davvero molte le soluzioni interessanti tra cui il boma di Safran, ricorda quello dei 470, dove abbiamo utilizzato materiali simili a quelli sviluppati per i cat di America’s Cup ma modificati perché possano resistere almeno 78 giorni 2 ore e 16 minuti e alle basse temperature del sud”.
“Abbiamo lavorato tanto – continua Parmeggiani - altri skipper e shore team hanno optato per alcuni materiali speciali dei quali, come spesso succede, non possiamo ancora parlare. Tutti invece utilizzano i prodotti CHAFE (contro abrasione e usura) e MASK (rigging), inoltre Safran e Banque Populaire hanno per la prima volta scelto il nostro SKID per il pozzetto e in alcuni punti il nuovo Rubber Coarse Resilient che verrà presentato al grande pubblico al METS 2016 (stand Hall 1.557). In questa edizione aumenteranno le velocità e i rischi di rotture, il record potrebbe scendere fino a 67-70 giorni, essendo previste condizioni meteo particolari lungo la discesa verso il Brasile, lo vedremo al rientro delle barche a Les Sables d’Olonne ”.


05/11/2016 17:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

Al via il calendario di attività 2017 del Club Nautico Scarlino

Il Campionato del Mondo TP52 e il Campionato del Mondo Flying Dutchman sono i due highlight di una stagione intensa e variegata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci