domenica, 18 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

orc    kitesurf e windsurf    nauticsud    regate    vela    volvo ocean race    x-yachts    marevivo    cambusa    social media    campionati invernali    ambiente    formazione    porti    libri    nautica    assarmatori    ferreti group   

VENDEE GLOBE

Vendée Globe, l’italiana Protect Tapes a bordo con i migliori

vend 233 globe 8217 italiana protect tapes bordo con migliori
redazione

Meno di 24 ore alla partenza della Vendée Globe, il giro del mondo a vela senza scalo per solitari, una regata quadriennale giustamente definita come l’Everest della vela. Partirà puntuale domani, 6 novembre, alle ore 13,02 un orario non casuale, per garantire la diretta TV sul TG nazionale delle 13. La partenza della Vendée Globe è un avvenimento di grandissimo richiamo in Francia, domani sono attese nel villaggio regata 400.000 persone in aggiunta alle barche che seguiranno la partenza in mare. Non c’è paragone con nessun altro evento velico.
In Italia la partenza potrà essere seguita in diretta su Mediaset Premium Sport 2 HD dalle ore 8.45 alle ore 11.00 e dalle ore 12.30 alle ore 13.30. Sul web lo streaming sarà sul sito ufficiale http://www.vendeeglobe.org/fr/ e sul portale italiano Saily.it   Purtroppo non ci sarà nessuno skipper italiano al via, dopo la forzata rinuncia di Andrea Mura, mentre il suo scafo costruito a Bergamo da Persico Marine sarà nelle mani dell’olandese Heerema con il nome di No Way Back.
Ma un altro pezzetto d’ Italia sarà a bordo di ben 10 barche, tra cui tutti i top: con la sua ampia gamma di prodotti a protezione dall’abrasione e dall’usura, l’azienda riminese PROtect tapes ha infatti fornito tutte le barche di recente varo, in gran parte dotate degli innovativi foil, che incrementano la velocità ma anche i rischi di rotture.

 

Alex Thomson           Hugo Boss

Morgan Lagraviere    Safran

Sebastien Josse        Gitana/Edmond de Rothschild

Vincent Riou              PRB

Jeremie Beyou          Maitre COQ

Armel Le Cléac’H      Banque Populaire

Jean Pierre Dick        St Michel - Virbac

Yann Elies                 Queguiner - Leucémie Espoir

Pieter Heerema         No Way Back

Kojiro Shiraishi          Spirit of Yukoh

 

Queste le parole del CEO di PROtect tapes presente a Les Sables d’Olonne, Pietro Parmeggiani: “Siamo stati su tutte le barche che forniamo direttamente, davvero molte le soluzioni interessanti tra cui il boma di Safran, ricorda quello dei 470, dove abbiamo utilizzato materiali simili a quelli sviluppati per i cat di America’s Cup ma modificati perché possano resistere almeno 78 giorni 2 ore e 16 minuti e alle basse temperature del sud”.
“Abbiamo lavorato tanto – continua Parmeggiani - altri skipper e shore team hanno optato per alcuni materiali speciali dei quali, come spesso succede, non possiamo ancora parlare. Tutti invece utilizzano i prodotti CHAFE (contro abrasione e usura) e MASK (rigging), inoltre Safran e Banque Populaire hanno per la prima volta scelto il nostro SKID per il pozzetto e in alcuni punti il nuovo Rubber Coarse Resilient che verrà presentato al grande pubblico al METS 2016 (stand Hall 1.557). In questa edizione aumenteranno le velocità e i rischi di rotture, il record potrebbe scendere fino a 67-70 giorni, essendo previste condizioni meteo particolari lungo la discesa verso il Brasile, lo vedremo al rientro delle barche a Les Sables d’Olonne ”.


05/11/2016 17:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Bruno Bozzetto, la Rete ti ama!

Dal 1 Settembre 2017 al 13 Febbraio 2018 sono stati pubblicati circa 600 articoli online che citano il papà del Signor Rossi, e hanno raccolto oltre 150.000 azioni di engagement (Fonte dati: BauciWeb)

Giovanni Soldini e Maserati: ancora 2700 miglia per Londra

Dopo aver lottato due giorni per superare una depressione tropicale, questa notte poco prima dell’alba, il trimarano italiano è entrato nella fascia degli alisei da Nord Est, sinonimi di venti costanti

Bper Banca Crotone International Carnival Race 2018

Le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill;

Stati Uniti e Russia si impongono nel fine settimana di regate Melges 20

Il campione del Mondo Pacific Yankee conquista la prima tappa Melges 20 World League a Miami

Invernale Riva di Traiano: una giornata che vale doppio

Disputate due prove che rimettono in linea il numero di regate disputate. Nei "per 2" testata l'innovativa formula "Finish&Go"

Nautica: Ice si prepara a lanciare il nuovissimo Icecat 61

Il carattere sportivo dell'ICECAT 61 è facilmente percepibile dall'ampio uso del carbonio, che viene infuso con resina epossidica della miglior qualità col sistema del sottovuoto per scafo, coperta e paratie

Undicesima Regata all'Invernale del Circeo

In IRC 1 primo Cavallo Pazzo l'X35 di Enrico Danielli, secondo Twins dei fratelli Gemini, terzo Tityre di Borsò. In IRC2 primo primo VIS IOVIS di Magliozzi, secondo Gunboat Rangiriri di Masucci, terzo Loucura di Gagliardi

Velista dell'Anno FIV, ecco tutti i finalisti

I nomi e le schede dei finalisti del Velista dell'Anno FIV. La premiazione a Roma, Villa Miani, il 12 marzo p.v., preceduta da una tavola rotonda dedicata all'America's Cup

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoledì 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci