mercoledí, 20 settembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

mare    swan    nautica    melges 24    salone nautico    volvo ocean race    campionato invernale riva di traiano    52 super series    azzurra    j70    j24    porti    altura    j/70    rs x    regate   

VELE D'EPOCA

Vele d’Epoca a Napoli, vincono Argyll e Naif

vele 8217 epoca napoli vincono argyll naif
Roberto Imbastaro

Argyll e Naif hanno vinto l’edizione 2017 di Le Vele d’Epoca a Napoli, la manifestazione organizzata dal 2003 dal Circolo Savoia. Il primo scafo si è imposto tra gli Yacht d’Epoca, il secondo tra quelli Classici. Un successo arrivato dopo 4 giornate di prove in condizioni meteo impegnative: anche oggi, in occasione dell’ultima regata costiera, sul golfo partenopeo ha soffiato un vento di maestrale di oltre 15 nodi.
Argyll è la barca di Griffith Rhys Jones, noto scrittore, attore e presentatore televisivo gallese. Il progetto è il numero 628 dello studio newyorchese Sparkman & Stephens, dal 2010 ha partecipato ad alcune tappe del Classic Yachts Challenge, tra cui Les Voiles d’Antibes e le Régates Royales di Cannes. A Napoli ha preceduto Marga, scafo costruito nel 1910, e Ausonia. Quarto posto per Endeavour, il team composto da una famiglia svizzera che ogni estate partecipa alle maggiori regate veliche nel Mediterraneo; quinto per Italia, l’imbarcazione medaglia d’oro alle Olimpiadi di Berlino 1936.
Naif era stata invece commissionata dall’imprenditore Raul Gardini: dal 2004 è di Ivan Gardini, figlio di Raul. S’è classificata sul gradino più alto del podio davanti a Leticia do Sol e Ojalà. “L’edizione 2017 delle Vele d’Epoca a Napoli va in archivio con un bilancio più che positivo – dice il presidente del Circolo Savoia, Carlo Campobasso -. Il tempo ci è stato amico e gli equipaggi si sono divertiti in acqua e fuori, con le serate e gli eventi collaterali organizzati dal circolo insieme a Bnl per Telethon e Capri-Napoli Coastal Rowing Asd. Il futuro? Quella del 2018 sarà un’edizione particolare perché coinciderà con i 125 anni del nostro sodalizio”.
L’ultima giornata delle Vele d’Epoca a Napoli s’è aperta con il saluto alla Signora del Vento. Le barche hanno fatto la classica “parata” sfilando alla dritta della murata del veliero, con il quale hanno scambiato i saluti della tradizione marinara. La Signora del Vento è un veliero di tre alberi del 1962, secondo come grandezza solo alla Vespucci con i suoi 85 metri e appartenente all’Istituto Nautico Caboto di Gaeta. “Barca bellissima, è la sua prima uscita dopo una lunga opera di rimessaggio e siamo felici che abbia voluto fare il suo esordio nella baia di Napoli”, ha affermato il presidente del Circolo Savoia Carlo Campobasso, accolto a bordo dal comandante Guido Bencini.
Annullata invece per condizioni meteo avverse la Capri-Napoli di canottaggio.


02/07/2017 17:23:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Stazza J70, querelle infinita: lettera aperta di Carlo Alberini

"A pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate"

Davide Sampiero vince il titolo Nazionale Meteor Match Race 2017

A Castiglione del Lago sono scesi in acqua. per contendersi il titolo, ben sei tra i primi dieci classificati dell’ultimo Campionato Nazionale Meteor compreso Lorenzo Carloia neo campione Italiano assoluto e campione match race uscente

Mondiale J70: scintille tra Vincenzo Onorato e lo YCCS

Vincenzo Onorato abbandona il Mondiale J70 in polemica con lo Yacht Club Costa Smeralda

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

L' 11° Childrenwidcup dell’Abe

La regata dei sorrisi con i piccoli dell'ospedale dei reparti di onco-ematologia pediatrica del Civili di Brescia

YCCS: lettera aperta in risposta alle dichiarazioni di Mascalzone Latino

Il mio compito da quando il Commodoro Gianfranco Alberini mi ha chiamato a organizzare le regate dello Yacht Club Costa Smeralda 17 anni fa è sempre stato lo stesso, garantire a tutti i partecipanti lo stesso trattamento imparziale

Allo Yacht Club Porto Rotondo la Fideuram Cup

Dal 15 al 17 settembre, la sfida tra i manager dell’istituto bancario

Ferretti Group Cantiere dell'Anno 2017 ai World Yachts Trophies

Insieme al riconoscimento come miglior Cantiere, ecco i trionfi per le premiere appena lanciate sul mercato: Ferretti Yachts 780, Riva 56’ Rivale, CRN 74 m Cloud 9 e Custom Line Navetta 33

Ferretti Yachts 920: un big a Cannes

Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group insieme a Studio Zuccon International Project, il nuovo gigante Ferretti Yachts - LOA 28,49 metri - ha una lunghezza scafo di 23,98 metri

Conclusa con successo la regata Daunia Cup Lions

Vince l’imbarcazione “L’Amante Rossa”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci