sabato, 3 dicembre 2016

RIO 2016

Vela, Rio 2016: un prima giornata nel segno di Flavia Tartaglini

vela rio 2016 un prima giornata nel segno di flavia tartaglini
redazione

Il meraviglioso spettacolo della vela olimpica ha fatto il suo esordio oggi a Rio de Janeiro, nella baia di Guanabara, a pochissima distanza da terra, per la XXXI edizione dei Giochi. In acqua le prime quattro classi, su un totale di dieci, che in uno scenario a dir poco strabiliante e con un vento teso che ha toccato anche i 15 nodi d’intensità, hanno fornito uno show seguito da molte persone assiepate lungo la spiaggia di Flamengo, a conferma del grande interesse che la vela olimpica riscuote in Brasile.
Due le regate disputate dal Singolo Maschile Laser Standard e dal Singolo Femminile Laser Radial, tre invece le prove archiviate dalle due flotte della Tavola RS:X, maschile e femminile.
In questa giornata di esordio da segnalare la partenza dell’azzurra Favia Tartaglini, che nella tavola RS:X ha ottenuto una vittoria nella seconda prova del giorno, dopo il 12mo della prima, e un quinto nella terza e ultima regata, risultati che l’hanno subito proiettata al terzo posto della classifica generale provvisoria, con soli quattro punti di svantaggio sulla prima, la francese Picon, e uno sulla seconda, la giovane russa Elfutina. “Peccato per la prima prova, sono partita male e non sono riuscita a recuperare quanto speravo, ma nelle altre due è andata decisamente meglio”, ha commentato l’azzurra appena rientrata a terra. “Nella seconda sono partita molto bene, ho controllato le mie avversarie e alla fine ho tagliato il traguardo per prima, mentre nella successiva ero terza fino a 20 metri dalla boa di bolina, quando un giunco di circa un metro e mezzo si è incastrato sotto la tavola. Mi sono dovuta tuffare, toglierlo dalla pinna, sorridere e riprendere la regata, ma non mi sono buttata giù e ho recuperato qualche posizione, chiudendo con un buon quinto posto. Come esordio non è male, ma siamo tutte lì, la lotta è veramente aperta”.
Bene anche la partenza del giovane Mattia Camboni nella tavola RS:X maschile, per lui i parziali 11-13-4 e una prima giornata archiviata senza particolari “emozioni da esordio”, non male per un ventenne: “il campo di regata è molto difficile, per tutti ovviamente, quindi bisogna restare concentratissimi per tutta la regata. Peccato per la partenza della prima prova, ma poi ho recuperato bene, mentre nella seconda non ho regatato al meglio e sono comunque riuscito a limitare i danni”, ha dichiarato Camboni, nono in classifica dopo queste prime tre prove (in testa l’inglese Dempsey). “La terza è andata molto bene, ho fatto le scelte giuste e ho chiuso quarto, una bella soddisfazione. Le sensazioni sono buone, ma si può e si deve fare meglio”.
Nel Singolo Maschile Laser Standard, Francesco Marrai ha ottenuto un 39mo e un 11mo nelle due prove disputate e al momento è 25mo nella classifica generale provvisoria, mentre nel Laser Radial Silvia Zennaro ha chiuso questa prima giornata con un 10mo e un 25mo posto, 16ma nella classifica generale. Al comando, nelle rispettive graduatorie, il croato Tonco Stipanovic e la cinese Lijia Xu.
Domani il programma prevede altre due prove per le classi Laser Standard (uomini) e Laser Radial (donne), tre per le tavole RS:X (sia uomini che donne) e due per il Singolo per equipaggi pesanti Finn, che farà quindi il suo esordio a questi Giochi di Rio con in acqua anche l’azzurro Giorgio Poggi.


09/08/2016 00:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: le spettacolari immagini di Banque Populaire e Hugo Boss alle Kerguelen

Per la prima volta grazie alla Marina Militare francese le fantastiche immagini del Vendée Globe alle Kerguelen uno dei passaggi più a sud e più difficili di questa corsa estrema

Marco Maroni nuovo Presidente della Canottieri Garda

E festeggia i suoi 125 anni con tanti traguardi sportivi

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a metà percorso

1611 miglia all'arrivo a Grenada per il Team italiano

Novità 2017 Rio Yachts: Grantursimo 58 S e Spider 40

Più di 55 anni di esperienza producono due modelli sorprendenti per soluzioni, estetica e marinità

Msc Crociere e Fincantieri celebrano il Float-Out di Msc Seaside

Compreso il comparto crociere, la ricaduta economica totale del Gruppo Msc in Italia è di circa 5 miliardi di euro l’anno

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 pronto a volare nell'Aliseo

Il trimarano italiano mantiene le prue verso il Nord Atlantico per agganciare venti più stabili

MSC Seaside, la nave più grande mai costruita in Italia

Primi passi in mare per la "Nave che segue il sole". Ispirata a un elegante complesso residenziale sulla spiaggia. Sarà pronta nel dicembre 2017

Invernale Riva di Traiano: "Tevere Remo Mon Ile" in cerca di conferme

L'equipaggio del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo ha iniziato benissimo il Campionato Invernale e si presenta in acqua domenica 4 dicembre deciso a difendere la leadership in Irc

Maserati Multi70 punta a nord nella RORC Transatlantic Race

Scelte tattiche diverse e venti leggeri di bolina per Maserati Multi70 e Phaedo3 nel secondo giorno della RORC Transatlantic Race

Prima regata in oceano per Maserati Multi70

Partita la RORC Transatlantic Race con venti deboli da Sud Ovest

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci