sabato, 23 luglio 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    turismo    america's cup world series    super series    optimist    j70    guardia costiera    gc32    canoa polo    470    press    europa cup   

MELGES 20

VELA - (dai Team) Melges 20: Mascalzone Junior 4° a Malcesine

Ottima la prova di Mascalzone Latino junior di Achille Onorato con in pozzetto l’australiano Nathan Wilmot e il trimmer Federico Michetti. Nel dettaglio, i Mascalzoni hanno ottenuto un primo, un secondo, un quarto, un settimo e un brutto ventiquattresimo che valgono un quarto posto in classifica generale a soli tre punti dal vincitore. Ovviamente un po' di rammarico per il risultato negativo nella seconda regata di ieri, ma rimane la grande soddisfazione di aver capito di poter competere, dopo solo due eventi, con i migliori di questa classe.
La giornata di oggi, per i 28 partecipanti, è iniziata assai presto. La partenza della prima regata era fissata per le ore 8.00 del mattino, poi posticipata di un’oretta causa un brutto temporale che imperversava sul campo di gara. Ma alla fine si parte, il vento c’è, eccome! Un Peler teso sopra i venti nodi di intensità, ai limiti del regolamento di classe.
I Mascalzoni non partono benissimo, ma sono dalla parte favorevole del campo, quella verso la sponda bresciana. Grazie a un’ottima conduzione e velocità Achille e i suoi riescono ben presto a districarsi e trovare una posizione favorevole per navigare.
E’ in assoluto la prima volta che il giovane Onorato si trova a regatare in condizioni così difficili, ma non lo dà affatto a vedere. Naviga molto bene di bolina e anche in poppa non commette errori. Tante le barche a “gambe all’aria” causa straorze, e molte anche quelle che navigavano a vele bianche, in sicurezza. Tre i disalberamenti in questa regata, tra cui da segnalare quello del leader della classifica del circuito dopo i primi due eventi di Loano e Portoferraio, Turnover di Renato Vallivero, con al timone Marco Perazzo e alla tattica Enrico Fonda.
La terza prova della serie di questa tappa viene dunque vinta da 3Menda di Federico Albano con Giulio Desiderato alla tattica, secondo Mezza Luna di Marco Franchini con Sandro Montefusco alla tattica, mentre terzo è stato Fremito d’Aria di Dario Levi.
Il Comitato di Regata opta per mandare tutti a terra perché il vento è davvero molto forte e per un paio d’ore si attende in banchina. Temporali e pioggia passano e poco prima delle 12.00 Fabio Barrasso, Presidente del Comitato, rimanda tutti in acqua. C’è tempo per fare sicuramente due prove e forse anche una terza.
Si riparte, il Peler è diminuito: il vento si assesta tra i 12-15 nodi. Due belle prove dove la parte sinistra, quella sulla riva bresciana, è sempre quella favorita. Mascalzone Latino junior domina dall’inizio alla fine la regata numero 4 della serie e conquista il primo successo in questa competitiva classe. Alle sue spalle si piazzano nell’ordine ITA-157 di Francesco Farneti e Asante Sana di Claudio Dutto.
Nella quinta e conclusiva prova di questa serie di regate torna a ruggire Turnover di Renato Vallivero condotta da Marco Perazzo, che nella pausa forzata a terra dopo la conclusione della prima prova è riuscito ad armare l’albero di riserva e ripresentarsi regolarmente sulla linea di partenza. Turnover parte bene, sfodera tutti i cavalli che ha e regata dalla parte giusta, tanto da girare davanti a tutti la prima boa e in seguito mantenere la posizione sino all’arrivo.
Alle sue spalle si piazza il team americano Cinghiale, mentre terzo è Camy di Lauro Bonora con alla tattica Carlo Fracassoli. Mascalzone Latino junior mette in cascina un altro ottimo risultato, un quarto posto, che lo fa risalire rispetto a ieri di nove posizioni, portandolo ad una manciata di punti dalla vetta.


16/07/2012 07:33:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

A Ottobre consegna 4° Premio Voce dell’Adriatico

Dopo Cino Ricci, Andrea Bergamasco, Corrado Piccinetti riconoscimento a Mauro Pelaschier

31^ Salo’ Sail Meeting Classe Asso 99 il ritorno di Idefix arresta la corsa dell’inarrestabile Ivano Brighenti

Idefix, tornato in acqua dopo un’assenza protrattasi per tutta la prima parte della stagione, con Marco Cavallini al timone, lotta e conquista il primo gradino del podio

Windsurf Grand Slam 2016: il triestino Andrea Ferin conserva il titolo Raceboard

E l'elbano Malte Reuscher quello del Formula mentre lo slalom è rimandato a dicembre con la finale dell'Italian Slalom Tour

World Master's Cup 470

Ad ospitare gli oltre settanta equipaggi provenienti da quattordici paesi il Circolo Velico Planet Sail, individuato dall’International 470 Class Association anche per la sua esperienza quarantennale nel settore

Fra meno di 48 ore inizierà il 1° Raduno Internazionale barche Offshore d’Epoca, Premio barca d’epoca VBV Legend.

Dal 21 al 24 luglio il Club Nautico Versilia e l’Assonautica Lucca-Versilia insieme per far rivivere un sogno il Premio barca d’epoca VBV Legend.Da oggi i primi arrivi

In corso l’esercitazione REP16-Atlantic, hub internazionale per la robotica marina d’avanguardia

La Marina Portoghese, il Centro NATO per la Ricerca Marittima e la Sperimentazione e l’Università di Porto collaborano alla campagna che segna anche il debutto internazionale per il NATO Research Vessel Alliance sotto bandiera italiana

Tre gare per la Salò Sail Meeting

Nelle "raffichette" che arrivavano da Est si è distinto "El Moro" di Enrico Pavoni (Canottieri Garda), che guida dopo 3 belle prove la classifica dei Protagonist 7.50

Eurocup 4000: recupero italiano, ma per ora dominio britannico

Gli italiani Ferrari-Cavaglieri risalgono al settimo posto. 30 barche da 5 nazioni per l'Eurocup 4000 iniziata mercoledì alla Fraglia vela Riva

Alla Grande - Ambeco, verso il pronti….. via!

Ambrogio Beccaria racconta in prima persona i preparativi del suo Mini 650 “Alla Grande Ambeco” per la partenza della regata Les Sables – Les Acores – Les Sables in programma per domenica 24 luglio

Monaco Solar Challenge: clima cupo e omaggio alle vittime di Nizza

Entrambe le prove in programma, la Endurance Race seguita dalla Parade, sono state disputate in solenne omaggio alle vittime

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci