lunedí, 30 marzo 2015


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

protagonist    j24    este 24    regate    rc44    scuola vela    volvo ocean race    vela oceanica    figaro    nacra 17    vela olimpica    ufo22    campionati invernali    2.4mr    vele d'epoca    match race    classe europe    derive    meteo    solitari   

MELGES 20

VELA - (dai Team) Buona la prima, meno la seconda: questa la prima giornata dei Mascalzoni

Una giornata a fasi alterne quella di oggi per Mascalzone Latino junior di Achille Onorato, impegnato sul Lago di Garda, a Malcesine, per la terza tappa dellʼAudi Sailing Series classe Melges 20.

Due le prove disputate e tanti colpi di scena con unʼOra, il tipico vento da sud del lago, che non è riuscito ad entrare deciso, causa la perturbazione che ha imperversato nella zona a partire da questa mattina.

Una prima regata che ha visto lo scafo condotto da Achille Onorato partire mure a sinistra ad un paio di lunghezze dalla boa, districandosi con gran destrezza negli incroci con le barche che provenivano con diritto di rotta.
Dopo unʼottima prima bolina in cui il tattico australiano Nathan Wilmot ha optato per navigare centro sinistra tanto da consentire ai Mascalzoni di presentarsi al primo giro di boa in seconda posizione, dietro a Leviathan di Davide Albertini con Flavio Favini alla tattica e lʼolimpionica Federica Salvà, nel primo tratto di poppa il giovane Onorato ed i suoi passano allʼattacco e riescono a guadagnare qualche lunghezza sul battistrada, girando il gate in prima posizione.

Una seconda bolina perfetta, in controllo sullʼavversario che è diventato Cinghiale dellʼamericano Wilber Robert con alla tattica Chris Rast che negli U.S.A., nel pozzetto di Bacio di Michael Kiss, è da anni sulla cresta dellʼonda.
Nellʼultimo lato di poppa che porta verso il traguardo, gli americani riescono a navigare più bassi e con un pò più di pressione tanto da riuscire ad ingaggiarsi e alla strambata decisiva che li porta verso il traguardo riesce a passare davanti.

Mascalzone Latino junior chiude comunque secondo davanti a Candida Sailing Team di Alessio Marinelli con in pozzetto lo sloveno Branko Brcin.

La seconda ed ultima regata della giornata non sorride al team partenopeo. I Mascalzoni partono male e rimbalzano parecchio nel campo di regata, sempre piuttosto in contro fase rispetto al vento. Eʼ una regata in cui non sono mancati i colpi di scena: basti pensare che Candida Sailing Team, penultimo al primo giro al gate di poppa, conclude la regata al secondo posto.

Se la prima bolina aveva premiato coloro che avevano scelto di navigare sulla sinistra del campo, sotto Malcesine, la seconda ha sorriso a coloro che si sono diretti verso la bresciana.
Così che a vincere la prova è stato Audi F.lli Giacomel Out of Reach di Guido Miani, davanti a Candida Sailing Team e Legionario di Giancarlo Capolino autore anchʼegli di un incredibile recupero.

Mascalzone Latino jr conclude con un infelice ventiquattresimo posto, che al termine della giornata gli vale la tredicesima posizione in classifica generale.

Guida la classifica generale provvisoria, con un terzo ed un secondo posto, Candida Sailing Team di Alessio Marinelli (5 punti) davanti a Legionario di Giancarlo Capolino (9 punti) e Audi F.lli Giacomel Out of Reach di Guido Miani (10 punti).

Allʼappello mancano ancora quattro prove e la speranza è di poterle disputare tutte e quattro domani. Eʼ per questo che il comitato ha convocato i 28 partecipanti già alle 8.00 del mattino con lʼintento di far disputare le prime regate con il Peler, classico vento da Nord, per poi concludere il programma nel pomeriggio, se lʼOra riuscirà ad entrare entro le ore 15.25, tempo limite per poter dare lʼultimo segnale di partenza.


14/07/2012 21.37.00 © riproduzione riservata





I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup, AC 45 o AC 62: le dimensioni contano

Via gli AC 62 e dentro gli AC 45: la Coppa America riduce le dimensioni degli scafi

Volvo Ocean Race: notte di paura in oceano

Abu Dhabi Ocean Racing ha perso il controllo della barca due volte mentre MAPFRE, Team SCA e Dongfeng Race Team sono stati vittime di “Chinese gybe” ossia strambate involontarie rese ancora più pericolose dalla posizione della chiglia basculante

Roma per 2, "Bienvenue aux Figaro"

Cresce la partecipazione straniera con l’iscrizione di due Figaro della base de La Grande Motte, che si aggiungono al solitario Hugues Le Cardinal e al Pogo 40 del tedesco Konrad Schwingenstein

Olimpiadi della vela 2024: ci credono anche il Parco dell'Asinara e Castelsardo

Continuano le manifestazione a sostegno della candidatura del Nord-Ovest Sardegna a ospitare le Olimpiadi della vela 2024

Il VOR 70 SFS II (ex Puma) vince a Saint Tropez la 900 Nautiques

Alle 5:16 di questa mattina il VOR 70 SFS II di Lionel Péan ha tagliato per primo il traguardo posto davanti alla torre del Portalet a Saint Tropez, vincendo in tempo reale la 6a edizione della 900 Nautiques de St. Tropez

La solidarietà è un "vizio" per i solitari. Gaetano Mura sul naufragio di Stephanie Alrane

Gaetano Mura: "Quando ho avuto dei problemi in Spagna l'amica e velista Anna Corbella ha fatto di tutto per aiutarmi, si è fatta in quattro e quando l'ho rigraziata mi ha detto che era normale, perché i Mini sono la sua famiglia"

Volvo Ocean Race: in aiuto degli oceani

I sei team della Volvo Ocean Race hanno rubato qualche momento alla dura navigazione nell'oceano del sud per contribuire a un'importante progetto ambientale.

Enrico Passoni domina la prima tappa della Coppa Italia Finn ad Anzio

36 Finn si sono affrontati in due belle giornate ed il campo di regata di Anzio si è dimostrato ancora una volta ideale, con bel vento, onda impegnativa e oscillazioni del vento che hanno reso le varie prove difficili tatticamente

Carla Demaria nuovo Presidente Ucina

Carla Demaria è il nuovo Presidente dell’Associazione che riunisce le aziende dedicate alla nautica da diporto. Eletta con un ampio quorum ha presentato un innovativo programma di lavoro dal titolo “Etica, Solidarietà, Rinnovamento”

Roma, riapre lo storico Ostello della Gioventù del Foro Italico?

Roma Capitale, finalmente accoglie l’appello dell'AIG che plaude alle dichiarazioni dell'Assessore ai Servizi Sociali, Francesca Danese. Dipendenti in cassa integrazione da gennaio 2011