venerdí, 6 maggio 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela    mostre    azzurra    regate    melges 20    j70    solidarietà    press    circoli velici    finn    vele d'epoca    tp52    meteo    porti    passaggio a nord ovest    matteo miceli    ucina   

MELGES 20

VELA - (dai Team) Buona la prima, meno la seconda: questa la prima giornata dei Mascalzoni

Una giornata a fasi alterne quella di oggi per Mascalzone Latino junior di Achille Onorato, impegnato sul Lago di Garda, a Malcesine, per la terza tappa dellʼAudi Sailing Series classe Melges 20.

Due le prove disputate e tanti colpi di scena con unʼOra, il tipico vento da sud del lago, che non è riuscito ad entrare deciso, causa la perturbazione che ha imperversato nella zona a partire da questa mattina.

Una prima regata che ha visto lo scafo condotto da Achille Onorato partire mure a sinistra ad un paio di lunghezze dalla boa, districandosi con gran destrezza negli incroci con le barche che provenivano con diritto di rotta.
Dopo unʼottima prima bolina in cui il tattico australiano Nathan Wilmot ha optato per navigare centro sinistra tanto da consentire ai Mascalzoni di presentarsi al primo giro di boa in seconda posizione, dietro a Leviathan di Davide Albertini con Flavio Favini alla tattica e lʼolimpionica Federica Salvà, nel primo tratto di poppa il giovane Onorato ed i suoi passano allʼattacco e riescono a guadagnare qualche lunghezza sul battistrada, girando il gate in prima posizione.

Una seconda bolina perfetta, in controllo sullʼavversario che è diventato Cinghiale dellʼamericano Wilber Robert con alla tattica Chris Rast che negli U.S.A., nel pozzetto di Bacio di Michael Kiss, è da anni sulla cresta dellʼonda.
Nellʼultimo lato di poppa che porta verso il traguardo, gli americani riescono a navigare più bassi e con un pò più di pressione tanto da riuscire ad ingaggiarsi e alla strambata decisiva che li porta verso il traguardo riesce a passare davanti.

Mascalzone Latino junior chiude comunque secondo davanti a Candida Sailing Team di Alessio Marinelli con in pozzetto lo sloveno Branko Brcin.

La seconda ed ultima regata della giornata non sorride al team partenopeo. I Mascalzoni partono male e rimbalzano parecchio nel campo di regata, sempre piuttosto in contro fase rispetto al vento. Eʼ una regata in cui non sono mancati i colpi di scena: basti pensare che Candida Sailing Team, penultimo al primo giro al gate di poppa, conclude la regata al secondo posto.

Se la prima bolina aveva premiato coloro che avevano scelto di navigare sulla sinistra del campo, sotto Malcesine, la seconda ha sorriso a coloro che si sono diretti verso la bresciana.
Così che a vincere la prova è stato Audi F.lli Giacomel Out of Reach di Guido Miani, davanti a Candida Sailing Team e Legionario di Giancarlo Capolino autore anchʼegli di un incredibile recupero.

Mascalzone Latino jr conclude con un infelice ventiquattresimo posto, che al termine della giornata gli vale la tredicesima posizione in classifica generale.

Guida la classifica generale provvisoria, con un terzo ed un secondo posto, Candida Sailing Team di Alessio Marinelli (5 punti) davanti a Legionario di Giancarlo Capolino (9 punti) e Audi F.lli Giacomel Out of Reach di Guido Miani (10 punti).

Allʼappello mancano ancora quattro prove e la speranza è di poterle disputare tutte e quattro domani. Eʼ per questo che il comitato ha convocato i 28 partecipanti già alle 8.00 del mattino con lʼintento di far disputare le prime regate con il Peler, classico vento da Nord, per poi concludere il programma nel pomeriggio, se lʼOra riuscirà ad entrare entro le ore 15.25, tempo limite per poter dare lʼultimo segnale di partenza.


14/07/2012 21:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Matteo Miceli: una vela tra i ghiacci per il "Passaggio a Nord Ovest"

Dal Pacifico all'Atlantico passando per il Mar Glaciale Artico approfittando del temporaneo scioglimento dei ghiacci. Una rotta lunga e pericolosa che Matteo Miceli affronterà su Pachamama

Est 105: in tempo reale vince Paolo Montefusco su Idrusa

Seconda a tagliare il traguardo Buena Vista di Luigi Pannarale (CUS Bari) e terza Verve Camer di Greco Giuseppe (I.T.N. “A.Vespucci” Gallipoli)

LNI Palermo Centro: conclusa "Una Vela Senza Esclusi", Massimo Dighe sul podio

Si è conclusa ieri, Domenica 1 Maggio, la quarta edizione della regata velica per atleti disabili Una Vela Senza Esclusi, patrocinata dalla Presidenza Nazionale LNI e dal Comune di Palermo e organizzata dalla Lega Navale Italiana Sezione Palermo Centro

La Duecento fa il pieno di barche

70 barche iscritte ad una settimana dal via, segno di una vela d'altura che rinasce e ritrova consensi e investimenti

Giancarlo Pedote: il Vendée Globe passa dai Moth

Da oltre 15m2 a poco più di 2m2; da oltre 4 tonnellate di peso, a soli 30 kg. Il sorprendente 2016 di Giancarlo Pedote: il debutto nell’International Moth Class (IMCA).

Palermo, Spring test: Jules et Jim leader, Mizar in grande spolvero

Una fastidiosa pioggerellina dà il buon mattino agli atleti delle barche che partecipano agli Spring Test, regate di preparazione ai Campionati Italiani volute dal VelaClub e dal Centro Universitario Sportivo

Est 105, Indigo si impone in overall

A INDIGO la coppa dell'XI Edizione della regata internazionale di vela d’altura EST 105 Bari - Bocche di Cattaro che ha percorso 111 miglia con un tempo di 14:10:34.

Palermo: in acqua per la IV edizione di "Una Vela Senza Esclusi"

Si è aperta ieri, 29 Aprile 2016, la quarta edizione di Una Vela Senza Esclusi evento sportivo e sociale diventato ormai un must per la Sezione Palermo Centro della Lega Navale Italiana

Melges 32: Giogi, Mascalzone Latino e Pippa sul podio a Porto Ercole

Sono bastati un 11^ e un 7^ nell'ultima giornata a Matteo Balestrero, su Giogi ( 24 punti) con Andrea Casale e Daniele Cassinari per vincere la serie di Porto Ercole

Circolo Nautico Santa Margherita: domani parte La Duecento

77 imbarcazioni iscritte, X2 e XTutti, oltre 300 velisti provenienti da 6 nazioni: Italia, Germania, Austria, Slovenia, Repubblica Ceca, Svizzera, numeri che danno la cifra della passione per la vela d’altura adriatica

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci