domenica, 18 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela    volvo ocean race    x-yachts    nauticsud    marevivo    cambusa    social media    campionati invernali    ambiente    formazione    porti    libri    nautica    assarmatori    ferreti group    press    premi   

CIRCOLI VELICILI VELICILI VELICI

VELA (dai circoli) I velisti del CNSM al Mondiale Master 470

Dal 30 luglio al 6 agosto nelle acque di Bracciano si sono disputati il Campionato Italiano e il Campionato Mondiale 470 Master.

Molti gli atleti veneti che hanno accettato la sfida, tra i quali i beniamini di casa CNSM, i trevigiani Renzo e Roberto Zaina da anni affiatatissimi sulla deriva olimpica, insieme a Francesco Valla e Pietro Calzavara nella categoria Masters, Andrea Gravili e Roberto De Marchdella Grandmasters.

Il programma prevedeva il 30 e 31 luglio lo svolgimento del Campionato Italiano Master e a seguire dopo un giorno di riposo e i controlli di stazza, l’atteso appuntamento Mondiale dal 2 al 6 agosto, con atleti alcuni dal passato agonistico, provenienti da Italia, Germania, Nuova Zelanda, Svizzera, Unione Sovietica, Ungheria, Francia e Israele.

Il Campionato Italiano, disputato su cinque prove con 44 equipaggi è iniziato come da previsioni, con un vento di termica da sud ovest con intensità variabile da 8/12 nodi ben distribuito e con pochissimi salti di vento che ha permesso alla coppia padre-figlio Renzo e Roberto Zaina di portare a termine tre prove con discreti piazzamenti.
Anche il secondo giorno di regata è stato proficuo per la coppia, malgrado un improvviso salto di vento verso sinistra li abbia penalizzati nell'ultima prova, facendoli chiudere in 9° posizione in classifica assoluta.

Il Mondiale prevedeva undici prove di regata con un solo scarto.
L’inizio, caratterizzato da un vento che si è fatto attendere, ha permesso lo svolgimento di una sola prova con vento di grecale molto rafficato e intensità fino a 18 nodi.
Meglio è andata nei giorni successivi, anche grazie all’ottima organizzazione del club ospitante, la Planet Sail di Bracciano, che ha predisposto velocemente i cambi nel campo di regata, permettendo lo svolgimento di tutte le tre prove di giornata con vento di termica tra gli 8 e i 13 nodi. Il campo di regata è risultato per chi non lo conosceva bene, anche per gli equipaggi che puntavano al titolo, molto difficile da interpretare, con repentini cambi di direzione.
La penultima giornata di regate è stata la più dura per Zaina-Zaina. Il vento aumentato fino a venti nodi, dovuto anche ad un'instabilità che entrata nelpomeriggio, unita ad un problema tecnico che li ha costretti al ritiro nell'ultima prova, ha pregiudicato il risultato finale, essendo previsto un solo scarto.

Il gran finale del Campionato Mondiale Masters, con un forte vento di tramontana con punte di 25/28 nodi che ha messo tutti a dura prova, ha visto concludere Zaina-Zaina 16° assoluti.
Meno fortunati Valla-Calzavara 33° nella categoria Masters e Gravili-De March 26° in quella Grandmasters.


09/08/2016 16:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Bruno Bozzetto, la Rete ti ama!

Dal 1 Settembre 2017 al 13 Febbraio 2018 sono stati pubblicati circa 600 articoli online che citano il papà del Signor Rossi, e hanno raccolto oltre 150.000 azioni di engagement (Fonte dati: BauciWeb)

Giovanni Soldini e Maserati: ancora 2700 miglia per Londra

Dopo aver lottato due giorni per superare una depressione tropicale, questa notte poco prima dell’alba, il trimarano italiano è entrato nella fascia degli alisei da Nord Est, sinonimi di venti costanti

Bper Banca Crotone International Carnival Race 2018

Le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill;

Stati Uniti e Russia si impongono nel fine settimana di regate Melges 20

Il campione del Mondo Pacific Yankee conquista la prima tappa Melges 20 World League a Miami

Invernale Riva di Traiano: una giornata che vale doppio

Disputate due prove che rimettono in linea il numero di regate disputate. Nei "per 2" testata l'innovativa formula "Finish&Go"

Undicesima Regata all'Invernale del Circeo

In IRC 1 primo Cavallo Pazzo l'X35 di Enrico Danielli, secondo Twins dei fratelli Gemini, terzo Tityre di Borsò. In IRC2 primo primo VIS IOVIS di Magliozzi, secondo Gunboat Rangiriri di Masucci, terzo Loucura di Gagliardi

Nautica: Ice si prepara a lanciare il nuovissimo Icecat 61

Il carattere sportivo dell'ICECAT 61 è facilmente percepibile dall'ampio uso del carbonio, che viene infuso con resina epossidica della miglior qualità col sistema del sottovuoto per scafo, coperta e paratie

Velista dell'Anno FIV, ecco tutti i finalisti

I nomi e le schede dei finalisti del Velista dell'Anno FIV. La premiazione a Roma, Villa Miani, il 12 marzo p.v., preceduta da una tavola rotonda dedicata all'America's Cup

FIV: siglato l'accordo con la Guldmann per l'attività paralimpica

Guldmann è un'azienda con sede in Danimarca che dedica il suo operato allo sviluppo , alla produzione e alla vendita di tecnologie applicate al benessere delle persone

Annullata la prima giornata del Campionato Vela d'Altura di Bari

Vento tra i 22 e i 29 nodi e onda fino a tre metri bloccano la prima giornata di prove. I 37 equipaggi torneranno in acqua il 25 febbraio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci