domenica, 20 agosto 2017

NAUTICA

Uni: in inchiesta pubblica l’adozione di sette norme iso sui grandi yacht

Sono i giorni della nautica! E’ infatti in pieno svolgimento il 56° Salone di Genova durante il quale sono stati presentati i dati di un settore in ottima salute, con un fatturato salito a 2.9 miliardi di euro nel 2015 (+17.1% rispetto al 2014).
E proprio in questi giorni la Sottocommissione 05 “Navi da diporto” della Commissione Navale dell’UNI (Ente Italiano di Normazione) sottopone all’inchiesta pubblica preliminare, fase fondamentale per vagliare le concrete esigenze del mercato, sette progetti per l’adozione di altrettante norme internazionali dell’ISO che definiscono alcuni requisiti per i grandi yacht (di lunghezza maggiore o uguale a 24 m). Ricordiamo che UNI gestisce la segreteria della Sottocommissione ISO corrispondente.
Ecco in breve i sette progetti:
- UNI1602225 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Misurazione e valutazione dell’aspetto visivo della verniciatura” (adozione ISO 11347:2012) specifica i requisiti tecnici per la misurazione e la valutazione dell’aspetto visivo della verniciatura superficiale dei grandi yacht, in termini di brillantezza, colore e ogni altro difetto superficiale. È applicabile alle imbarcazioni utilizzate per attività sportiva o ricreativa o per operazioni commerciali.
- UNI1602226 “Navi da diporto (grandi yacht) - Robustezza, tenuta agli elementi atmosferici e all’acqua delle aperture trasparenti - Parte 1: Criteri di progettazione, materiali, intelaiatura e prove delle aperture trasparenti indipendenti” (adozione ISO 11336-1:2012) specifica i requisiti tecnici per le aperture trasparenti sui grandi yacht, considerando le condizioni di navigazione e l’ubicazione delle aperture. Le aperture e i dispositivi di chiusura associati considerati nella ISO 11336-1 sono soltanto quelli sopra la linea di galleggiamento più profonda e sono critiche per l’integrità della nave per quanto riguarda la tenuta agli elementi atmosferici e all’acqua, che potrebbero causare l’entrata di acqua nello scafo in caso di rottura di un vetro.
- UNI1602227 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Requisiti di robustezza delle gru da ponte e delle passerelle d’accesso” (adozione ISO 11209:2012) fornisce le linee guida per il corretto dimensionamento strutturale delle attrezzature di sollevamento nei grandi yacht e si applica alle gru, alle passerelle d’accesso (incluse le scale laterali) e alle passerelle d’accesso utilizzate con funzioni di sollevamento. Copre principalmente i seguenti aspetti: classe di servizio, carichi applicati, criteri di progettazione, stress tollerabili, controllo della robustezza, controllo della stabilità elastica. Non è applicabile alle attrezzature di sollevamento per i mezzi di salvataggio, che sono coperte da regole riconosciute o da regolamenti internazionali.



- UNI1602228 “Navi da diporto (grandi yacht) - Motori diesel per propulsione principale e ausiliari essenziali - Requisiti di sicurezza” (adozione ISO 14885:2014) riguarda i motori diesel con una potenza nominale uguale e maggiore di 100 kW per la propulsione e per gli ausiliari essenziali per generare potenza per i grandi yacht, utilizzati per impiego commerciale, per uso sportivo o ricreativo, che non portano cargo né più di 12 passeggeri. Il motore è inteso come macchina motrice fino alla sua (o alle sue) estremità di guida per la presa di potenza; la norma non copre i motori utilizzati per l’alimentazione elettrica di emergenza.
- UNI1602229 “Navi da diporto (grandi yacht) - Attrezzature di coperta - Attrezzature per l’ancoraggio” (adozione della norma ISO 16556:2014) definisce i requisiti per il lay-out, la progettazione e l’installazione delle attrezzature di ancoraggio per i grandi yacht.
- UNI1602230 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Protezione strutturale contro il fuoco per gli yacht in vetroresina (FRP)” (adozione ISO 14886:2014) si applica alla protezione strutturale dei grandi yacht in vetroresina che trasportano fino a 12 passeggeri. Non è applicabile alle unità soggette a SOLAS.
- UNI1602231 “Navi da diporto (grandi yacht) - Porte a tenuta stagna - Requisiti di robustezza e di tenuta agli elementi atmosferici” (adozione ISO 14884:2015) specifica i requisiti tecnici per la tenuta stagna agli elementi atmosferici delle porte a battente, scorrevoli e a pantografo per le operazioni manuali e motorizzate che consentono l’accesso alle zone di alloggio e di servizio nei grandi yacht.
Sino al 4 ottobre 2016, tutti i soggetti interessati possono inviare i propri commenti nelle pagine web dell’Inchiesta pubblica preliminare.
L’inchiesta preliminare terminerà il 4 ottobre prossimo . Vi ricordiamo che sino a tale data sarà possibile inviare i propri commenti ai progetti di adozione tramite la nostra banca dati online all’indirizzo: http://bit.ly/1q4RDor


23/09/2016 13:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Argento e bronzo con Marta Maggetti e Flavia Tartaglini

“Sono contenta di questo risultato piuttosto inaspettato – ci racconta una raggiante Marta Maggetti – sono soddisfatta della settimana che è stata impegnativa con condizioni difficili di vento e corrente"

Turismo: a Fiumicino la tradizionale processione a mare dell'Assunta

Ferragosto:a Fiumicino la Processione a mare dell'Assunta Attesi al rito migliaia di romani su banchine porto canale

Oggi la conclusione degli europei Juniores dei doppi 420 e 470

La flotta 420 vede i liguri Ferraro-Orlando in zona podio, mentre negli under 17 Sposato-Centrone con molta regolarità mantengono la testa della classifica

Adelasia di Torres alla Maxi Yacht Rolex Cup

A settembre il team sardo parteciperà alla prestigiosa regata organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda

La regata di Santa Chiara al Circolo della Vela Marciana Marina

Nella classe Optimist Categoria Cadetti (nati negli anni 2006/2008) il primo posto della classifica è stato conquistato dal timoniere milanese Francesco Castelli che non ha avuto praticamente rivali

Volvo Ocean Race: verso Lisbona con Mapfre al comando

La flotta della VOR è quasi tutta compatta all'altezza di Capo Finisterre con Mapfre che guida le danze cercando la vittoria nella Leg Zero

La Centomiglia gioca con il territorio del Garda

L'appuntamento con le regate in tutti i vari week end di settembre

Quattro medaglie azzurre agli Europei Juniores 420 e 470

Oro nei 470 maschili e 420 under 17, rispettivamente di Ferrari-Calabrò e Sposato-Centrone. Argento europeo nei 420 open maschili e bronzo nei 420 femminili under 17, conquistato da Ferraro-Orlando e dalle gemelle Scodnik

Volvo Ocean Race, Alberto Bolzan: "Perché ho scelto Team Brunel"

Alberto Bolzan è già da alcune settimane impegnato a bordo del VOR 65 battente bandiera dei Paesi Bassi con il quale ha completato la Leg Zero

I Campionati del Mondo MicroClass di Annecy

73 barche già iscritte ad una settimana dal via è un record assoluto per la Micro Class. 3 continenti e 10 nazioni rappresentate sono un ottimo biglietto da visita

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci