lunedí, 26 giugno 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

52 super series    alcatel j/70    altura    vela paralimpica    azzurra    swan    fraglia vela riva    calvi network    optimist    vela olimpica    j/70   

NAUTICA

Uni: in inchiesta pubblica l’adozione di sette norme iso sui grandi yacht

Sono i giorni della nautica! E’ infatti in pieno svolgimento il 56° Salone di Genova durante il quale sono stati presentati i dati di un settore in ottima salute, con un fatturato salito a 2.9 miliardi di euro nel 2015 (+17.1% rispetto al 2014).
E proprio in questi giorni la Sottocommissione 05 “Navi da diporto” della Commissione Navale dell’UNI (Ente Italiano di Normazione) sottopone all’inchiesta pubblica preliminare, fase fondamentale per vagliare le concrete esigenze del mercato, sette progetti per l’adozione di altrettante norme internazionali dell’ISO che definiscono alcuni requisiti per i grandi yacht (di lunghezza maggiore o uguale a 24 m). Ricordiamo che UNI gestisce la segreteria della Sottocommissione ISO corrispondente.
Ecco in breve i sette progetti:
- UNI1602225 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Misurazione e valutazione dell’aspetto visivo della verniciatura” (adozione ISO 11347:2012) specifica i requisiti tecnici per la misurazione e la valutazione dell’aspetto visivo della verniciatura superficiale dei grandi yacht, in termini di brillantezza, colore e ogni altro difetto superficiale. È applicabile alle imbarcazioni utilizzate per attività sportiva o ricreativa o per operazioni commerciali.
- UNI1602226 “Navi da diporto (grandi yacht) - Robustezza, tenuta agli elementi atmosferici e all’acqua delle aperture trasparenti - Parte 1: Criteri di progettazione, materiali, intelaiatura e prove delle aperture trasparenti indipendenti” (adozione ISO 11336-1:2012) specifica i requisiti tecnici per le aperture trasparenti sui grandi yacht, considerando le condizioni di navigazione e l’ubicazione delle aperture. Le aperture e i dispositivi di chiusura associati considerati nella ISO 11336-1 sono soltanto quelli sopra la linea di galleggiamento più profonda e sono critiche per l’integrità della nave per quanto riguarda la tenuta agli elementi atmosferici e all’acqua, che potrebbero causare l’entrata di acqua nello scafo in caso di rottura di un vetro.
- UNI1602227 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Requisiti di robustezza delle gru da ponte e delle passerelle d’accesso” (adozione ISO 11209:2012) fornisce le linee guida per il corretto dimensionamento strutturale delle attrezzature di sollevamento nei grandi yacht e si applica alle gru, alle passerelle d’accesso (incluse le scale laterali) e alle passerelle d’accesso utilizzate con funzioni di sollevamento. Copre principalmente i seguenti aspetti: classe di servizio, carichi applicati, criteri di progettazione, stress tollerabili, controllo della robustezza, controllo della stabilità elastica. Non è applicabile alle attrezzature di sollevamento per i mezzi di salvataggio, che sono coperte da regole riconosciute o da regolamenti internazionali.



- UNI1602228 “Navi da diporto (grandi yacht) - Motori diesel per propulsione principale e ausiliari essenziali - Requisiti di sicurezza” (adozione ISO 14885:2014) riguarda i motori diesel con una potenza nominale uguale e maggiore di 100 kW per la propulsione e per gli ausiliari essenziali per generare potenza per i grandi yacht, utilizzati per impiego commerciale, per uso sportivo o ricreativo, che non portano cargo né più di 12 passeggeri. Il motore è inteso come macchina motrice fino alla sua (o alle sue) estremità di guida per la presa di potenza; la norma non copre i motori utilizzati per l’alimentazione elettrica di emergenza.
- UNI1602229 “Navi da diporto (grandi yacht) - Attrezzature di coperta - Attrezzature per l’ancoraggio” (adozione della norma ISO 16556:2014) definisce i requisiti per il lay-out, la progettazione e l’installazione delle attrezzature di ancoraggio per i grandi yacht.
- UNI1602230 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Protezione strutturale contro il fuoco per gli yacht in vetroresina (FRP)” (adozione ISO 14886:2014) si applica alla protezione strutturale dei grandi yacht in vetroresina che trasportano fino a 12 passeggeri. Non è applicabile alle unità soggette a SOLAS.
- UNI1602231 “Navi da diporto (grandi yacht) - Porte a tenuta stagna - Requisiti di robustezza e di tenuta agli elementi atmosferici” (adozione ISO 14884:2015) specifica i requisiti tecnici per la tenuta stagna agli elementi atmosferici delle porte a battente, scorrevoli e a pantografo per le operazioni manuali e motorizzate che consentono l’accesso alle zone di alloggio e di servizio nei grandi yacht.
Sino al 4 ottobre 2016, tutti i soggetti interessati possono inviare i propri commenti nelle pagine web dell’Inchiesta pubblica preliminare.
L’inchiesta preliminare terminerà il 4 ottobre prossimo . Vi ricordiamo che sino a tale data sarà possibile inviare i propri commenti ai progetti di adozione tramite la nostra banca dati online all’indirizzo: http://bit.ly/1q4RDor


23/09/2016 13:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato Italiano Assoluto d’Altura: due prove per tutta la flotta

Ottimo avvio nelle acque di Monfalcone per il massimo appuntamento tricolore d’altura

I ragazzi di Simone Camba riportano a Cagliari Azuree

I ragazzi di NewSardiniaSail porteranno a Cagliari dalla Grecia Azuree, la barca a vela dell'associazione. Un'esperienza preziosa per i giovani in affido dal Dipartimento di Giustizia

Tutto pronto per la 21.A Edizione della Cooking Cup con il nuovo Title Sponsor Prosecco Doc

Compagnia della Vela di Venezia e Barcolana assieme per lo sport marketing nelle regate in Alto Adriatico

Dopo il trionfo europeo Petite Terrible-Adria Ferries rientra in Italia per il terzo evento di stagione

Alcatel J/70 Cup, che prenderà il via venerdì 23 giugno grazie all'organizzazione di J/70 Italian Class, con il supporto della Fraglia Vela Riva

Sled si porta al comando nella prima giornata dell'Audi Sailing Week

L'americano Sled timonato dall'armatore Takashi Okura ha condotto i giochi fin dal primo gate di poppa, con un distacco di circa 150 metri sul secondo classificato, l'inglese Alegre con alla tattica il velista di America's Cup, Andy Horton

Tutto pronto per il XXII Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Al via la manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio

VIDEO - America's Cup: è ancora New Zealand

Peter Burling sta massacrando James Spithill, alla faccia di chi non credeva che fosse abbastanza aggressivo o forte in partenza

Silvia Zennaro sale in prima posizione nella terza giornata di regata a Kiel

Carolina Albano (CV Muggia) scende in 16° posizione a causa dei tre 14° posti di oggi e Valentina Balbi (YCI) scende anche lei in classifica e ora occupa la 23° posizione

Una frizzante prima giornata a Riva del Garda

Un pomeriggio tipico gardesano, con un'Ora inizialmente raffinata e tesa fino a 20 nodi, poi in diminuzione, ha assegnato la prima vittoria della serie alla neocampionessa europea Claudia Rossi a bordo di Petite Terrible-Adria Ferries

Conclusa l’Argentario Sailing Week - Panerai Classic Yachts Challenge 2017

Una menzione particolare va a Linnet (1905) di Patrizio Bertelli con Pietro D’Alì al timone, che ha girato la prima boa di bolina del percorso odierno al primo posto in tempo reale davanti a imbarcazioni di maggiori dimensioni e dello stesso progettista

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci