domenica, 18 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela    volvo ocean race    x-yachts    nauticsud    marevivo    cambusa    social media    campionati invernali    ambiente    formazione    porti    libri    nautica    assarmatori    ferreti group    press    premi   

NAUTICA

Uni: in inchiesta pubblica l’adozione di sette norme iso sui grandi yacht

Sono i giorni della nautica! E’ infatti in pieno svolgimento il 56° Salone di Genova durante il quale sono stati presentati i dati di un settore in ottima salute, con un fatturato salito a 2.9 miliardi di euro nel 2015 (+17.1% rispetto al 2014).
E proprio in questi giorni la Sottocommissione 05 “Navi da diporto” della Commissione Navale dell’UNI (Ente Italiano di Normazione) sottopone all’inchiesta pubblica preliminare, fase fondamentale per vagliare le concrete esigenze del mercato, sette progetti per l’adozione di altrettante norme internazionali dell’ISO che definiscono alcuni requisiti per i grandi yacht (di lunghezza maggiore o uguale a 24 m). Ricordiamo che UNI gestisce la segreteria della Sottocommissione ISO corrispondente.
Ecco in breve i sette progetti:
- UNI1602225 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Misurazione e valutazione dell’aspetto visivo della verniciatura” (adozione ISO 11347:2012) specifica i requisiti tecnici per la misurazione e la valutazione dell’aspetto visivo della verniciatura superficiale dei grandi yacht, in termini di brillantezza, colore e ogni altro difetto superficiale. È applicabile alle imbarcazioni utilizzate per attività sportiva o ricreativa o per operazioni commerciali.
- UNI1602226 “Navi da diporto (grandi yacht) - Robustezza, tenuta agli elementi atmosferici e all’acqua delle aperture trasparenti - Parte 1: Criteri di progettazione, materiali, intelaiatura e prove delle aperture trasparenti indipendenti” (adozione ISO 11336-1:2012) specifica i requisiti tecnici per le aperture trasparenti sui grandi yacht, considerando le condizioni di navigazione e l’ubicazione delle aperture. Le aperture e i dispositivi di chiusura associati considerati nella ISO 11336-1 sono soltanto quelli sopra la linea di galleggiamento più profonda e sono critiche per l’integrità della nave per quanto riguarda la tenuta agli elementi atmosferici e all’acqua, che potrebbero causare l’entrata di acqua nello scafo in caso di rottura di un vetro.
- UNI1602227 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Requisiti di robustezza delle gru da ponte e delle passerelle d’accesso” (adozione ISO 11209:2012) fornisce le linee guida per il corretto dimensionamento strutturale delle attrezzature di sollevamento nei grandi yacht e si applica alle gru, alle passerelle d’accesso (incluse le scale laterali) e alle passerelle d’accesso utilizzate con funzioni di sollevamento. Copre principalmente i seguenti aspetti: classe di servizio, carichi applicati, criteri di progettazione, stress tollerabili, controllo della robustezza, controllo della stabilità elastica. Non è applicabile alle attrezzature di sollevamento per i mezzi di salvataggio, che sono coperte da regole riconosciute o da regolamenti internazionali.



- UNI1602228 “Navi da diporto (grandi yacht) - Motori diesel per propulsione principale e ausiliari essenziali - Requisiti di sicurezza” (adozione ISO 14885:2014) riguarda i motori diesel con una potenza nominale uguale e maggiore di 100 kW per la propulsione e per gli ausiliari essenziali per generare potenza per i grandi yacht, utilizzati per impiego commerciale, per uso sportivo o ricreativo, che non portano cargo né più di 12 passeggeri. Il motore è inteso come macchina motrice fino alla sua (o alle sue) estremità di guida per la presa di potenza; la norma non copre i motori utilizzati per l’alimentazione elettrica di emergenza.
- UNI1602229 “Navi da diporto (grandi yacht) - Attrezzature di coperta - Attrezzature per l’ancoraggio” (adozione della norma ISO 16556:2014) definisce i requisiti per il lay-out, la progettazione e l’installazione delle attrezzature di ancoraggio per i grandi yacht.
- UNI1602230 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Protezione strutturale contro il fuoco per gli yacht in vetroresina (FRP)” (adozione ISO 14886:2014) si applica alla protezione strutturale dei grandi yacht in vetroresina che trasportano fino a 12 passeggeri. Non è applicabile alle unità soggette a SOLAS.
- UNI1602231 “Navi da diporto (grandi yacht) - Porte a tenuta stagna - Requisiti di robustezza e di tenuta agli elementi atmosferici” (adozione ISO 14884:2015) specifica i requisiti tecnici per la tenuta stagna agli elementi atmosferici delle porte a battente, scorrevoli e a pantografo per le operazioni manuali e motorizzate che consentono l’accesso alle zone di alloggio e di servizio nei grandi yacht.
Sino al 4 ottobre 2016, tutti i soggetti interessati possono inviare i propri commenti nelle pagine web dell’Inchiesta pubblica preliminare.
L’inchiesta preliminare terminerà il 4 ottobre prossimo . Vi ricordiamo che sino a tale data sarà possibile inviare i propri commenti ai progetti di adozione tramite la nostra banca dati online all’indirizzo: http://bit.ly/1q4RDor


23/09/2016 13:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Bruno Bozzetto, la Rete ti ama!

Dal 1 Settembre 2017 al 13 Febbraio 2018 sono stati pubblicati circa 600 articoli online che citano il papà del Signor Rossi, e hanno raccolto oltre 150.000 azioni di engagement (Fonte dati: BauciWeb)

Giovanni Soldini e Maserati: ancora 2700 miglia per Londra

Dopo aver lottato due giorni per superare una depressione tropicale, questa notte poco prima dell’alba, il trimarano italiano è entrato nella fascia degli alisei da Nord Est, sinonimi di venti costanti

Bper Banca Crotone International Carnival Race 2018

Le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill;

Stati Uniti e Russia si impongono nel fine settimana di regate Melges 20

Il campione del Mondo Pacific Yankee conquista la prima tappa Melges 20 World League a Miami

Invernale Riva di Traiano: una giornata che vale doppio

Disputate due prove che rimettono in linea il numero di regate disputate. Nei "per 2" testata l'innovativa formula "Finish&Go"

Undicesima Regata all'Invernale del Circeo

In IRC 1 primo Cavallo Pazzo l'X35 di Enrico Danielli, secondo Twins dei fratelli Gemini, terzo Tityre di Borsò. In IRC2 primo primo VIS IOVIS di Magliozzi, secondo Gunboat Rangiriri di Masucci, terzo Loucura di Gagliardi

Nautica: Ice si prepara a lanciare il nuovissimo Icecat 61

Il carattere sportivo dell'ICECAT 61 è facilmente percepibile dall'ampio uso del carbonio, che viene infuso con resina epossidica della miglior qualità col sistema del sottovuoto per scafo, coperta e paratie

Velista dell'Anno FIV, ecco tutti i finalisti

I nomi e le schede dei finalisti del Velista dell'Anno FIV. La premiazione a Roma, Villa Miani, il 12 marzo p.v., preceduta da una tavola rotonda dedicata all'America's Cup

FIV: siglato l'accordo con la Guldmann per l'attività paralimpica

Guldmann è un'azienda con sede in Danimarca che dedica il suo operato allo sviluppo , alla produzione e alla vendita di tecnologie applicate al benessere delle persone

Annullata la prima giornata del Campionato Vela d'Altura di Bari

Vento tra i 22 e i 29 nodi e onda fino a tre metri bloccano la prima giornata di prove. I 37 equipaggi torneranno in acqua il 25 febbraio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci