mercoledí, 25 gennaio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    nautica    meteor    suzuki    press    guardia costiera    barcolana    roma per 1/2/tutti    alinghi    vendee globe    vela oceanica    protagonist    j70    azzurra    quantum key west 2017   

NAUTICA

Uni: in inchiesta pubblica l’adozione di sette norme iso sui grandi yacht

Sono i giorni della nautica! E’ infatti in pieno svolgimento il 56° Salone di Genova durante il quale sono stati presentati i dati di un settore in ottima salute, con un fatturato salito a 2.9 miliardi di euro nel 2015 (+17.1% rispetto al 2014).
E proprio in questi giorni la Sottocommissione 05 “Navi da diporto” della Commissione Navale dell’UNI (Ente Italiano di Normazione) sottopone all’inchiesta pubblica preliminare, fase fondamentale per vagliare le concrete esigenze del mercato, sette progetti per l’adozione di altrettante norme internazionali dell’ISO che definiscono alcuni requisiti per i grandi yacht (di lunghezza maggiore o uguale a 24 m). Ricordiamo che UNI gestisce la segreteria della Sottocommissione ISO corrispondente.
Ecco in breve i sette progetti:
- UNI1602225 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Misurazione e valutazione dell’aspetto visivo della verniciatura” (adozione ISO 11347:2012) specifica i requisiti tecnici per la misurazione e la valutazione dell’aspetto visivo della verniciatura superficiale dei grandi yacht, in termini di brillantezza, colore e ogni altro difetto superficiale. È applicabile alle imbarcazioni utilizzate per attività sportiva o ricreativa o per operazioni commerciali.
- UNI1602226 “Navi da diporto (grandi yacht) - Robustezza, tenuta agli elementi atmosferici e all’acqua delle aperture trasparenti - Parte 1: Criteri di progettazione, materiali, intelaiatura e prove delle aperture trasparenti indipendenti” (adozione ISO 11336-1:2012) specifica i requisiti tecnici per le aperture trasparenti sui grandi yacht, considerando le condizioni di navigazione e l’ubicazione delle aperture. Le aperture e i dispositivi di chiusura associati considerati nella ISO 11336-1 sono soltanto quelli sopra la linea di galleggiamento più profonda e sono critiche per l’integrità della nave per quanto riguarda la tenuta agli elementi atmosferici e all’acqua, che potrebbero causare l’entrata di acqua nello scafo in caso di rottura di un vetro.
- UNI1602227 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Requisiti di robustezza delle gru da ponte e delle passerelle d’accesso” (adozione ISO 11209:2012) fornisce le linee guida per il corretto dimensionamento strutturale delle attrezzature di sollevamento nei grandi yacht e si applica alle gru, alle passerelle d’accesso (incluse le scale laterali) e alle passerelle d’accesso utilizzate con funzioni di sollevamento. Copre principalmente i seguenti aspetti: classe di servizio, carichi applicati, criteri di progettazione, stress tollerabili, controllo della robustezza, controllo della stabilità elastica. Non è applicabile alle attrezzature di sollevamento per i mezzi di salvataggio, che sono coperte da regole riconosciute o da regolamenti internazionali.



- UNI1602228 “Navi da diporto (grandi yacht) - Motori diesel per propulsione principale e ausiliari essenziali - Requisiti di sicurezza” (adozione ISO 14885:2014) riguarda i motori diesel con una potenza nominale uguale e maggiore di 100 kW per la propulsione e per gli ausiliari essenziali per generare potenza per i grandi yacht, utilizzati per impiego commerciale, per uso sportivo o ricreativo, che non portano cargo né più di 12 passeggeri. Il motore è inteso come macchina motrice fino alla sua (o alle sue) estremità di guida per la presa di potenza; la norma non copre i motori utilizzati per l’alimentazione elettrica di emergenza.
- UNI1602229 “Navi da diporto (grandi yacht) - Attrezzature di coperta - Attrezzature per l’ancoraggio” (adozione della norma ISO 16556:2014) definisce i requisiti per il lay-out, la progettazione e l’installazione delle attrezzature di ancoraggio per i grandi yacht.
- UNI1602230 “Costruzioni navali - Navi da diporto (grandi yacht) - Protezione strutturale contro il fuoco per gli yacht in vetroresina (FRP)” (adozione ISO 14886:2014) si applica alla protezione strutturale dei grandi yacht in vetroresina che trasportano fino a 12 passeggeri. Non è applicabile alle unità soggette a SOLAS.
- UNI1602231 “Navi da diporto (grandi yacht) - Porte a tenuta stagna - Requisiti di robustezza e di tenuta agli elementi atmosferici” (adozione ISO 14884:2015) specifica i requisiti tecnici per la tenuta stagna agli elementi atmosferici delle porte a battente, scorrevoli e a pantografo per le operazioni manuali e motorizzate che consentono l’accesso alle zone di alloggio e di servizio nei grandi yacht.
Sino al 4 ottobre 2016, tutti i soggetti interessati possono inviare i propri commenti nelle pagine web dell’Inchiesta pubblica preliminare.
L’inchiesta preliminare terminerà il 4 ottobre prossimo . Vi ricordiamo che sino a tale data sarà possibile inviare i propri commenti ai progetti di adozione tramite la nostra banca dati online all’indirizzo: http://bit.ly/1q4RDor


23/09/2016 13:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: Maitre Coq, Matteo Miceli e il pollo sbagliato

In arrivo le ultime due barche con i foil (escluso Pieter Heerema), poi inizia il Vendée Globe dei poveri

Vendée Globe: previsto alle 18:00 l'arrivo di Le Cleac'h

Apoteosi finale per il francese che ha staccato di 85 miglia lo skipper britannico e si avvia a godersi il meritato trionfo a Les Sables d'Olonne

Vendée Globe: Armel Le Cleac'h, la sua vittoria miglio dopo miglio

Tutti i numeri della vittoria dello "Sciacallo", che ha tenuto testa a tutti i tentativi di Alex Thomson senza scomporsi quasi mai

Azimut Yachts accelera la crescita: +15% a valore nei primi 4 mesi dell’anno

La divisione del Gruppo Azimut Benetti, focalizzata sulle imbarcazioni a motore dai 12 ai 35 metri, ha raccolto ordini per oltre 221 milioni di euro

Roma per 2: i primi nomi per il 2017

In gara Matteo Miceli, Stefano Chiarotti, Ambrogio Becaria, Alberto Bona, Luca Sabiu e tutta la classe 950 che si prepara alla sua prima regata oceanica con arrivo a Riva di Traiano

Varato il nuovo superyacht di 74 metri di CRN

Spettacolare e imponente combinazione di competenza ingegneristica e design innovativo, CLOUD 9 è il frutto della stretta collaborazione tra il cantiere CRN

Seatec e Compotec 2017: sull’onda della ripresa

Complice il clima positivo che si è instaurato nel settore nautico Seatec e Compotec 2017 si stanno scaldando per un’edizione ricca di proposizioni

TP52: Quantum concreto, sorpresa Provezza in testa

Quantum Racing prende quota in classifica con un secondo e un primo posto di giornata, seconda piazza nella generale per gli americani

TP52: Azzurra si mantiene agganciata al vertice della classifica

Azzurra è a soli due punti dal leader provvisorio, Provezza, al pari di Quantum e Platoon. Con una sola prova da disputare domani i giochi sono quanto mai aperti

Vendée Globe: Armel Le Cleac'h, intervista in banchina

La prima intervista in banchina a Les Salbles d'Olonne e la commozione di Armel

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci