venerdí, 16 novembre 2018

151 MIGLIA

A un mese dalla partenza della 151 Miglia-Trofeo Cetilar

un mese dalla partenza della 151 miglia trofeo cetilar
redazione

Con una flotta di 162 iscritti a un mese dalla partenza, la 151 Miglia-Trofeo-Cetilar si prepara a vivere una nuova edizione da record, sulla scia di una continua escalation di gradimento iniziata nel maggio del 2010. Davvero di alto livello sia la quantità che la qualità delle barche iscritte finora – un numero destinato a crescere - il meglio della vela d’altura italiana che, suddivisa nelle due flotte ORC International e IRC, il pomeriggio di giovedì 31 maggio si ritroverà al largo tra Livorno e Marina di Pisa per dare vita all’evento più atteso della stagione di regate offshore. 
“Scorrendo la lista degli iscritti, fa davvero impressione leggere certi nomi”, dichiara Roberto Lacorte, nella doppia veste di Vicepresidente e AD dell’azienda nutraceutica toscana PharmaNutra SPA, main sponsor dell’evento con il suo brand Cetilar®, e di Presidente dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, il sodalizio toscano che organizza la regata assieme allo Yacht Club Punta Ala e con la collaborazione dello Yacht Club Livorno, del Porto di Pisa e del Marina di Punta Ala, nonché l’importante supporto dei partner SLAM, Rigoni di Asiago e Acqua dell’Elba. “Se le condizioni meteo ci saranno di aiuto, è probabile che quest’anno il record di 16 ore e 25 minuti stabilito nel 2011 da Ourdream venga battuto: ci sono barche davvero veloci e nel mese che manca alla partenza, aspettiamo ancora qualche arrivo di alto livello tra gli scafi più grandi, anche perché ormai la 151 Miglia è un’importante tappa del Mediterranean Maxi Offshore Challenge, il circuito organizzato dall’International Maxi Association. Dalle ore 18 di domani, inoltre, le quote di iscrizione subiranno un aggravio del 25 per cento, come da indicazione del Bando di Regata, quindi sono sicuro che proprio in queste ore ci sarà un considerevole aumento delle iscrizioni”.
Ad oggi, è da segnalare la presenza tra gli iscritti di tante barche dai 60’ di lunghezza in su – Pendragon, Itacentodue, Atalanta 2, Mister A, YOL, Magic Rocket, Lupa of the Sea, Vera (ex My Song), Durlindana3, Mister A, Ars Una, SuperNikka – un numero mai toccato nelle edizioni precedenti, oltre a scafi più piccoli ma non per questo meno “cattivi” come Endlessgame, Altair 3 o il 40’ oceanico Enel Green Power (qui la lista completa: http://151miglia.it/iscritti). “C’è davvero tanta qualità, segno che la 151 Miglia è percepita sempre di più come la regata più importante dell’anno, un riconoscimento che premia il nostro impegno quotidiano e una formula vincente”, conclude Lacorte. 
Una formula che quest’anno sarà ancora più ricca, visto che da venerdì 25 a domenica 27 maggio il Porto di Pisa ospiterà tre importanti eventi sportivi legati alla 151 Miglia: il 151 Cetilar Trophy M32, tappa delle Mediterranean Series dei catamarani M32, 151 Bimbi a Vela (sabato 26), l’evento istituito per avviare i più piccoli alla conoscenza del mare e dello sport, e la prima edizione della 15.1 Run (sabato 26), una gara podistica con ricavato devoluto in beneficenza. 


30/04/2018 10:35:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Route du Rhum: Andrea Fantini di nuovo in mare

I maxitrimarani della classe Ultime stanno per tagliare il traguardo in Guadalupa con Macif di Francois Gabart in leggero vantaggio (40 miglia) su Francis Joyon con Idec Sport

Per Beneteau una base permanente a Barcellona

Beneteau inaugura una base permanente a Port Ginesta, vicino Barcellona con le prove in mare degli ultimi modelli a vela e a motore

Per il Marina Blu di Rimini una cartella esattoriale da 1,1 mln di euro

UCINA: la complessa vicenda normativa dei canoni demaniali dei porti turistici colpisce il Marina Blu di Rimini

Melges 40: le Grand Prix Finals 2018 si aprono nel segno di Stig

Stig, detentore del circuito 2017 e vincitore della Copa del Rey 2018 (ultimo evento disputato dalla flotta Melges 40 sulla strada per Lanzarote) rispetta al meglio il pronostico che lo voleva in grande stato di forma

Corso di Archeologia a Termini Imerese: Palermo nel periodo romano

Sabato 10 novembre 2018 alle ore 16,30 nuova lezione del Corso di Archeologia Romana promosso da BCsicilia

FVG Marinas: il Governo intervenga sui canoni demaniali

La Rete FVG Marinas con i suoi 20 marina aderenti, circa 7000 posti barca, è la Rete di porti turistici più estesa in Italia e sarà a Rimini a testimoniare la propria solidarietà al Marina Blu

Este 24: Ricca D’Este di Marco Flemma fa l’enplein

Si archivia una stagione ricca di grandi giornate di mare e di uno spirito di aggregazione che l’Este24 ha sempre portato come segno distintivo. Ricca D’Este fa l’enplein, dopo il Titolo Italiano si prende anche il Circuito Nazionale

Melges 40: Stig di Alessandro Rombelli è Campione del mondo

Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni alla tattica) firma il bis confermandosi Campione del circuito Melges 40 Grand Prix dopo il trionfo nella stagione scorsa

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci