mercoledí, 13 dicembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ambiente    riva    volvo ocean race    nautica    ucina    invernale    il portodimare    cala de medici    press    regate    vela    campionati invernali    laser   

FIV

Ultimo Consiglio Federale dell’anno per la FIV

ultimo consiglio federale dell 8217 anno per la fiv
redazione

Si è conclusa ieri a Genova, presso la sede della Federazione Italiana Vela, la due giorni di Consiglio Federale, l’ultimo del 2016 nonché il secondo del nuovo Consiglio presieduto da Francesco Ettorre. Numerose le questioni affrontate in questo importante appuntamento che ha chiuso un intenso anno per la FIV, a partire dall’approvazione delle nuove Normative che regolano tutta l’attività nazionale.
Per quanto riguarda l’attività agonistica di vertice, dopo aver raccolto tutte le indicazioni possibili una volta conclusi i Giochi Olimpici di Rio 2016, il Consiglio Federale, nell’impostare la nuova Normativa, ha posto la propria attenzione sulle carenze del passato, prevedendo un grande allargamento dei numeri alla base, la maggior presenza dello Staff Tecnico Olimpico sul territorio e la divisione del quadriennio olimpico in due step: da qui al 2018, periodo in cui non è prevista la presenza di una squadra e in cui si punterà ad una maggiore presenza sul territorio, e dal 2018 in poi, con i Campionati Mondiali unificati delle Classi Olimpiche di Aarhus, la preparazione degli atleti per le Olimpiadi e l’individuazione della Squadra Olimpica per Tokyo 2020. Da sottolineare che in questo periodo l’attività si è già concentrata in maniera massiccia sul territorio, con raduni, incontri e interventi dei Tecnici nazionali presso le società veliche affiliate, in modo da far crescere in maniera più ampia la base degli atleti e lo staff tecnico dei club
Per quanto concerne la Normativa che regola l’attività giovanile, invece, è stata rivista la composizione dei prossimi Campionati Nazionali Classi in Singolo e dei Campionati Nazionali Classi in Doppio (i primi in programma a Crotone, i secondi a Dervio) con l’ampliamento delle classi in regata fra cui il Kite che, essendo una Classe delle prossime Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires 2018, ha subito attirato una maggiore attenzione da parte del Consiglio Federale.
E’ stata infine approvata anche la Normativa sul tesseramento e in proposito è stato ufficializzato che non ci saranno incidenze dal punto di vista economico.
Come già avvenuto il mese scorso a Roma, al termine del Consiglio Federale il Presidente Francesco Ettorre si è intrattenuto con i rappresentanti della stampa giunti a Genova per l’occasione, manifestando chiaramente grande interesse per la nomina di un Ministro dello Sport nel nuovo Governo Gentiloni. “E’ una notizia positiva, ma quello che manca in generale in Italia è una cultura sportiva e in questo chiediamo sicuramente una maggiore attenzione da parte del governo”, ha spiegato Ettorre. “In particolare, se parliamo dello specifico della vela, manca una cultura del mare, che dovremmo avere con gli 8000 chilometri di costa che abbiamo. Noi abbiamo il problema di far capire che questa è una disciplina praticabile tutto l’anno e ancor più nelle scuole bisogna far capire che l’attività sportiva in genere ha una valenza per la salute e il benessere dei giovani. Un altro intento è rafforzare la nostra presenza nei tavoli tecnici ministeriali, in modo da far comprendere le problematiche che oggi ci coinvolgono: fra queste le tematiche legate agli aspetti fiscali, al demanio e al rapporto con le capitanerie da uniformare su tutto il territorio nazionale”. Il Presidente Ettorre è poi tornato sulla Normativa, evidenziando come l’idea di base sia strutturare l’attività in tre parti: mettere a disposizione del territorio le competenze del reparto tecnico federale, poi creare un settore di transizione che possa nel tempo avvicinarsi all’attività di alto livello e alla preparazione olimpica per rendere graduale il passaggio dall’uno all’altro, sia in termini di costi che di impegno dell’attività, e infine accedere, appunto, all’alto livello. In passato la parte di transizione era presente, ma in maniera marginale, con un passaggio all’alto livello solo su una valutazione dei risultati ottenuti a certi livelli, mentre con questa nuova impostazione il coinvolgimento del territorio sarà maggiore.
E’ stata infine ufficializzata la conferma della Direzione Tecnica anche per il quadriennio olimpico, sia il Direttore Tecnico Olimpico Michele Marchesini e sia Alessandra Sensini alla Direzione Tecnica Giovanile. “Oggi abbiamo definito una nuova Normativa e abbiamo confermato i due DT, ma stiamo anche finalizzando dei rapporti con dei tecnici di livello, ex atleti con palmares olimpici, che daranno quel qualcosa in più ad uno staff tecnico oggi di qualità, ma che ha bisogno di uno stimolo da parte di chi già porta al collo una medaglia olimpica e ha molta esperienza specifica”, ha spiegato il Presidente Ettorre. Che ha poi concluso: “Per il prossimo Consiglio Federale ci proponiamo di completare le Normative sulla scuola vela, che vogliamo profondamente rinnovare e che riteniamo meritino un maggiore approfondimento. Vogliamo portare un progetto che possa portare una cultura nuova, vogliamo porre maggiore attenzione su quella che è l’attività promozionale, così come sulle azioni di comunicazione e marketing, superando le limitazioni che abbiamo avuto sino ad oggi con una attività troppo autoreferenziale, anche con il nostro coinvolgimento in settori che fino ad oggi ci hanno coinvolto solo marginalmente”.
Dopo gli auguri per le imminenti feste, estesi alle società veliche affiliate e a tutti i tesserati FIV, il Presidente ha chiuso il Consiglio Federale dando appuntamento ai Consiglieri subito dopo l’Epifania, per una riunione che si svolgerà in via telematica. A seguire, per fine gennaio, è invece in programma un altro Consiglio Federale, per occasione congiunto con la Conferenza Territoriale.


17/12/2016 14:38:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Commissione Nautica della Confindustria Toscana a Marina Cala de’ Medici

Un confronto su “Nautica e Portualità”a cui hanno partecipato i più rilevanti gruppi industriali della cantieristica regionale

La Talisker Whisky Atlantic Challenge

L’oceano Atlantico attraversato a bordo di una canoa che per tutto il corso dell’impresa rappresenta l’unico riparo dalle intemperie e dai pericoli e Solbian realizza un’installazione senza precedenti

Volvo Ocean Race: domani la In-port race di Città del Capo

L'8 dicembrei torna in mare per la In-port race di Città del Capo, dopo che le barche sono state sottoposte a un'attenta manutenzione e i velisti hanno ricaricato le batterie in vista delle prossime, intense, settimane nell'Oceano meridionale

Invernale Argentario: freddo e maltempo, ma il campionato va avanti

Sabato si è regatato, domenica no. In tutte le divisioni le classifiche sono molto corte e la battaglia in campo è aperta

Pershing presenta il nuovo Owner Set by Poltrona Frau

E celebra i primi 10 anni di sodalizio fra due icone del Made in Italy

Volvo Ocean Race: Dongfeng Race Team vince la In-port di Città del Capo red-line

Secondi dopo una grande rimonta gli spagnoli di MAPFRE, che mantengono la testa della classifica e terzo AkzoNobel

Dolphin e Meteor animano il 27° Cimento del Garda

La classifica provvisoria è guidata da "Fantastica" di Anna e Giulia Navoni, alla barra Davide Bianchini, team Campione Italiano in carica

Fincantieri: varata a Marghera “Nieuw Statendam”

Madrina della cerimonia è stata Anne Marie Bartels, socia élite del programma fedeltà President’s Club di Holland America Line e che da giovane fu tra le prime ad attraversare l’Atlantico da Rotterdam a New York

Kingii premiato con la Menzione d’Onore all'ADI Compasso d’Oro International Award 2017

“Un riconoscimento che premia l’impegno di Kingii Corporation nella ricerca e nell’innovazione che caratterizzano gli sforzi progettuali alla base della nuova versione di Kingii Wearable"

Meteorsharing, il punto al termine della stagione

Cominciata nel modo migliore grazie alla vittoria di Lucia Mauro a bordo di "Gatto Nero" al Cimento Invernale di Desenzano, è proseguita con gli oramai classici Match Race organizzati a Venezia e Jesolo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci