lunedí, 29 maggio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

calvi network    windsurf    ostar    alcatel j/70    cnsm    cinquecento    j24    classi olimpiche    vela    regate    guardia costiera    j70    attualità    federagenti    brindisi-corfù    suzuki    meteor   

SALONE NAUTICO

Ucina: annunciate le date del Salone Nautico di Genova 2017

ucina annunciate le date del salone nautico di genova 2017
Roberto Imbastaro

Il Presidente di Ucina, Carla Demaria, ha reso note le date del prossimo Salone Nautico di Genova nel corso dell’Assemblea Generale dell’associazione svoltasi a Roma, nelle splendide sale di Palazzo Patrizi, in piazza San Luigi dei Francesi. “Abbiamo confermato le date dello scorso anno – ha commentato a margine il Presidente Demaria – e il Salone si svolgerà dal 21 al 26 settembre 2017. Abbiano confermato anche i 6 giorni di apertura, nonostante qualche spinta ad ampliare le date, e la collocazione temporale di fine settembre che, dopo una lunga discussione, è sembrata un po’ a tutti la soluzione migliore”.


C’erano posizioni diverse in seno ad Ucina?

“Certamente. D’altronde noi rappresentiamo tutta la filiera della nautica e i pareri dei nostri soci sono ovviamente diversi. C’era anche chi avrebbe preferito un ritorno ad ottobre o chi era preoccupato per la vicinanza di date con Montecarlo. La mediazione ci ha impegnato molto, ma alla fine abbiamo trovato una soluzione che contemperasse le esigenze di tutti. E’ proprio questo che vuol significare ‘essere associazione’. Discutere, confrontarsi e trovare soluzioni condivise. Ne sono orgogliosa”.


I dati del settore sono confortanti e il Salone ha rialzato la testa, dallo scorso anno, dopo momenti bui nei quali è stato anche messo in discussione.

“Genova è IL SALONE e questo è un punto irrinunciabile sia nostro sia di tutta la politica, locale e nazionale. Metterlo in discussione è impensabile ed autolesionistico. Anche oggi il senatore Ranucci ci ha invitato ad una ricomposizione con Nautica Italiana e noi siamo assolutamente disponibili a qualsiasi accordo che non metta però in discussione il ruolo del Salone di Genova. Abbiamo inviato loro una nostra proposta che non ha scadenze, ma ancora non abbiamo ricevuto risposte. Vogliono un salone glamour? Lo vogliono a Viareggio, sede di grandi cantieri? Per noi sta bene e siamo disposti a partecipare con due grandi cantieri associati Ucina purché ci sia reciprocità”.

 

Si va quindi verso un Salone 2017 sostenuti non solo dalla fiducia ma anche dai numeri, confermati dall’indagine realizzata dall’Ufficio Studi di UCINA da cui emerge un dato del +13% del fatturato globale e un trend stabile per la chiusura del 2016. Complessivamente, il 73% degli addetti ai lavori stima una crescita per il 2017 fino al 20% (il 43% degli intervistati  indica un incremento fino al 10%, il 22% fino al 20% e il 5% oltre il 20%).

Al convegno hanno partecipato in rappresentanza delle istituzioni: Fabrizia Lapecorella - Direttore generale Dipartimento Finanze del Ministero delle Finanze, Renato Loiero - Capo del Servizio del Senato, On. Ignazio Abrignani – Presidente Osservatorio parlamentare sul Turismo - e Sen. Raffaele Ranucci - Relatore provvedimenti sulla nautica.

L’Assemblea è stata l’occasione per sottolineare i numerosi provvedimenti 2016 per il settore, che hanno riguardato il recepimento Direttiva UE sulle unità da diporto, il decreto sulla semplificazione dei dragaggi nei porti turistici, l’avviamento di 12 tavoli tecnici per la stesura dei decreti attuativi della riforma del Codice della nautica, la semplificazione delle procedure doganali, il decreto di riconferma dell’IVA al 10% per  gli ormeggi inferiori all’annualità dopo la sentenza della Corte Costituzionale, la conferma della direttiva “Bollino Blu” volta a evitare la duplicazione dei controlli sulle unità da diporto da diversi corpi di polizia.

Negli ultimi cinque anni, la costante azione di UCINA Confindustria Nautica ha portato a 30 interventi legislativi parlamentari, 3 leggi regionali, 19 circolari del Ministero dei Trasporti e delle Agenzie statali, la modifica del redditometro. Ora l’obiettivo è il completamento della riforma del Codice della Nautica e la risoluzione del contenzioso sull’aumento indiscriminato dei costi di concessioni demaniali che fa rischiare il fallimento ai porti turistici in Italia.

 

“La quantità e la qualità dei risultati ottenuti così come i progetti in cantiere per il 2017 sono la prova che UCINA è fedele alla propria missione di rappresentare, difendere e promuovere tutta la filiera della nautica in Italia e all’estero” – ha dichiarato il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria. “Le nostre aziende guardano al futuro e lo hanno dimostrato scegliendo di continuare ad investire sul Salone Nautico Internazionale di Genova perché qui la nautica è tornata a crescere grazie alla tenacia degli imprenditori e alla governance di UCINA”.

L’Assemblea dei Soci ha approvato il piano di presenze internazionali ai principali Saloni esteri con la formula di presenza istituzionale e collettiva di aziende. Nel 2017, UCINA sarà presente al Boot di Düsseldorf (21- 29 Gennaio 2017), al China (Shanghai) International Boat Show (26 – 29 Aprile 2017), al Fort Lauderdale Boat Show  (Novembre 2017) e al METS TRADE di Amsterdam (14 – 16  Novembre 2017).

Novità assoluta di quest’anno, l’indagine di Customer Insight realizzata sugli espositori del Salone Nautico di Genova dalla GRS Research&Strategy, società del network di ricerca mondiale Explori con un portafoglio di oltre 1.200 fiere a livello globale, e oltre 100 esposizioni in Italia.

“L’indagine di GRS ha rivelato che il 77 % dei nostri espositori è stato soddisfatto dell’anticipazione della data e confermano un interesse concreto a partecipare all’edizione 2017” – ha dichiarato il Direttore Commerciale del Salone Nautico di Genova, Alessandro Campagna.  “Anche grazie alla collocazione anticipata, siamo l’unico Salone nautico del Mediterraneo che consente a tutte le barche in acqua di uscire in mare: nel 2016, sono state oltre 2.400 le prove in acqua con un importante incremento rispetto all’anno precedente”.


16/12/2016 19:48:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle: la Cinquecento ha il suo "Angelo Negro"

Matteo Miceli al via in doppio su Black Angel di Paolo Striuli. E minaccia di cantare....

Salina Sailing Week 25/28 Maggio

Sarà una edizione con una leggera contrazione numerica dovuta alla immediatamente successiva tappa di Trapani dei Beneteau 25

Monfalcone: un "College" per imparare la vela alla Scuola Vela Tito Nordio

La Scuola Vela Tito Nordio dello Yacht Club Hannibal, la prima Scuola Vela riconosciuta dalla Federazione Italiana Vela è organizzata con il sistema del “college inglese”

Veneto e Friuli Venezia Giulia insieme nel brand "Alto Adriatico"

L’idea è di unire le forze per presentare all’estero le spiagge delle due regioni sotto un unico brand ispirato all’area geografica di appartenenza: l’Alto Adriatico

Riva di Traiano - La Maddalena: parte il 2 giugno la 1000 Vele per Garibaldi

125 miglia di traversata e due regate costiere nell'arcipelago de La Maddalena

America’s Cup 2017: l’italiana KASK fornitrice ufficiale dei caschi all’equipaggio inglese di Land Rover BAR

L'azienda bergamasca che da più di dieci anni rappresenta un punto di riferimento nel mondo del ciclismo e in altri comparti sportivi come lo sci alpino e l’equitazione

Bel week end di regate e podi per le squadre Optimist e Laser Fraglia Vela Riva

La Fraglia Vela Riva qualificata ai Campionati nazionali a Squadre Optimist dopo la vittoria alla "Due giorni di Ledro", organizzata dall'Associazione Velica Lago di Ledro

I Mini 6.50 ricordano Simone Bianchetti

200 miglia in Adriatico per un Trofeo dedicato allo skipper romagnolo

Lauderdale Yacht Club è il vincitore del XXXI Trofeo Marco Rizzotti

Sul podio anche la Nazionale Italia, uscita sconfitta solamente dallo scontro diretto con Lauderdale, e LISOT New York

Il Wider 150, rinominato M/Y ‘Bartali’, è di nuovo in acqua e pronto per la consegna

"Il team Wider ha lavorato intensamente, facendo anche turni extra negli ultimi due mesi per assicurare il completamento delle modifiche richieste e rispettare la data di consegna concordata con il nuovo proprietario"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci