martedí, 19 settembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

mare    swan    nautica    melges 24    salone nautico    volvo ocean race    campionato invernale riva di traiano    52 super series    azzurra    j70    j24    porti    altura    j/70    rs x    regate   

VOLVO OCEAN RACE

Turn the Tide on Plastic, ancora più giovane e internazionale

turn the tide on plastic ancora pi 249 giovane internazionale
redazione

Sono altri quattro giovani velisti quelli che vanno ad aggiungersi alla squadra di Turn the Tide on Plastic per la prossima Volvo Ocean Race, ma tutti con un ottimo curriculum e tanta voglia di fare, come il gallese Bleddyn Mon che ha regatato in Coppa America, l'inglese Henry Bomby che ha una buona esperienza anche in solitario e i portoghesi Bernardo Freitas e Frederico Pinheiro de Melo.

Il quartetto multinazionale, con ben tre Under 30, si è guadagnato un posto a bordo dopo un intenso periodo di selezione e allenamento a Lisbona e farà parte dell'equipaggio di Turn the Tide on Plastic nel giro del mondo, che partirà da Alicante il prossimo 22 ottobre.

"C'è moltissimo talento da cui attingere.” ha detto Dee Caffari, che sta completando il suo progetto di creare un equipaggio misto maschile/femminile con una forte componente di giovani. "Bleddyn Mon è un velista di talento che viene dalle derive e ha fatto parte del team di Coppa America Land Rover BAR. Essendo un ingegnere è anche molto analitico e bravo a controllare i dati, ma è anche un ottimo timoniere. Sono felice che abbia deciso di unirsi al nostro gruppo e spero di vederlo maturare come velista oceanico.”

Un altro britannico è Bomby, che invece ha una maggiore esperienza in navigazioni offshore, come spiega la skipper: “Henry ha molte miglia nel carniere, avendo partecipato alla regata in solitario Solitaire du Figaro, e inoltre è poliedrico. E' a suo agio con la velocità e in ottima forma fisica. Spero di poter dimostrare che dei giovani velisti di talento possono essere altrettanto competitivi che i veterani della regata.”

Il team sarà portacolori della campagna ecologica delle Nazioni Unite denominata Clean Seas e potrà contare anche sul supporto della Fondazione portoghese Mirpuri, da cui la presenza di Bernardo Freitas e Frederico Pinheiro de Melo che aumenterà il “sapore” portoghese della sfida.

"Abbiamo fatto dei test con otto velisti portoghesi e alla fine abbiamo scelto Bernardo e Frederico.” Ha detto la Caffari. “Ci sono pochi navigatori portoghesi con esperienza oceanica, ma molti buoni atleti ed entrambi sono forti fisicamente e molto dotati tecnicamente.”

Oltre al messaggio ecologista, la campagna di Turn the Tide on Plastic ha anche una forte valenza e spinge per l'inclusività dei giovani e di velisti di diverso genere. La scorsa settimana è arrivata la conferma anche dell'italiana Francesca Clapcich (29 anni) e dell'italo/australiano Lucas Chapman (25 anni) che si sono aggiunti alla squadra capitanata dalla skipper Dee Caffari e dalla boat captain Liz Wardley.

Oltre alla triestina Clapcich, i colori nazionali saranno portati intorno al mondo dal friuliano Alberto Bolzan e dall'italo/argentino Maciel Cicchetti, entrambi a bordo di Team Brunel.


31/08/2017 18:16:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Stazza J70, querelle infinita: lettera aperta di Carlo Alberini

"A pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate"

Davide Sampiero vince il titolo Nazionale Meteor Match Race 2017

A Castiglione del Lago sono scesi in acqua. per contendersi il titolo, ben sei tra i primi dieci classificati dell’ultimo Campionato Nazionale Meteor compreso Lorenzo Carloia neo campione Italiano assoluto e campione match race uscente

Mondiale J70: scintille tra Vincenzo Onorato e lo YCCS

Vincenzo Onorato abbandona il Mondiale J70 in polemica con lo Yacht Club Costa Smeralda

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

L' 11° Childrenwidcup dell’Abe

La regata dei sorrisi con i piccoli dell'ospedale dei reparti di onco-ematologia pediatrica del Civili di Brescia

YCCS: lettera aperta in risposta alle dichiarazioni di Mascalzone Latino

Il mio compito da quando il Commodoro Gianfranco Alberini mi ha chiamato a organizzare le regate dello Yacht Club Costa Smeralda 17 anni fa è sempre stato lo stesso, garantire a tutti i partecipanti lo stesso trattamento imparziale

Ferretti Yachts 780 protagonista a Cannes

Il nuovo flybridge, erede naturale del 75 piedi e anello di congiunzione tra la flotta sotto i 70 piedi e i modelli di maggior piedaggio, al debutto mondiale al Cannes Yachting Festival 2017

Allo Yacht Club Porto Rotondo la Fideuram Cup

Dal 15 al 17 settembre, la sfida tra i manager dell’istituto bancario

Ferretti Group Cantiere dell'Anno 2017 ai World Yachts Trophies

Insieme al riconoscimento come miglior Cantiere, ecco i trionfi per le premiere appena lanciate sul mercato: Ferretti Yachts 780, Riva 56’ Rivale, CRN 74 m Cloud 9 e Custom Line Navetta 33

Ferretti Yachts 920: un big a Cannes

Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group insieme a Studio Zuccon International Project, il nuovo gigante Ferretti Yachts - LOA 28,49 metri - ha una lunghezza scafo di 23,98 metri

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci