giovedí, 13 dicembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    ferreti group    star    manifestazioni    vele d'epoca    premi    seatec    recordate    sydney hobart    regate    protezione civile    circoli velici    golden globe race    america's cup    formazione    turismo    crociere    j24   

TROFEO JULES VERNE

Trofeo Jules Verne: IDEC getta la spugna

trofeo jules verne idec getta la spugna
Roberto Imbastaro

Mancano tre giorni e poche ore dalla scadenza del tempo record necessario per conquistare il Trofeo Jules Verne e per IDEC è giunto, purtroppo, il momento di gettare la spugna. Francis Joyon e il suo equipaggio sono rassegnati mentre sono impantanati nell’ennesima piatta:” Ad essere onesti, il vero colpo lo abbiamo preso la settimana scorsa al largo dell’Argentina, quando abbiamo preso una lunga zona di calma. E’ lì che abbiamo visto le nostre speranze svanire. Da allora abbiamo anche recuperato un po' del nostro ritardo, ma già sapevano che arrivare al record sarebbe stata un’impresa molto difficile. E' duro ammetterlo perché quando eravamo a Capo Horn il record era ancora alla nostra portata. Eravamo ancora completamente nei tempi. Oggi, oggettivamente, diventa difficile".
Con 3000 miglia ancora da percorrere in Nord Atlantico, le probabilità di IDEC di arrivare prima della "scadenza" del prossimo mercoledì 6 gennaio alle 16:44:15 sono nulle. I tre giorni di stallo al largo del Brasile pesano come macigni.
L'equipaggio di IDEC è rassegnato, ma vuole comunque raggiungere Ouessant il più presto possibile. Per farlo si è posto un nuovo obiettivo, quello di battere il record tra l’Equatore  e Ouessant che è di sei giorni, 10 ore e 44 minuti ed è detenuto proprio dalla loro barca, anche se a quel tempo si chiamava Groupama 3.


02/01/2016 21:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Golden Globe Race: tratta in salvo Susie Goodall

Susie Goodall è stata finalmente recuperata 2.000 miglia a ovest di Capo Horn dall'equipaggio della nave cargo registrata a Hong Kong MV Tian

Ambrogio Beccaria e Geomag campioni di Francia!

Primo italiano a vincere il Campionato francese in solitario in classe serie (Championnat de France Promotion Course au Large), Ambrogio Beccaria, 27 anni, l’8 dicembre scorso Beccaria ha ricevuto la medaglia d’oro presso il Nautic de Paris

Lazio e Campania: allerta meteo sulle zone costiere per domenica 9 dicembre

Previsti anche venti di burrasca nord-occidentali, con raffiche fino a tempesta, sulla Sardegna in estensione a Sicilia e Calabria

Circolo Vela Gargnano: il bilancio del 2018

Gorla e Centomiglia, il ritorno della classe Star, i successi delle squadre giovanili, l'alternanza scuola lavoro, le Università di Brescia e Padova. Il prossimo anno si annuncia un Settembre a tutta vela con le classi Olimpiche e gli equipaggi azzurri

America's Cup: c'è anche Malta con una sfida molto italiana

Il Team Principal dell'Altus Challenge di Malta è Pasquale Cataldi, un uomo d'affari italiano nato a Malta, fondatore e CEO della multinazionale del settore immobiliare e dello sviluppo, Altus

Fincantieri: varata a Marghera Carnival Panorama

È stata varata oggi nello stabilimento Fincantieri di Marghera, “Carnival Panorama”, nuova nave destinata a Carnival Cruise Line, brand del gruppo statunitense Carnival Corporation & plc, primo operatore al mondo del settore crocieristico

Sydney/Hobart: sarà ancora lotta tra Comanche e Wild Oats XI

Il record è di LDV Comanche, che lo scorso anno ha impiegato 1 giorno, 9 ore, 15 minuti e 24 secondi per coprire le 628 miglia del percorso

My Fin vince per il terzo anno il Trofeo Città di Viareggio

I portacolori del Club Nautico Versilia Bresci e Galeassi fanno poker di vittorie di giornata e si aggiudicano anche dell’edizione 2018

Seatec prepara l'edizione 2019

La collaborazione sempre più stretta, efficace e produttiva tra ICE-Agenzia e CarraraFiere porta a Seatec 60 buyer da 25 paesi e una delegazione di giornalisti esteri da 6 paesi

Conclusa la Imperia Winter Regatta

Imperia Winter Regatta per le classi 420 e 470: i fratelli Caldari si impongono nei 420 open; Frascari-Lanzetta tra le femmine, mentre il podio dell’olimpica 470 è appannaggio straniero con la vittoria tedesca di Winkel-Cipra

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci