giovedí, 19 luglio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    platu25    moth    h22    azzurra    barcolana    nautica    press    melges 20    vela internazionale    ucina    altura    laser 4.7    finn    contender    cnrt    vela    windsurf   

ALTURA

Tris di Maxi Jena alla Veleziana

tris di maxi jena alla veleziana
redazione

Maxi Jena sconfigge anche la nebbia e centra il tris alla Veleziana, la grande classica della vela d’altura organizzata dalla Compagnia della Vela. Il maxi yacht dello sloveno di Mitja Kosmina dimostra ancora una volta di essere l’imbarcazione che più si adegua al percorso interamente disegnato nelle acque della Laguna di Venezia e alle sue insidie. Una regata condizionata dalla scarsa visibilità e dalla nebbia che ha costretto il comitato di regata presieduto dal consigliere nazionale Fiv Dodi Villani a rinviare prima di un’ora il segnale di partenza e quindi di spostare la partenza di un miglio avvicinandosi alla bocca di porto di San Nicolò.
Alle 14.37 lo start grazie ad una tregua concessa dalla nebbia alle 189 barche iscritte e un vento di 3-4 nodi cresciuto poi in bocca di porto dove era posizionato il primo cancello. Partenza sprint per Anywave Safilens della Sistiana Sailing che brucia tutti e si porta al comando fino alla prima virata per l’ingresso in Laguna. Subito dietro Maxi Jena, Pendragon e Adriatic Europa, i maxi favoriti visto che alla regata non ha preso parte Spirit di Portopiccolo dei fratelli Benussi dopo il doppio successo alla Barcolana e al Venice Challenge di ieri.
La testa della regata, però, cambia presto cambiato padrone. A Maxi Jena  è, infatti, bastato un po’ di vento nel canale d’ingresso in bocca di porto per recuperare e sviluppare tutta la sua potenza e mettere la sua prua davanti a tutti. Vento che è improvvisamente calato dopo il secondo cancello, davanti all’isola di Sant’Andrea quando i primi maxi yacht si affacciavano in Bacino di San Marco. Per la barca di Kosmina rallentare l’andatura non ha compromesso il primo posto conservato fino all’arrivo davanti a piazza San Marco raggiunto dopo circa un’ora e mezzo di gara. Dietro battaglia per il secondo posto con l’altra barca slovena, Adriatic Europa di Misic Gaspar che ha prima superato Pendragon, in difficoltà  nel passaggio della boa davanti al Lido di Venezia, lungo il canale d’ingresso della bocca di porto e quindi raggiunto e lasciato dietro anche Anywave Safilens del Sistiana Sailing. Quarto posto per Pedragon, la barca di Fabio Sacco, socio della Compagnia della Vela.
Ma per la X Veleziana l’arrivo dei maxi yacht è stato solo l’inizio dello spettacolo. Grazie ad una leggera brezza e alla corrente in entrata sono poi seguite uno dopo l’altro gli arrivi anche degli altri concorrenti e delle imbarcazioni suddivise per categoria. Uno spettacolo nello spettacolo che la nebbia ha solo in parte ridotto limitando anche il tempo di regata fissato con un orario massimo d’arrivo in bacino San Marco per le 17. Veleziana ancora una volta ha significato divertimento, amore per la vela, passione per uno sport nel quale non conta solo vincere
«E’ stato un gran compleanno per il decennale della Veleziana – è il commento del presidente della Compagnia della Vela Ugo Campaner -. Quello che era il nostro obiettivo, cioè trasformare una regata in un weekend di festa della vela della città di Venezia, è stato raggiunto. Tantissime le persone che hanno partecipato, tante le barche di ogni categoria e caratteristica che hanno regatato e poi tanta amicizia e passione velica che ho percepito nel corso del party del sabato sera dove le principali associazioni sportive veneziane hanno accolto l’invito a festeggiare con noi questo particolarissimo compleanno. Sarà un’edizione da ricordare. L’appuntamento per tutti gli equipaggi è per sabato 25 novembre per le premiazioni».
Le classifiche ufficiali suddivise per categoria verranno pubblicate sul sito della Cdv e sulla pagina Fb nei prossimi giorni. Tutte le barche che hanno preso il via hanno superato il primo cancello e quindi sono state classificate.


15/10/2017 18:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Duende (CNRT) vince la Coppa Italia, Tevere Remo la 1^ Coppa Italia per Club

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club - Trofeo Enway

Garda: al mondiale Yngling si parla solo olandese

Mondiali classe Yngling a Riva del Garda: tra i tre olandesi la spunta NED 255 con Moorman Kaj al timone

Coppa Italia: una sola prova e la vince Duende (CNRT)

Riva di Traiano. Coppa Italia - Trofeo Enway 2018 - Tanto l’entusiasmo … ma il vento tradisce la prima della Coppa

Guardia Costiera: sequestrati 11.000 metri di reti illegali

Il sequestro operato da Nave Bruno Gregoretti (CP920) della Guardia Costiera

CNRT: soddisfatti per la Coppa Italia, ma è già tempo di Roma-Giraglia

Soddisfazione per la Coppa Italia a Duende ed applausi a Reale Circolo Canottieri Tevere Remo per la Coppa Italia Trofeo Enway per Club. Ora la pausa estiva e poi si ricomincia con la Roma Giraglia

Parte domani a Domaso il Campionato Italiano H22

L’H22 One Design è un’imbarcazione monotipo di 22 piedi (6,70mt), disegnata dal progettista inglese di Coppa America Rob Humphreys, prodotta da H22 One Design s.r.l.

Cagliari: si è conclusa dopo tre giornate di regate la Coppa Italia della classe Techno 293

A premiare i vincitori delle varie categorie sono stati gli ex campioni mondiali Techno 293, Marta Maggetti, Carlo Ciabatti e Michele Cittadini

Prime regate all'Europeo Ufo 22

Al termine della prima giornata, in cima alla classifica troviamo Frisbee, ITA 049, di Michele Magagna, seguito al secondo posto da Wendl, AUT 114, di Günther Wendl e al terzo posto da GMT-Econova di Giorgio Zorzi, ex presidente della classe

Mondiali giovanili Laser 4.7: oro per Chiara Floriani e bronzo per Giorgia Cingolani

Chiara Benini Floriani (FV Riva) è Campionessa del Mondo 2018 per la classe Laser 4.7

Windsurf, Cagliari: cala domani il sipario domani sulla Coppa Italia'

Domani, 15 luglio, ultimo atto della manifestazione, con in programma nel primissimo pomeriggio delle ultime tre prove della Coppa Italia, con partenza della prima prova alle 13.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci